NEWS

La Bridgestone e la gomma invernale... del futuro

20 febbraio 2014

Sulle nevi svedesi, il costruttore giapponese ci ha offerto un “assaggio” del nuovo pneumatico Blizzak LM001, disponibile da ottobre 2014 per utilitarie e berline compatte.

La Bridgestone e la gomma invernale... del futuro
GIOCO D'ANTICIPO - Manca poco alla fine dell'inverno, ma i produttori di pneumatici hanno già pronte le novità da sfornare quando, alla fine dell'anno, il grande freddo tornerà. Per la Bridgestone la "gomma del futuro" si chiama Blizzak LM001 (guarda il video più in basso), e punta su nuove mescole ricche di silice e su un efficace battistrada direzionale interamente coperto da lamelle con tecnologia 3D (sono più complicate da realizzare, ma imprigionano meglio la neve e migliorano le prestazioni in frenata e in curva sull'asciutto). Nel suo centro prove svedese di Vidsel (per saperne di più, leggi qui), la casa giapponese ha già mostrato alle più importanti riviste europee i punti di forza del nuovo Blizzak LM001: arriverà a ottobre prossimo, inizialmente con nove misure da 165/70 R 14 a 205/55 R 16. 
 
 
COME È FATTO… - Partiamo da quel che non si vede, ovvero dalla composizione chimica della mescola, per la quale l'azienda giapponese parla di nuovi polimeri e abbondante utilizzo di silice, per migliorare le prestazioni non soltanto sulla neve, ma anche su fondi bagnati (come abbiamo visto quest'anno, spesso l'inverno è contraddistinto da abbondanti piogge). Proprio per avere più sicurezza in tali condizioni, i canali "a virgola" che scaricano l'acqua si allargano verso l'esterno del pneumatico, mentre gli angoli smussati dei tasselli evitano la formazione di vortici che ne rallenterebbero lo smaltimento. Ciò che invece punta a migliorare le prestazioni in frenata e in curva sull'asciutto è l'uso di lamelle 3D su tutta la superficie del battistrada: così ogni singola lamella può poggiare sull'altra, quasi incastrandosi, riducendo la deformazione dei tasselli. In questo modo si migliora anche la durata della gomma (del 15%), che secondo la casa giapponese può arrivare a 30.000 km: tanti, per una invernale.
 
 
…E COME VA - Abbiamo fatto conoscenza col nuovo Blizzak LM001 a pochi chilometri dal circolo polare artico, nel centro prove Bridgestone di Vidsel, fortunatamente con temperature relativamente "miti" (un paio di gradi sotto lo zero, ben lontani dalle medie di -30 °C tipiche di queste zone), e (proprio per questo) su una neve assai più simile a quella, umida e pesante, delle nostre regioni che a quella leggera e farinosa dei paesi scandinavi. Una decina di test hanno dimostrato l'efficacia del nuovo prodotto "giapponese" (è sviluppato anche in Italia, nel centro tecnico vicino a Roma - leggi qui -, oltre che in Svezia). Al volante di una flotta di Volkswagen Golf 1.4 TSI equipaggiate con gomme di 195/65 R 15, abbiamo affrontato prove di slalom, frenata sulla neve e accelerazioni in cui gli strumenti hanno evidenziato prestazioni superiori rispetto a uno dei migliori prodotti concorrenti in commercio. Caratteristiche che avevamo già intuito nelle prove soggettive (ovvero senza strumentazione) sui lunghi percorsi tutti curve e saliscendi del comprensorio di Vidsel. Qui sono emerse anche la notevole sensazione di sicurezza e di stabilità in velocità, oltre alla progressività di risposta nelle manovre: indispensabile per non avere brutte sorprese nel caso si esageri con l'acceleratore, si affronti male una curva o ci si trovi in una situazione d’emergenza.
VIDEO
Aggiungi un commento
Ritratto di auto_gatto
21 febbraio 2014 - 09:37
Sarà anche un'ottima gomma, ma se poi costa uno sproposito...
Ritratto di davenport
21 febbraio 2014 - 14:33
Non entro in merito alle nuove mescole, Io abito in germania, percorro circa 70.000km all'anno, di cui quasi la metà con gomme invernali, bene dopo aver provato parecchi pneumatici, posso dire che le Michelin Alpin sono quelle che mi hanno soddisfatto di pù e se guardate il prifilo è molto simile a queste nuove Bridgestone, io cambio i pneumatici invernali ogni anno,il mensile dell'ADAC (automobile club tedesco) da sempre "considera" le Continental le migliori, (per forza la Continental è sponsor dell'ADAC) invece costano molto e sono mediocri sia per durata che per efficacia sui fondi nevosi e via dicendo, comunque per la Panda di mia moglie che in inverno percorre si e no 2000km, per brevi percorrenze ho da 4 stagioni delle AVON(erano tra le più economiche quando le ho prese)che vanno benissimo, pertanto secondo me bisogna vedere che uso si fa dell'auto in inverno, e dove, poi si possono scegliere le gomme, ma non credo che la Bridgestone abbia scoperto l'acqua calda
Ritratto di edolo
22 febbraio 2014 - 15:17
davenport...hai mai provato le nokian???io abito in montagna e per lavoro viaggio di notte scendendo da una valle e risalendone un'altra,con ghiaccio e neve;anch'io ne ho provati tanti di pneumatici invernali fino a quando nn ho provato le nokian,prima le dr poi le wr g2 e adesso avendo cambiato macchina le wr g2 suv....ti posso assicurare che in tutte le situazioni le wr g2 ti tirano fuori sia dalla neve che dal ghiacci (ovviamente non sono chiodate) quindi nn fanno miracoli....e come prezzo sono molto sotto le Bridgeston e Continental....provale e poi mi dirai!!!ah vanno benissimo anche con forte pioggia !!!
Ritratto di davenport
23 febbraio 2014 - 10:26
è vero , hai ragione le Nokian sono ottime per neve e ghiaccio, me ne ero dimenticato, le ho avute anche io, non mi ricordo quale modello, unico appunto è che sull'asciutto o bagnato non erano il massimo, e su questi fondi erano piuttosto rumorose, ma forse essendo di qualche anno fà , ora sono migliorate
Ritratto di edolo
23 febbraio 2014 - 18:20
adesso sono ottime anche con asciutto e bagnato....le d3 sul bagnato davano qualche problemino in curve veloci...ma con le wr g2 problema risolto