NEWS

BMW 330e e 225xe: diamoci all'ibrido

04 settembre 2015

Le BMW Serie 2 Active Tourer e Serie 3 adottano un motore elettrico da 88 CV in tandem con i rispettivi turbo a benzina.

BMW 330e e 225xe: diamoci all'ibrido
ANTERIORE E POSTERIORE - Si chiamano BMW 330e (foto sopra) e BMW 225xe e sono le versioni ibride (ricaricabili di tipo plug-in) della classica berlina media e della monovolume a trazione anteriore. In entrambi i casi, il motore termico (turbo a benzina 3 cilindri 1.5 per la Serie 2 Active Tourer e 2.0 a 4 cilindri per la Serie 3) è abbinato a un’unità elettrica da 88 CV. Come sottolinea il suffisso “x”, sulla Serie 2 il motore elettrico concorre a formare uno schema di trazione integrale (il motore termico comanda le ruote anteriori, quello elettrico le posteriori); la Serie 3, per contro, trasmette il moto alle ruote posteriori indipendentemente dalla modalità d’uso prescelta. Verosimilmente, le due BMW saranno commercializzate entro l’anno in Germania, con prezzo appena inferiore a 38.000 euro per la più piccola.
 
OLTRE I 200 KM/H - L’autonomia dichiarata in modalità solo elettrica è di 41 km per la BMW 225xe (qui sotto) e 40 per la BMW 330e, raggiungibile con il selettore eDrive in modalità Max: in questo caso, la velocità massima raggiungibile è di 125 km/h per la Serie 2 e 120 km/h per la Serie 3. Le prestazioni dichiarate parlano, ovviamente con l’uso di entrambi i motori, di 202 km/h di velocità massima per la 225xe (225 km/h per la 330e) e di un passaggio da 0 a 100 km/h in 6”7 (6”1 per la berlina 330e).
 
 
BOOST FINO A 250 NM - Per entrambe la percorrenza dichiarata è superiore a 50 km/litro, tenendo ovviamente conto dell’azione del motore elettrico e partendo con le batterie completamente cariche, esaurita la quale i risultati sono meno favorevoli; la doppia propulsione si rivela utile anche sul fronte coppia, regalando alla BMW 330e 100 Nm supplementari in ogni caso (che possono arrivare a 250 di picco). Per la berlina i dati di targa sono pari a 252 CV complessivi e coppia massima di 420 Nm (320 dei quali ascrivibili al motore termico); per la BMW Active Tourer, i CV del motore termico sono 136, con 220 Nm di coppia (aumentabile fino a 165 Nm supplementari). 
 
CAMBIANO I CAMBI - I cambi sono differenti: sulla Serie 2 è adottato un automatico sequenziale a 6 marce, sulla Serie 3 un robotizzato Steptronic a 8. Anche il pacco batterie (per entrambe agli ioni di litio) ha diverso alloggiamento: sulla monovolume è sotto il divano posteriore, sulla berlina sotto il bagagliaio - con capacità, rispettivamente, di 7,7 kWh e 7,6 kWh. Insomma, tra le due ibride vi sono differenze non da poco; analogo, per contro, è il tempo di ricarica dichiarato, 195 minuti dalla presa di corrente domestica o 135 con lo specifico accessorio BMW, chiamato Wallbox. Comuni le modalità di guida: Auto eDrive ripartisce, fino a 80 km/h, il lavoro dei due motori; Save Battery preserva la carica del pacco batterie, sfruttando il motore termico come generatore e il recupero di energia in frenata.
BMW Serie 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
271
212
149
38
78
VOTO MEDIO
3,7
3.748665
748


Aggiungi un commento
Ritratto di LoryPetra
4 settembre 2015 - 11:49
Spero che FCA adotti un sistema ibrido per i propri veicoli il più presto possibile, Marchionne ha detto che ancora devono studiare se sarebbe redditizio mettere delle ibride nella gamma del gruppo, ma Harald Wester ha detto che per i suoi marchi (Maserati e Alfa Romeo) ci saranno sicuramente dei propulsori ibridi nella gamma motori. So che Marchionne qualche mese fa ha avuto un faccia a faccia con il ceo di Tesla quindi spero che sia un segno positivo.
Ritratto di rikykadjar
5 settembre 2015 - 13:39
3
Speriamo anche se è già tardi visto che si aggiungono ogni giorno dei nuovi concorrenti..
Ritratto di canton
5 settembre 2015 - 14:40
Verissimo, la Fiat deve cambiare, il mondo va avanti. Però anche l Italia,a confronto di molti paesi sembra di essere nel medioevo, un saluto
Ritratto di Lo Stregone
8 settembre 2015 - 16:23
Dicono "Ci saranno". Il problema è quando ci saranno. Spero non troppo tardi. Ma dato che FCA sembra desiderosa di unirsi a GM (ammesso che accada), la vedo dura con il resto.
Ritratto di LoryPetra
8 settembre 2015 - 16:29
La GM ha già delle ibride e elettriche in gamma, magari Marchionne punta all'unione per accedere alla tecnologia ibrida già pronta senza doverla sviluppare, anche se in realtà credo che voglia fondersi con GM solo per mettere le mani su Opel dal versante americano dopo il no dei tedeschi
Ritratto di Lo Stregone
9 settembre 2015 - 14:51
Mica stupido SM. Lui non sviluppa, acquisisce da altri e poi presenta i prodotti come propri. Che bellissima furbata. senza spendere un quattrino. Ma non può durare sempre, dovrà esporsi anche lui ed allora rideremo.
Ritratto di Bear Boss
4 settembre 2015 - 13:35
Quando ieri affermavo che fra 30 anni i diesel si saranno estinti...anche i tedeschi lo hanno capito, ormai stanno investendo molto più nello sviluppo di ibrido ed elettrico che sul diesel.
Ritratto di Francesco Noto
6 settembre 2015 - 12:43
BMW sempre all'avanguardia della tecnica. Qualche problemino nella pratica, ma sempre a livelli altissimi.
Ritratto di swiss air
7 settembre 2015 - 13:34
BMW ha semplicemente fatto un accordo con Toyota . BMW fornirà diesel a Toyota , che non vuole più investire in evoluzioni nelle tecnologie diesel in cambio Toyota fornirà tecnologia ibrida a BMW . Per Tesla , faccio notare che fornisce già a Mercedes i propulsori per la classe B ad alimentazione esclusivamente elettrica , 250 i km di autonomia dichiarati dalla casa tedesca
Ritratto di FRANCESCO31
7 settembre 2015 - 15:13
servirebbe una Fiat 500 ibrida plug in col bicilindrico 0.9 da 85 cavalli
Pagine