NEWS

BMW: gli optional si sbloccano se acquistati online

Pubblicato 06 luglio 2020

Il sistema multimediale Operating System 7 della BMW diventa sempre più ricco di funzioni.

BMW: gli optional si sbloccano se acquistati online

COME GLI SMARTPHONE - Connessi ad internet per ricevere avvisi e informazioni stradali in tempo reale, i moderni sistemi multimediali sono aggiornabili al pari degli smartphone, così da poter ricevere l’ultima evoluzione di app o servizi anche mesi dopo l’acquisto. Questo scenario ha aperto nuove prospettive alle case automobilistiche, che hanno pensato di introdurre funzionalità a pagamento con cui il cliente può impreziosire la vettura, in vista magari di un lungo viaggio o di una giornata in pista: pur dotata dell’hardware necessario per fare funzionare, ad esempio, il regolatore di velocità adattivo e la gestione automatica dei fari abbaglianti, l’auto non può attivarli fino a quando non viene pagato l’importo dal negozio virtuale, simile a quelli di Apple e Google.

TANTI SERVIZI - A fornire funzioni a pagamento è anche la BMW, il cui store ConnectedDrive Store è accessibile ai modelli con il sistema multimediale Operating System 7. Dal negozio virtuale si può “sbloccare” la versione sportiva delle sospensioni adattative, oltre al sistema che spegne automaticamente i fari abbaglianti quando riconosce la presenza di altri veicoli (per non abbagliarne i guidatori); il regolatore di velocità adattativo con funzione di arresto e ripartenza nel traffico; il BMW IconicSounds Sport, per le auto elettriche, che emette la melodia composta dal noto compositore Hans Zimmer per segnalare ai pedoni l’approssimarsi della vettura; e il BMW Drive Recorder, una telecamera frontale per riprendere la strada: può essere attivata dal guidatore, alla presenza di uno scenografico paesaggio, o dall’elettronica, che salva i 20 secondi antecedenti e successivi uno scontro.

 

PROVA DI 1 MESE - I prezzi vanno dai 39 euro dell’On-Street Parking Information, che stima la possibilità di trovare un parcheggio libero nella zona, agli 899 euro del regolatore di velocità adattativo. Non mancano nemmeno i pacchetti: quello più completo, il Connected Package Excellence, costa 279 euro l’anno e include nove servizi, fra cui i comandi vocali, le informazioni sul traffico in tempo reale, l’aggiornamento via internet delle mappe per la navigazione satellitare e l’On-Street Parking Information. Per alcuni servizi è disponibile la prova mensile del servizio, gratuitamente o ad una cifra simbolica (1 euro): se ne è soddisfatto, lo acquista per un periodo di 1 o 3 anni. La BMW ha anticipato che aggiungerà in futuro altri servizi, con i quali far migliorare l’agio del guidatore o per l’assistenza alla guida. 

TANTE NUOVE FUNZIONI - Il sistema multimediale BMW Operating System 7 si arricchisce di altre nuove funzioni (foto qui sopra). Tra le tante, citiamo BMW Maps, la app di navigazione che si aggiorna e la casa definisce più veloce, intuitiva e accurata. C’è ora il supporto ad Android Auto, per l’uso delle app degli smartphone tramite lo schermo della vettura e l’assistente vocale BMW Intelligent Personal Assistant riceve un nuovo design e nuove funzioni.

BMW Serie 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
156
74
40
35
57
VOTO MEDIO
3,7
3.654695
362




