NEWS

Carburante alle stelle? Faccio il pendolare del pieno

29 dicembre 2011

In Italia nuovo record della benzina, che sfonda quota 1,72 euro. E anche il gasolio è sempre più caro. La soluzione? Per chi abita vicino a Svizzera o Slovenia, fare rifornimento oltreconfine: non la regalano, ma è meno costosa.

IN CODA AI VALICHI - Pendolarismo del pieno: ritorna il fenomeno che aveva caratterizzato i primi anni 90, con automobilisti italiani in fila verso Svizzera (nella foto in alto la dogana di Ponte Chiasso) o Slovenia, a caccia di un pieno meno esoso. A spingerli oltreconfine è il prezzo del carburante che nel nostro paese è il più alto dell’Unione europea: in modalità servito, attorno a 1,71 euro per un litro di benzina (oggi negli impianti Eni 1,722 euro, nuovo record), mentre il diesel viaggia attorno a 1,7 euro. Fanno gola i prezzi dei nostri vicini: in Svizzera, 1,31-1,46 euro per un litro di benzina, e 1,39-1,61 per il gasolio; mentre in Slovenia siamo rispettivamente a quota 1,32 e 1,27.

DUE CONTI - Il fatto è tutti i paesi (tranne la Svizzera per il gasolio) confinanti con l’Italia caricano sui carburanti meno imposte rispetto al nostro: una differenza da 13 a 31 centesimi il litro. Con la manovra Monti che ha peggiorato la situazione: vedi qui. Il Friuli-Venezia Giulia (confinante con Austria e Slovenia) ha prezzi più alti rispetto a quelli oltrefrontiera tra i 36 ed i 40 centesimi/litro per la benzina, e tra i 19 ed i 30 centesimi per il gasolio. Nelle province dell’alta Lombardia, il divario rispetto alla Svizzera è sino a 35 centesimi per la benzina e sino a 20 per il gasolio. Così, si calcola che autotrasportatori e famiglie spenderanno 600 milioni di euro l’anno fuori dall’Italia: un danno di 300 milioni per il nostro fisco. 



Aggiungi un commento
Ritratto di apm
29 dicembre 2011 - 12:28
danno da 300 milioni per il fisco? GODO
Ritratto di mustang54
29 dicembre 2011 - 12:33
2
quei 300.000.000 li preleveranno da noi poveri disgraziati...
Ritratto di Renault90
29 dicembre 2011 - 17:37
E vero che li prenderanno da altre parti però vedi alla fine lo han voluto loro stessi anche se a loro niente gliene frega perchè penseranno di tassare altro.
Ritratto di SaverioS
3 gennaio 2012 - 11:40
E per tutti quelli come Lei che vivono vicino confine... Come al solito si mette in atto l'antica arte dell'Italica egoistica arrangiarsi.... NON E QUESTO IL SISTEMA PER RISOLVERE IL PROBLEMA!! Voi, risolvete solo ( per adesso ) i c*a*z*z*i* vostri, danneggiando gli altri Italiani che sono costretti a pagare i carburanti per come si svegliano i politici e decidono di portarli a 3€ al litro ( Natale 2012 !!! ) BISOGNA TROVARE TUTTI INSIEME IL SISTEMA PER COSTRINGERLI A FARCELA PAGARE IL GIUSTO!!! ( continuando di questo passo sareste costretti per fare il pieno di arrivare fino in Grecia...... che nonostante dicano che sono in una catastrofe finanziaria.... la benzina la pagano 1,16 euro al litro..... c.a. quasi vi conviene..... )
Ritratto di Mengele
1 gennaio 2012 - 13:12
a furia di prelevare dai disgraziati, presto il sistema collasserà con pesanti coseguenze su tutti, ma almeno ci sarà una ricostruzione. E' come quello che si taglia un braccio per fare un graffio al Re, ma io credo che è l'unico sistema rimasto per garantire un futuro degno ai nostri posteri.
Ritratto di AngiolettoNero
3 gennaio 2012 - 14:17
...sono 300 mln in meno per il fisco da parte di SOLO quelli che vanno oltre confine a fare rifornimento... e il resto gli altri 59 milioni di italiani il rifornimento dove lo faranno!? 300 mln in meno contro chissà quanti mld. Chi sta a più di 60/70 km dal confine (ma anche meno) non ha conveniente ad andare DI PROPOSITO a fare carburante fuori dall'Italia... quindi lo fa in territorio nazionale con tutte le accise e l'iva del caso.
Ritratto di NITRO75
29 dicembre 2011 - 12:29
per convenire dovrei vivere alla frontiera. Altrimenti il guadagno si fuma nella ricerca del benzinaio oltre confine.......la vera soluzione è solo una: LASCIARE LA MACCHINA IN GARAGE!!!!!!
Ritratto di Zack TS
29 dicembre 2011 - 12:33
1
infatti anche qui da me stanno tutti in macchina, bisogna cominciare a prenderla di meno......escludendo chi la deve prendere per forza, ci sono zone nella periferia di Roma che non sono ben servite dai mezzi purtroppo.....ci vorrebbe una rete di metro più completa, due linee sono poche per questa città
Ritratto di mustang54
29 dicembre 2011 - 12:35
2
delle passeggiate, ma per andare al lavoro come faccio a fare 20km? PS non si sono mezzi pubblici.
Ritratto di SaverioS
3 gennaio 2012 - 11:53
BRAVO, forse Lei la può lasciare in garage ma ci sono molti Italiani che con l'auto ci lavorano e non vivono nelle grandi città dove possono utilizzare i mezzi pubblici. Poi, per assurdo, anche lasciandola in garage ferma, SI CONTINUA A PAGARE !! ( assicurazione,tassa di possesso, SEMPRE PIù CARI !!! ) e se ancora per assurdo, riusciamo a non prenderla.... per andare a comprare i generi alimentari in un centro sotto casa...... continueremo a pagare salato il carburante, spalmato appunto nella merce di prima necessità che arrivano nel centro con mezzi che vanno a gasolio che costa ugualmente troppo e quelli non li possono certo tenere IN GARAGE!......
Pagine