NEWS

Nuova BMW X1: si avvicina il debutto

Pubblicato 10 maggio 2022

Sarà svelata nell’autunno del 2022 la prossima generazione della BMW X1, che sarà proposta anche in una variante elettrica denominata iX1.

Nuova BMW X1: si avvicina il debutto

POCHI MESI AL DEBUTTO - La nuova BMW X1 sarà svelata a settembre, pronta per essere nelle concessionarie all’inizio del 2023. Per stuzzicare la curiosità la BMW ha diffuso alcune immagini dove la terza generazione della suv di medie dimensioni (dovrebbe essere lunga circa 450 cm) si mostra ancora coperta da alcune camuffature in occasione dei testi invernali ad Arjeplog, nel nord della Svezia.

PIATTAFORMA EVOLUTA - La nuova BMW X1 è sviluppata sulla base della piattaforma FAAR, utilizzata anche dalla serie attuale, debitamente aggiornata e condivisa con la prossima generazione della Mini Countryman. La X1, così come la sorella maggiore X3, verrà offerta offerta con motori ibridi leggeri, benzina e diesel, ibridi plug-in, ma anche in una variante completamente elettrica, che si chiamerà iX1 (alla quale si riferiscono le immagini). Non mancherà una versione prestazionale M135i xDrive, che sarà la top di gamma in termini di prestazioni.

PIÙ MUSCOLOSA - Osservando le foto della BMW X1 diffuse dalla casa di Monaco, nonostante le camuffature si notano forme più muscolose rispetto alla serie attuale, dovute in larga parte alla griglia anteriore più larga e squadrata e ai passaruota più bombati che rendono la fiancata più muscolosa.

L’ELETTRICA ALLA PROVA DEL FREDDO - La BMX iX1 ritratta nelle foto era impegnata nei test invernali su strade coperte di neve e su piste di ghiaccio, fondamentali per mettere a punto le doti dinamiche, i dispositivi di assistenza alla guida e la risposta alle basse temperature (al freddo la carica della batteria diminuisce). La iX1 è spinta dal powertrain BMW eDrive di quinta generazione e potrà contare sulla trazione integrale, con un motore posizionato sull’asse anteriore e uno su quello posteriore. Entrambi sono alimentati da una batteria agli ioni di litio che assicura un’autonomia da 413 a 438 km.



Aggiungi un commento
Ritratto di ziobell0
10 maggio 2022 - 17:19
la partita si gioca sui mq. di doppio rene
Ritratto di Goelectric
10 maggio 2022 - 20:20
Oggi ho visto una m3 coupe(o m4 non so) nera col doppio rene senza cromature:per un attimo ho pensato non avesse il paraurti anteriore!!!
Ritratto di PierSilver
10 maggio 2022 - 17:26
La X1 uscente è stata una quadratura del cerchio imbattibile, come rapporto tra volume interno utilizzabile / lunghezza auto, anche grazie a sedili posteriori slittabili (individualmente) avanti e indietro, 3 adulti dietro ci stanno, finiture generali buone, alta abbastanza da avere sedute comode (non infossate come nelle auto pre-SUV) e buon campo visivo ma non tanto da destabilizzarla troppo come dinamica di guida, tettuccio panoramico/apribile enorme. Le ho guardate bene tutte le auto potenzialmente concorrenzi, senza pregiudizi di badge o altro, e mi sento di di che l'X1 fornisce/va un pacchetto unico.
Ritratto di - ELAN -
10 maggio 2022 - 18:26
1
Cos'è il "badge" in questo caso? Cosa intendi per pacchetto?
Ritratto di PierSilver
10 maggio 2022 - 21:19
Badge: marchio, stemmino sul cofano. Pacchetto: l'insieme delle caratteristiche salienti (descritte prima).
Ritratto di - ELAN -
11 maggio 2022 - 18:23
1
E' un pacchetto normale secondo me, ed il plus (che c'è) rispetto ad altre non badge sta/rà soprattutto nell'accessoristica a pagamento. Una M-Sport per forza è attraente... quanto costa in più rispetto ad una base? Sicuramente, se si osa un pò, i motori sono al vertice della categoria... ma a che prezzo?
Ritratto di bangalora
12 maggio 2022 - 09:56
Troppo cara per quello che da e poi non e' pii' brillante rispetto ad una ventina di anni fa.
Ritratto di PierSilver
12 maggio 2022 - 17:07
@bangalora, qui viene il problema, trovami un'auto con le caratteristiche ho scritto sopra, a qualsiasi prezzo, di qualsiasi marca, premium o non premium. Mi piace che ancora, dopo 20 anni, si continuo a scrivere dei marchi premium "troppo cara per quello che dà". Cioè... è letteralmente la definizione di premium, ma si vede che a qualcuno ancora sfugge.
Ritratto di - ELAN -
13 maggio 2022 - 11:34
1
Non si può convincere un tifoso. Se a te piace e la trovi perfetta, eccelsa, la migliore... buon per te! "troppo cara" poi non rasenta la definizione di premium ma un parere circa la disponibilità a spendere per un delta (definizione) di prezzo in più. Uno può prendere un X3 sei cilindri usato e pagarlo meno di una X1 nuova tre cilindri.
Ritratto di PierSilver
13 maggio 2022 - 13:03
@elan, boh, tra le persone che frequento io "pagare un premium per qualcosa" significa esattamente pagare un sovrapprezzo giustificandolo in virtù di qualità o intangibili o, quando oggettivamente presenti (es. finiture), più o meno evidentemente più costose rispetto ai concorrenti.
Pagine