Aggiungi un commento
Ritratto di DajeAo
6 luglio 2020 - 13:33
Quindi in futuro pochi saranno proprietari dei propri mezzi e tutto sarà in affitto per sempre, a sto punto aspetto di prendere direttamente una Ferrari in affitto invece di BMW o simili :) poi scarico l'aggiornamento e come clacson metto AC/DC
Ritratto di Andre_a
6 luglio 2020 - 14:42
9
Mi chiedo come faranno contro la pirateria: tanti fanno il jailbreak dell’iPhone nuovo solo per non pagare Spotify premium, prevedo tante BMW base che magicamente si trasformeranno in full optional.
Ritratto di Lo Stregone
7 luglio 2020 - 10:34
Io penso che il discorso vada inverito: la pirateria riuscirà ad ottenere gli optional senza pagare per loro ma addebitando ad altri.
Ritratto di Andre_a
7 luglio 2020 - 11:11
9
Può essere, ma non ho capito esattamente cosa intendi: il pirata prende l’optional ma addebita il costo a un altro utente? Certo, ma è “sufficiente” clonare una carta di credito per farlo, non ci vuole mica il nuovo infotainment BMW. Oppure che BMW aumenterà il costo degli optional per compensare i pirati che se li prendono gratis? La storia dimostra che la pratica non funziona. Se è possibile ottenere lo stesso bene gratis (certo, illegalmente, ma con possibilità di essere beccati prossime allo 0), alzarne il prezzo fa solo aumentare i pirati.
Ritratto di Rav
6 luglio 2020 - 14:53
3
Non proprio come uno smartphone. Sullo smartphone le app ti danno le funzionalità più diverse un po' come i programmi installati sul pc. Qui BMW ti vende un'auto praticamente full optional ma con funzionalità bloccate che devi pagare per sbloccare. Perchè, tanto per dire, la telecamera frontale ce l'avrà ma non la puoi usare a meno di non pagare. In pratica oltre a risparmiare facendo auto praticamente tutte uguali a livello di allestimento guadagna pure i soldi di chi vuole sbloccare funzionalità che però l'auto avrebbe già. Personalmente sono contrario. Una cosa è l'attivazione di un rilevatore traffico online sul navigatore di cui magari uno non vuole pagare il canone annuo, ben altra cosa è lo sblocco di opzioni fisicamente già installate. Se ci sono e le pago con l'auto, allora me le fai usare.
Ritratto di deutsch
6 luglio 2020 - 15:26
4
capisco che possa sembrare illogico ma bmw non ti fa pagare un optional elettronico che non hai ordinato cova vi cambia. il lato positivo dovrebbe essere una semplificazione in fase di assemblaggio ma anche una miglior rivedibilità di seconda mano grazie alla possibilità aggiungerli dopo optional che il primo proprietario ha ritenuto non necessari
Ritratto di Andre_a
6 luglio 2020 - 15:49
9
@Rav: io sono contrario anche al traffico online. Ovvero, loro sono liberi di farlo, ma perché pagare abbonamenti salati quando Google maps, Waze e simili danno un servizio gratuito e spesso migliore? @deutsch: a me sta bene a patto che aprano il sistema alle terze parti, così vediamo se un regolatore di velocità adattivo vale davvero 900€.
Ritratto di deutsch
6 luglio 2020 - 17:02
4
mica sei obbligato a comprarli, sono solo un'opzione solo che in questo caso paghi un noleggio a tempo scaduto il quale puoi decidere. in linea teorica dovrebbe costare meno che comprarli altrimenti non avrebbe senso. non penso possano aprire a terze parti anche perchè il regolatore adattivo è loro, nel canone che paghi c'è anche la tecnologia/hardware che è già installata ma hai diritto ad usare solo in caso di abbonamento con loro.... se ipoteticamente ti abboni con un altro devi chiedere a questi e non a bmw anche l'hardware
Ritratto di Andre_a
6 luglio 2020 - 17:15
9
@deutsch: nell’elettronica non è così. Posso comprare un PC (hardware) e installarci il sistema operativo (software) che preferisco. Anche con i telefoni, posso comprare un iPhone e usarci Google maps, Gmail e Chrome, posso addirittura installarci Android e, al massimo, la Apple può togliermi la garanzia. Se le auto vogliono “entrare nel territorio” dell’informatica devono rispettarne l’etica e le regole, compreso il diritto di acquistare l’hardware da Tizio e il software da Caio. Secondo me è inevitabile, già il diritto statunitense ha cominciato a muoversi in tal senso.
Ritratto di deutsch
6 luglio 2020 - 17:23
4
non concordo col paragone. puoi installare tutto il software che vuoi, a parte che io avrei qualche riserva sul software gratuito di "miocuggino", finche si tratta del cellulare ok al massimo spegni e resetti ma intaccare di un veicolo ..... avrei molti dubbi. Resta che l'hardware lo devi pagare a bmw e senza in teoria non potresti usarlo. considerando quanta gente cracca cell, console ect per non pagare il dovuto ... dubito che sarà aperta lo soluzione di bmw. Cmq mi è parso di leggere che ogni tanto anche tesla disattiva funzioni non regolarmente vendute o dopo il periodo di "noleggio"
Pagine