NEWS

Chevrolet Tahoe e Suburban: ecco la nuova generazione

Pubblicato 11 dicembre 2019

Si rinnovano due veri e propri modelli simbolo della Chevrolet: Tahoe e Suburban sono ora più grandi e curati.

Chevrolet Tahoe e Suburban: ecco la nuova generazione

DUE ICONE - Da sempre punto di riferimento del mercato americano nella categoria delle maxi suv, Chevrolet Tahoe e Suburban si rinnovano completamente e saranno in vendita negli Stati Uniti dalla metà del 2020. I due modelli hanno linee più moderne e curate, in particolare all’anteriore, dove i sottili fari a led sembrano fondersi con l’enorme mascherina, che si sviluppa in orizzontale e “riempie” quasi interamente la parte frontale. La scalfatura nella fiancata è più evidente, ma a caratterizzare la vista laterale sono gli inconfondibili quattro montanti del tetto: il primo e il terzo in tinta con la carrozzeria, il secondo e il quarto in nero (per snellire l’insieme). Meno originale il posteriore, con il portellone verticale e un grosso fregio cromato.


Nella foto più in alto la Tahoe, qui sopra la Suburban.

17 CM IN PIÙ - Le Chevrolet Tahoe e Suburban sono vetture massicce, ancor più che in passato, complice l’aumento della lunghezza e del passo (la distanza fra il centro delle ruote anteriori e posteriori): la Tahoe passa da 518 a 535 cm, dei quali 307 cm sono di passo (contro i 295 cm del vecchio modello), mentre la Suburban raggiunge i 573 cm (3 cm in più) e ha un passo di 341 cm (11 cm in più). L’obiettivo dei tecnici era aumentare lo spazio e l’agio a bordo per i passeggeri della seconda e terza fila di sedili. Il risultato può dirsi centrato, perché la Tahoe offre 26 cm in più fra la seconda e terza fila e per la prima volta il divano della seconda fila può scorrere di 25,4 cm; il baule, inoltre, oltre ad essere più ampio ha una superficie di carico piatta e ribassata rispetto a prima. L’agio dei passeggeri migliora inoltre grazie ad un’importante novità tecnica, perché la nuova generazione delle suv ha le sospensioni posteriori a ruote indipendenti (l’architettura è del tipo multilink), che migliorano l’assorbimento delle asperità e la tenuta di strada. Optional le molle ad aria con assetto ad altezza variabile: in condizioni normali ci sono 19 cm fra il suolo e il fondo dell’auto, ma l’altezza può ridursi di 5,1 cm per facilitare l’accesso a bordo o aumentare fino a 5,0 cm quando si percorrono strade accidentate. 

INTERNO SOBRIO - La plancia delle nuove Chevrolet Tahoe e Suburban ha un look piuttosto sobrio, dove fa bella figura lo schermo di 10” che sembra spuntare dallo spesso mobiletto centrale. A richiesta si possono avere il cruscotto digitale di 8”, l’head up display (proietta sul parabrezza informazioni utili alla guida) e il sistema d’intrattenimento per i passeggeri posteriori, composto da 2 schermi di 12,6” montati sul retro dei sedili anteriori. Le Tahoe e Suburban possono avere 30 sistemi di ausilio alla guida, come la frenata automatica, il sistema contro l’involontario cambio di corsia, lo spegnimento automatico dei fari abbaglianti, il monitoraggio dell’angolo cieco negli specchietti, il sistema di ausilio al parcheggio e quello che frena nelle retro se il guidatore non vede un ostacolo.

ANCHE DIESEL - Oltre ai classici motori benzina V8 aspirato 5.3 da 360 CV e 6.2 da 426 CV, dotati del sistema per disattivare quattro cilindri in condizioni di guida poco impegnative (aiuta a diminuire i consumi), c’è un nuovo 6 cilindri turbodiesel 3.0 da 281 CV. Il cambio è un automatico a 10 marce, la trazione solo integrale.

Chevrolet Tahoe
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
8
4
4
6
12
VOTO MEDIO
2,7
2.70588
34




Aggiungi un commento
Ritratto di HomerSimpson
11 dicembre 2019 - 12:26
Ma cosi giganti riescono a stare sotto le 3 tonnellate????
Ritratto di Andre_a
11 dicembre 2019 - 16:40
5
si, la Suburban dovrebbe stare tra i 2500 e i 2800 kg
Ritratto di erresseste
11 dicembre 2019 - 12:41
Per fortuna che l' F-150 nuovo modello è stato giudicato come linea pesante, e questo allora
Ritratto di Road Runner Superbird
11 dicembre 2019 - 13:03
Adoro gli americani, la più corta Tahoe la passano da 518cm a 535, forse non era abbastanza grande :D. In vista della ottima Expedition la dovevano per forza implementare. Il frontale adesso è più da Silverado, mentre il resto un po' più addolcito, ma senza perdere gli stilemi noti. Quella versione dedicata al fuoristrada è l'erede del vecchio Trailblazer, ci voleva. In definitiva, auto stupenda.
Ritratto di Giuliopedrali
11 dicembre 2019 - 17:28
Tante berline USA anni 60/70 arrivavano tranquillamente sui 570 cm e alcune erano pure più lunghe ed erano alte solo 138-142 cm... Sui 530 cm erano considerate quasi medie-compatte.
Ritratto di Road Runner Superbird
11 dicembre 2019 - 18:41
Infatti questa è quelle berline USA di una volta, se non arriva a 600cm di lunghezza li prende in altezza. Non però quelle anni '50-'60 di epoca spaziale con pinne e satelliti, ma quelle anni '70 monolitiche post moderne.
Ritratto di Giuliopedrali
11 dicembre 2019 - 19:11
Ho disegnato tonnellate di auto americane berline nuove ispirate ai capolavori degli anni 60, sarei tentato di dire che le auto USA anni 60 sono dei capolavori di design e quasi dei patrimoni culturali (come stanno diventando ora alcune cinesi) però anche da noi negli anni 60 si producevano quasi solo capolavori, dalla 500 a qualsiasi Fiat a quasi tutte le italiane e parte delle europee soprattutto francesi e inglesi all'epoca.
Ritratto di AMG
11 dicembre 2019 - 13:11
Ho avuto il piacere di fare un lungo viaggio con la Tahoe in america quest'anno; grand auto molto piacevole sui lunghi percorsi. Purtroppo la soluzione per il propulsore e le dimensioni la rendono insensata qui da noi, ma ha grandi contenuti e penso un prezzo ragionevole in virtù di questi. Il nuovo modello ne migliora sicuramente gli interni a colpo d'occhio, tuttavia la bellissima linea degli esterni adesso con il restyling non mi piace più. Difficile modificare con successo modelli così iconici, tuttavia la Suburban/Tahoe mi piaceva proprio per la sua linea squadrata e massiccia, ora i volumi e l'imponenza rimangono ma le linee del design diventano più morbide... In linea con il corso stilistico della Chevrolet, comunque per me un peccato.
Ritratto di alex_rm
11 dicembre 2019 - 18:04
Sul prezzo incide molto la differente tassazione tra USA ed Italia.
Ritratto di GinoMo
11 dicembre 2019 - 21:04
i prezzi USA sono sempre esente Sales Tax, simile alla nostra IVA, quindi devi vedere Stato per Stato il prezzo finale
Pagine