NEWS

Gli autonoleggi dichiarano guerra al car sharing parigino

14 giugno 2011

Avis, Hertz e altri non ci stanno e fanno causa alla Autolib' della Bolloré, il servizio di car sharing della capitale francese che dovrebbe partire entro la fine dell'anno.

NON CI STANNO - Guai in vista per monsieur Bolloré e la sua Autolib' il servizio di car sharing con auto elettriche che dovrebbe essere attivo dalla fine dell'anno nella capitale francese (del quale abbiamo scritto qui). Secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Indipendent una lobby, della quale fanno parte aziende come Avis ed Hertz, ha fatto causa al comune di Parigi per concorrenza sleale. Il tribunale amministrativo dovrebbe decidere entro alcune settimane se abolire il nuovo sistema così come richiesto o rigettare l'istanza. 
 

Bollore autolib
 

SEMPLICE ED ECONOMICO - Autolib' funziona come i servizi di bike sharing che, per esempio, sono attivi in città come Milano. Circa 700 citycar elettriche Bluecar a quattro posti saranno noleggiabili per mezz’ora al prezzo di 5 euro per i residenti, mentre per i turisti la tariffa sarà pari a 7 euro. L'abbonamento costa 10 euro al giorno, 15 euro la settimana o 144 euro l'anno. Le auto saranno ospitate presso appositi parcheggi su strada o interrati (presso i quali vanno anche restituite) e basterà la tessera dell'abbonamento per mettere in moto e partire. Le auto sono dotate di autoradio e navigatore satellitare, molto utili non solo per i turisti.

VIDEO




Aggiungi un commento
Ritratto di TheWander
14 giugno 2011 - 17:45
1
per quale motivo fanno causa, perchè sarebbe concorrenza sleale?
Ritratto di Mister Grr
14 giugno 2011 - 18:19
ecco perchè.
Ritratto di mustang54
14 giugno 2011 - 19:02
2
Avis e Hertz: perchè al posto di dichiarare guerra alla Bolloré non vi alleate con essi??? Esperienza insieme alla tecnologia moderna
Ritratto di Al86
15 giugno 2011 - 00:39
Se vige il libero mercato il sig. Bolloré ha fatto benissimo, ora se i capoccioni in Avis e Hertz non ci avevano pensato prima, l'unica cosa che devono fare è rendersi competitivi con proposte altrettanto allettanti, comodo per loro avere il "libero mercato" quando ci guadagnano, e se qualcuno fa qualcosa che li impensierisce fare cartello e andare in tribunale...
Ritratto di fogliato giancarlo
15 giugno 2011 - 01:33
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di ForzaPisa
15 giugno 2011 - 10:06
Ahahah... tutti liberisti quando si guadagna e poi si ricorre ai giudici quando un concorrente ha una proposta migliore. Davvero una bella "pubblicità" per Avis e Hertz....
Ritratto di Filippo C
15 giugno 2011 - 10:36
Se è il comune di Parigi a metterci dei soldi allora è veramente una concorrenza sleale.
Ritratto di ForzaPisa
15 giugno 2011 - 10:58
Perché? Se fosse un modo per togliere inquinamento non potrebbe pagare? O meglio ancora: se fosse un investimento dove il comune ci guadagna pure?
Ritratto di fogliato giancarlo
15 giugno 2011 - 15:45
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di GiulianoCosimetti
15 giugno 2011 - 10:50
A Roma uso il car sharing invece delle auto a noleggio breve. La mia scelta va ben oltre il risparmio. Con il car sharing posso transitare sulle corsie preferenziali, attraversare i quartieri coperti dalla fascia ZTL e non pago i parcheggi. La convenienza viene soprattutto dal fatto che pago per quanto utilizzo, al contrario dei noleggi dove si è costretti a pagare per 24 ore. Ultima cosa...solo nel mio quartiere ci sono 3 parcheggi dove vengono rilasciate le vetture.
Pagine