NEWS

Super Cruise, la guida assistita secondo la Cadillac

9 settembre 2014

La Cadillac offrirà una serie di tecnologie avanzate entro il 2017. In fase di sviluppo, sistemi di guida assistita e scambio di informazioni tra i veicoli.

Super Cruise, la guida assistita secondo la Cadillac
SICUREZZA IN PRIMO PIANO - La Cadillac inizierà ad offrire tecnologie avanzate “intelligenti e connesse” a partire dal 2017. È quanto dichiarato da Mary Barra, amministratore delegato della General Motors, a margine del congresso di Detroit sui sistemi intelligenti applicati al trasporto. “Attraverso la tecnologia e l’innovazione renderemo la guida più sicura” ha assicurato Barra durante il suo intervento. In dettaglio, nel 2017 un nuovo e non precisato modello Cadillac offrirà un pacchetto di assistenza alla guida che va sotto il nome di “Super Cruise” mentre la berlina CTS (foto sopra e qui sotto) sarà in grado di scambiare informazioni relative alla sicurezza con altri veicoli.
 
 
UN AIUTO ALLA GUIDA - La tecnologia Super Cruise è progettata per aumentare il comfort del guidatore sia in autostrada che nel traffico cittadino con il veicolo che sarà in grado di mantenere autonomamente la corsia di marcia, regolare la velocità e frenare automaticamente. La tecnologia V2V (Vehicle to Vehicle) consente ai veicoli di comunicare gli uni con gli altri e consentirà invece di condividere informazioni come posizione, velocità e direzione di marcia e di avvisare di eventuali pericoli in avvicinamento.
 
 
LA GAMMA 2015 - Guardando al presente, Cadillac si prepara al lancio europeo delle nuove ATS Coupé ed Escalade che arriveranno nella seconda metà del 2014 e al leggero rinnovamento delle berline ATS E CTS (edizioni 2015). La coupé sarà disponibile con un motore 2.0 Turbo da 276 CV e 400 Nm di coppia mentre la quarta generazione della grossa Suv (per la prima volta in Europa anche a passo lungo) sarà spinta da un V8 6.2 abbinato esclusivamente alle 4 ruote motrici. Già stabilito il prezzo di partenza: 98.411 euro.
Cadillac CTS
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
58
42
33
9
10
VOTO MEDIO
3,8
3.848685
152
Aggiungi un commento
Ritratto di TurboCobra11
11 settembre 2014 - 10:10
Motori e potenze troppo alte per l'europa, sopratutto a benzina. Con un diesel da 200cv qualcosa potrebbero riuscire a vendere, almeno di più del centinaio di auto che vendono in un anno in europa. Aprezzabile l'impegno nei sistemi di assistenza alla guida, ma come scritto nell'articolo di un altro giornale, dal My2015 hanno introdotto su tutta la gamma un piccolo ma utilissimo sistema, ovvero la ricarica wireless per lo smartphone nel portaoggetti dedicato ad esso, così che solo riponendolo si ricaricherà e quando lo si va a riprendere per scendere dall'auto si avrà il telefono completamente carico. Spero che anche le altre case adottino questo dispositivo dal costo di 1-2€ per un casa automobilistica, visto che con 4-5 € lo si trova su internet. Infatti molti smartphone hanno già da anni questa tipologia di ricarica, NokiaLumia e Samsung su tutti. ...Saluti