NEWS

Chrysler 300, le novità per il 2015

19 novembre 2014

Al Salone di Los Angeles l'ammiraglia, che in Italia è la Lancia Thema, si appresta a festeggiare i 60 anni: nel frattempo si rifà il trucco.

Chrysler 300, le novità per il 2015
E LA THEMA? - Si rifà il trucco la Chrysler 300 al Los Angeles Auto Show. Non è ancora dato di sapere, allo stato attuale, se alla Lancia Thema, sua gemella, verranno apportate le medesime modifiche. Gli interventi estetici sono tutto sommato marginali, sulla falsariga di quanto già accaduto con le sorelle minori Dodge Challenger e Charger: la mascherina è ridisegnata, con il logo spostato sulla griglia, una inedita cornice sotto il paraurti anteriore e, all'interno, la leva del cambio automatico lascia spazio a un selettore rotativo, più compatto. Facile prevedere che l'anno prossimo siano previste una o più versioni commemorative: nel 2015 cade infatti il sessantesimo compleanno della 300.
 

Nelle foto sopra gli interni della più sportiveggiante versione S. Qui sotto gli interni della versione C.
 
AVANTI TRE ANNI - La Chrysler 300 è un modello destinato, nei piani della FCA, a durare fino al 2018: tre anni in più rispetto all'ipotesi di nuovo modello prevista per il 2015. I miglioramenti, dunque, saranno da adesso in avanti incrementali: ad esempio, all'interno è inedito il display posto nel quadro strumenti (da 7”) , che fa il paio con quello da 8,4” con cui si comanda il sistema multimediale Uconnect (che prevede anche il WiFi). Di serie ci sono ora il cruise control adattivo, il sistema che avverte di possibili impatti frontali e quello per il mantenimento della corsia.
 
 
SOLO BENZINA NEGLI USA - Rimane inalterato il motore V6 3.6 Pentastar a benzina della Chrysler 300, stretto parente di quello che arriva da noi sulla Freemont: può essere abbinato anche alla trazione integrale. Al vertice della gamma, il V8 5.7 HEMI da 363 CV, abbinato alla trazione posteriore. La trasmissione è per entrambe automatica con otto marce (sul V8, fino al 2014, c'era un 5 marce): il comando rotativo è lo stesso della sorella minore 200, mentre le palette dietro al volante permettono la selezione manuale del rapporto. I prezzi partono da poco meno di 33.000 dollari sul mercato Usa: poco più di 26.000 euro, un miraggio per il mercato europeo.


Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
19 novembre 2014 - 19:50
7
Macchinone dalle tipiche forme USA che da noi non ha avuto gran successo, men che meno in versione Lancia Thema, essendo puntualmente scelte le omologhe vetture tedesche. La versione censita nell'articolo è prettamente americana in tre fattori: alimentazione, cilindrata e... prezzo! Fosse commercializzata da FCA sotto i 30mila (ai 26mila del cambio mettiamoci importazione e IVA), con cilindrate ed alimentazioni europee...forse se ne vedrebbero di più!
Ritratto di Challenger RT
20 novembre 2014 - 00:28
Il problema non è l'auto, che è la classica berlina elegante da famiglia americana (ma perché non anche italiana, invece dei tanti suv?) con cilindrate perfettamente adatte alla massa ed al tipo di veicolo e che ha venduto moltissimo nella sua categoria negli ultimi nove anni (in America). Non dovrebbe essere nemmeno il prezzo, conveniente negli Stati Uniti e un po' troppo gonfiato in Italia. Il problema è che in Italia tutto un assurdo sistema di tasse, pregiudizi, interessi di parte... e case automobilistiche spinge la gente a comprare una pseudo Mercedes con un diesel 1.5 Renault o una Golf col tdi alla stessa cifra con cui un americano porta a casa ben altro "value for money". Senza contare quanto costerà agli automobilisti italiani, gabbati e contenti, la manutenzione dei piccoli diesel turbo spremuti come prugne ed "attappati" dai fap. Inutilmente costoso sarebbe, infine, dotare (di nuovo) la 300 di alimentazione diesel, attribuendole un rumore ed una puzza non degni della vettura. Basterebbe venderla al suo prezzo reale, cioè non più di 30-35.000 euro full optional con l'ottimo 3.6 V6 benzina aspirato da 286 cv, dopo aver, ovviamente abolito le "estorsioni legalizzate" del bollo e del superbollo e riportato la benzina al suo giusto prezzo, ossia inferiore a quello del gasolio. Sognando un Paese diverso anche in campo automobilistico...
Ritratto di DS
20 novembre 2014 - 10:45
In linea di massima posso concordare, certo che quel tuo "basterebbe" mi fa un pò sorridere. In ogni caso credo che ormai il pregiudizio sul "benzina superiore e più nobile del diesel puzzolente" sia piuttosto anacronistico e smentito dalla realtà dei fatti.
Ritratto di PariTheBest93
20 novembre 2014 - 20:03
3
Perché non italiana? Perché è improponibile da noi, in america gli spazi sono immensi da noi invece no. L'auto è validissima d'accordo, lo dico perché ci ho viaggiato per 500km come passeggero, il prezzo concorrenziale, ma anche con l'ottimo 3.0 V6 della VM (silenziossisimo, vellutato e possente), non va bene da noi, per i motivi detti da te. Infatti le auto più lunghe di 5mt non se le fila nessuno in europa, soprattutto in Italia dove il marchio Lancia l'ha pubblicizzata molto e permesso di venderne qualcuna. Con le km 0 le potevi trovare proprio a 30-35mila euro. Per un'italia automoblisticamente diversa.... fai prima ad emigrare in Usa.
Ritratto di Challenger RT
20 novembre 2014 - 20:45
E' una questione di cultura e di scelte politiche e fiscali che, se vogliamo dirla tutta, hanno (le seconde) causato in Italia una effettiva restrizione della libertà personale dell'automobilista nel poter scegliere quello che più gli piace inducendolo a ben determinati acquisti. Fatto inaccettabile negli Stati Uniti, paese che conosco molto bene e dove, per fortuna mia e della mia passione per le automobili, trascorro quasi ogni anno periodi anche di alcuni mesi. La questione dei 5 metri è fortunatamente per ora un fatto puramente culturale (finché qualche pazzo in Parlamento o al Ministero non si inventerà un "superbollo" medioevale sui cm., sempre che magari non se lo inventi su quelli in altezza facendo una strage di suv... Sarebbe divertente!). Ho guidato sia negli Usa che in Italia auto di oltre 5 metri (e ne ho una di 5,03) per cui ti posso assicurare che spesso e volentieri può dare più problemi la larghezza (la mia è 1,93) che non la lunghezza.
Ritratto di PariTheBest93
20 novembre 2014 - 21:04
3
Si giusto mi sono dimenticato la larghezza che già sulle medie (1,8mt) mi fa paura se penso alle stradine della mia provincia (lecce) sia di paese che di campagna. Tornando alla lunghezza, beh direi che serve pure un garage adeguato per le taglie XL come la 300C, mentre nella guida non aiuta molto nella manegevolezza, almeno in città. Un saluto.
Ritratto di dario bmwm
19 novembre 2014 - 20:21
Nuova...cambiano praticamente solo i fari posteriori e il paraurti anteriore...Se fosse importata in Italia o in altri paesi europei avrebbe forse meno successo della sorella Lancia Thema.Nonostante tutto sempre meglio il marchio italiano anche se ormai con la creazione del gruppo FCA...(non che io lo veda in modo negativo)
Ritratto di Subaru_Impreza
19 novembre 2014 - 20:43
Due riflessioni: evitate per favore di rimarchiarla nuovamente Lancia, piuttosto togliete dal mercato lo storico marchio italiano, che tanto di fatto è già scomparso da anni. Secondo, questa berlinona, che non sarà il top ma è sicuramente lussuosa, con dei bei motoroni e tanta tecnologia a .............. 26 mila euro. Qui non prendi nemmeno la golfetta a gasolio, eppure la gente si riempie di cambiali per prendere l'audi o il biemmewwù base col diesel da 140 cv. Meditate.
Ritratto di Fr4ncesco
20 novembre 2014 - 01:03
Negli USA a 40.000 Euro circa (meno) porti a casa una BMW 528i, al prezzo di una 320d qui da noi (la versione più diffusa). La 528i qui da noi invece costa oltre i 50mila ed ha meno accessori di serie...
Ritratto di francu
21 novembre 2014 - 06:54
i prezzi negli stati uniti sono senza tasse che variano da stato a stato
Pagine