NEWS

In casa Jaguar arriva la rivoluzione XJ

10 luglio 2009

È stata presentata oggi, dal noto presentatore americano Jay Leno, la nuova versione dell'ammiraglia inglese per eccellenza, la Jaguar XJ. È una vera rivoluzione: tanta tecnologia e un'inedita linea che farà storcere il naso ai puristi del marchio.

In casa Jaguar arriva la rivoluzione XJ

DOPO 23 ANNI ARRIVA LA RIVOLUZIONE - Rivoluzionare un modello che ha sempre avuto in stile e tradizione le sue armi vincenti non deve essere stato un compito facile. Dopo 23 anni e tanti rendering in giro per la rete, oggi è stata presentata a Londra dal noto presentatore americano Jay Leno (grande appassionato di auto), la nuova Jaguar XJ, ammiraglia che segue il nuovo corso stilistico inziato con la XF e che punta a riportare il marchio inglese ai fasti di un tempo.

 

Jaguar xj 22Jaguar xj 21

A destra il frontale aggressivo della XJ e il posteriore caratterizzato dai montanti scuri e le luci a led.

 

La nuova XJ, al contrario di quanto fece la sua antenata nata nel 1986, abbandona totalmente lo stile tipicamente inglese che l'ha contraddistinta fino ad ora. La tradizione è ormai un ricordo lontano: le linee classiche lasciano spazio all'aerodinamica, alla scocca in alluminio e al tetto in vetro.

Persino i diesel sono entrati nel dna del marchio inglese: questa XJ monta anche con un V6 bi-turbodiesel da 275 cavalli. Per gli amanti del benzina ci sarà un V8 in due versioni: una aspirata da 385 cavalli e una “turbo” da 510. Anche se i prezzi non sono ancora stati resi noti è probabile che la versione “base” si avvicinerà ai 100.000 euro.

HA DUE FACCE - La nuova ammiraglia Jaguar è stata disegnata per nascondere il più possibile le sue dimensioni. Il cofano lungo e aggressivo e il padiglione molto inclinato cercano di mascherare i suoi  512 cm lunghezza. Il designer della XJ, Ian Cullum, ha lavorato moltissimo per donarle una forma da coupé: il “muso” è aggressivo, con la calandra a nido d'ape che le conferisce una sportività finora impensabile per una XJ.

Dietro i montanti neri sono originali, ma la coda sembra non sposarsi perfettamente con le linee sportive del frontale. Il mix che ne deriva è una bellissima vettura vista da davanti che però, nell'insieme (stando a una prima impressione) fa storcere il naso a chi è abituato all'eleganza delle vecchie Jaguar.

 

Jaguar xj 18Jaguar xj 15

Sopra, la forma slanciata della nuova XJ cerca di nascondere gli oltre cinque metri di lunghezza.

 

Dentro l'abitacolo i materiali pregiati la fanno da padrone e la sensazione di lusso si accompagna alla modernità del grande tetto apribile panoramico, di serie su tutte le XJ. La strumentazione analogica del cruscotto ha lasciato spazio a uno schermo da 12,3 pollici ad alta definizione che visualizza tutte  le informarzioni più importanti. Al centro della plancia c'è poi lo schermo “Dual View” che permette di visualizzare informazioni differenti sullo stesso monitor.

 

Jaguar xj

Sopra, l'abitacolo con lo schermo centrale da otto pollici.

 

SI DÀ AL RICICLAGGIO - Nel Belpaese la XJ sarà disponibile con tre motori, tutti Euro 5. Il 3 litri V6 diesel con due turbocompressori ha molta coppia (600 Nm), il 38% in più del 2.7 che equipaggiava la precedente XJ. Tra i benzina, anche il già citato V8: in versione aspirata ha una potenza di 385 cavalli, che diventano 510  nella versione “supercharged”, con compressore volumetrico.

La scocca di alluminio viene costruita al 50% con materiali reciclati. Complessivamente la XJ "base" pesa 1800 chili (poco per un'auto di questa categoria), circa 150 in meno rispetto alla concorrenza.

 

Jaguar xj 12Jaguar xj 10

Sopra, il tetto in vetro della nuova XJ, di serie su tutte le versioni. A destra, un'altra veduta del posteriore.

 

QUATTRO GLI ALLESTIMENTI - Luxury, Premium Luxury, Portfolio e Supersport: quattro nomi che indicano la differenza di finiture e pellami, tutti di lusso, della nuova XJ. Per molti comuni mortali le differenze tra gli allestimenti sono di poco conto. Ma avere la radica intagliata con laser o i sedili nella pregiata pelle semi anilinica può fare la differenza per chi sceglie una XJ.

Esiste anche una versione allungata che offre altri 12,5 centimetri di spazio per i passeggeri posteriori. Nella versione “corta” il bagagliaio è grande (520 litri), ma non enorme, considerarata la “stazza" dell'auto.

Fra gli optional più prestigiosi si segnala il sistema surround sound Bowers & Wilkins da 1.200 Watt con 20 altoparlanti a 15 canali e una qualità del suono che dovrebbe avere poco da invidiare agli impianti da interni. A seconda del mercato e del modello, e nonostante i prezzi non siano ancora stati rivelati, la XJ è ordinabile già da subito e le prime consegne avverranno all'inizio del 2010.

LA PAROLA AI LETTORI - La nuova XJ si è rinnovata nello stile e nella tecnologia: diteci se secondo voi Jaguar ha fatto bene ad abbandonare la tradizione per imboccare una strada nuova e finora inesplorata.

VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di miana80
21 ottobre 2009 - 18:44
il frontale è troppo aggressivo e sportivo, quindi non trova riscontro con la coda della vettura che risulta essere molto morbida e di rappresentanza. Comunque una bella macchina nel complessivo, merito sopratutto del 3.0 d di ultima generazione. quindi nulla da invidiare al suo diretto concorrente il 3.0 d biturbo della bmw