NEWS

Va forte la Chevrolet Camaro al Nürburgring

15 ottobre 2013

La Camaro Z/28 da 505 CV ha girato in 7 minuti e 37 secondi, limando di 4 secondi il tempo della più potente ZL1.

Va forte la Chevrolet Camaro al Nürburgring
VA FORTE - Dopo la Corvette Stingray portata al Nürburgring per gli ultimi test di sviluppo prima dell’esordio europeo, è la volta dell’altra “muscle car” della casa americana, la Chevrolet Camaro, intenta questa volta a cercare il “tempone” su uno dei circuiti più affascinanti e selettivi al mondo. Ebbene, dopo una sessione di prove durata 10 ore e dopo quasi 100 km percorsi nell’arco di dieci giorni, la Camaro Z/28 guidata da Adam Dean (pilota collaudatore della casa) ha fermato il cronometro in 7 minuti e 37 secondi peraltro in condizioni di pista umida e pioggia a tratti. Secondo la Chevrolet che ha analizzato i dati della telemetria, la Camaro risulterebbe più veloce di circa sei secondi su pista asciutta. Il tempo è comunque inferiore di quattro secondi rispetto alla Camaro ZL1 sovralimentata (che dispone di 580 CV) rispetto alla quale la Z/28 offre maggior aderenza (1,08 g di accelerazione laterale), più potenza frenante (1,5 g di decelerazione) e un peso ridotto di circa 130 kg. 
 
 
UN V8 DA CORSA - La Camaro Z/28 dispone del V8 7.0L LS7 aspirato che utilizza diversi materiali di derivazione cosaiola come le valvole di aspirazione e le bielle in titanio, le teste dei cilindri in alluminio e l’albero motore in acciaio forgiato. Abbinato ad una classica trasmissione manuale a sei marce, il motore eroga 505 CV e 652 Nm di coppia e trasmette la potenza alle ruote posteriori attraverso un differenziale autobloccante a slittamento limitato. La Camaro Z/28 debutterà in America entro la fine dell’anno.
 
Qui sotto il video del giro di pista, da ascoltare a tutto volume per "gustare" il poderoso sound del V8 americano.
Chevrolet Camaro Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
103
28
15
3
2
VOTO MEDIO
4,5
4.50331
151




Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
15 ottobre 2013 - 19:06
2
Apperò, mi sono divertito come un matto solo guardando il video, chissà il pilota. E poi che rombo! Vale la pena acquistare le muscle solo per questo motivo. Adesso si aggiunge anche una manegevolezza e una fluidità niente male. Aspettando la nuova Mustang in arrivo a breve....
Ritratto di napolmen
15 ottobre 2013 - 21:33
..purtroppo francesco costa meno di una serie 330d..oppure du una classe c ed ha meno "brilloccherie" (su una serie 3 brilloccherie poi..quando nemmeno cornice ha atotrno finestrini) ergo non e' un'auto appetibile per l'italia!!!!
Ritratto di Fr4ncesco
16 ottobre 2013 - 02:15
2
Straquoto, ma questi dettagli non fanno che aumentare in me la stima per questo tipo di vetture ;)
Ritratto di BETTER
16 ottobre 2013 - 18:50
Premetto che sono innamorato della Camaro, da quando è stata presentata, veramente una linea con i controcoglioni! Le prestazioni non le posso giudicare perché purtroppo non ne ho ancora provata una, ... Ma nel salone dove lavoro è venuto un cliente che doveva darla in permuta su una X1 2.0D... L'ho vista finalmente da vicino e sono rimasto abbastanza deluso: Cavolo le finiture interne sono tipo giostra: qualità pessima...
Ritratto di EasterRuben
15 ottobre 2013 - 19:50
nonostante la ZR1 sia più veloce, la Z28 è la Camaro migliore da guidare e anche più interessante. Certo, con un 7 litri sotto il cofano..
Ritratto di Delicious
15 ottobre 2013 - 19:58
3
E poi dicono che le muscle car moderne non sono valide in pista, ha girato in un tempo notevole per una macchina che non rientra nemmeno nella categoria supercar. Complimenti a Chevrolet per l'ottimo risultato, Ford farà bene a lavorare sodo perché la sua rivale si è dimostrata superiore negli ultimi anni.
Ritratto di Fr4ncesco
15 ottobre 2013 - 20:45
2
C'è da dire però che la Mustang è anche meno recente, poi a suo sfavore ci sono le sospensioni posteriori a balestra, un sistema piuttosto datato rispetto alla Camaro che ha quelle di tipo indipendente, che comunque adotterà probabilmente col nuovo modello anche in procinto di esportarla ufficialmente anche in Europa.
Ritratto di Big Lune V6
15 ottobre 2013 - 22:01
1
Quale? La prima generazione forse! La mia è del 2005 e ti posso assicurare che non ha le balestre (va bene che non sarà tecnicamente modernissima ma non è mica un pickup)... semmai intendevi il ponte rigido!
Ritratto di Fr4ncesco
16 ottobre 2013 - 02:12
2
Ma il ponte rigido non è comunque a balestre? Poi non so, se hai una Mustang saprai sicuramente meglio di me, anzi ben accetto le correzioni.
Ritratto di follypharma
16 ottobre 2013 - 08:49
2
il ponte rigido e' un ponte leggermente curvo che collega le due ruote direttamente tra loro e al telaio ( somiglia ad una u molto larga e bassa)... le sospensioni indipendenti, come dice il nome collegano ogni singola ruota al telaio senza collegare le ruote tra loro e possono essere a multibraccio(le piu' sofisticate)...le Balestre sono le sospensioni tipiche dei fuoristrada vecchio stampo ( suzuki katana, vecchi pajero, vecchi land, vecchi range, defender ...) le ruote tra loro non sono connesse, la forma della sospensione e' simile ad un arco curvo verso il basso che corre lungo l'asse longitudinale della macchina(il fianco quindi), al centro vi e' collegata la ruota, e alle due estremita' si collega al telaio a longheroni ( somiglia ad una balestra rivolta verso l'alto nell insieme...vagamente) e la usavano nei fuoristrada perche' la forma arcuata attutiva moltissimo le grandi escursioni che subisce la ruota nel fuoristrada...ovviamente non e' un sistema ottimale invece per una macchina sportiva perche per quanto attutisca molto in senso verticale cede moltissimo alle sollecitazioni laterali tipiche invece delle auto da corsa che sopportano accelerazioni. in curva molto forti.... le auto americane sportive hanno smesso di usare queste sospensioni da piu' di dieci anni
Pagine