Atterra a Detroit la Chrysler-Delta

11 gennaio 2010

Ancora non ha neanche un nome ufficiale, ma la Chrysler-Delta è già apparsa sullo stand della Casa americana.

Atterra a Detroit la Chrysler-Delta

L’INNOMINATA -  La Lancia Delta rimarchiata col logo Chrysler, infatti, ha fatto il suo debutto in sordina, senza neanche due righe di comunicato stampa o una conferenza dedicata. Gli interventi operati dai designer sulla vettura torinese sono stati lievi, al limite dell'impercettibile. Come avevamo già ipotizzato (leggi qui la news), si sono limitati a sostituire la calandra della Lancia con quella a grossi listelli tipica dei modelli Chrysler.

TROVA IL DETTAGLIO - Le cose, poi, vanno ancora peggio dietro, dove solo il marchio è stato sostituito. Basterà questo mini-intervento per conquistare il pubblico statunitense, da sempre amante delle SUV e delle comode berline con la coda?

Nessuna indiscrezione sui motori e sugli allestimenti, ma appare scontato l’uso dei nuovi 1.4 Multiair in versione turbo e aspirata, anche alla luce dell’annuncio ufficiale della Chrysler sull’uso di tali propulsori.

Aggiungi un commento
Ritratto di Franc-one
11 gennaio 2010 - 19:11
.....in america mi sa che non piacerà....secondo me sarà un flop spero di sbagliarmi
Ritratto di jmjbest
11 gennaio 2010 - 19:17
I hope these horrific grey plastics ''simili-alu" have been replaced on dashborad ! even the dashboard "Bravo" is nicer !
Ritratto di roberto72
11 gennaio 2010 - 19:49
Che boiata perchè voler distruggere due marchi automobilistici come lancia e chrysler, chi ci guadagna. Secondo mè è una mossa suicida per entrambi, frutto della globalizzazzione che porta tutto su livelli prefissati e standard senza dar sfogo alla creatività
Ritratto di El bocia
11 gennaio 2010 - 20:40
era brutta come lancia in italia ed è brutta come chrysler negli usa...è presto per dare giudizi massacranti ma l' inizio non è dei migliori...si criticano audi e vw ricarrozate ma qui non si sn nemmeno presi la briga di mettere dei cerchi decenti.
Ritratto di Filippo1975
11 gennaio 2010 - 21:03
Ho vissuto in america e spero di sbagliarmi,ma agli americani non piacera.Se va bene ne venderanno forse 10.Gia con questa linea in Italia hanno annientato un auto che ha fatto Storia, nei rally.Il vecchio Deltone,quella si che era un auto divertente.
Ritratto di mpiccino89
11 gennaio 2010 - 21:15
pessima operazione è un auto anonima agli okki dei visitatori...poi come sperano di venderla senza nemmeno l'ombra di una campagna di marketing decente....ma piacciono le berline con la coda xkè non vendere la 159??
Ritratto di Francesco T
11 gennaio 2010 - 21:16
SENZA PRIMA AVERLO AMMAZZATO.........!!!STATE CRITICANDO QUEST'AUTO ANCORA NN ESSENDO ANCORA IN VENDITA........!!!ASPETTATE.......E SE VA BENE COME L' HA METTIAMO???
Ritratto di El bocia
12 gennaio 2010 - 12:22
hai ragione...il fatto che in italia sia stat un flop non vuol dire che lo sarà anche negli usa...e già immagino uno statunitense..."camaro o chrydelta?", che dilemma eh....
Ritratto di fastidio
12 gennaio 2010 - 12:55
3
a me non piace molto la delta ma non è proprio un flop, basta vedere i dati di vendita che non sono così pessimi. Guardando i commenti su blog americani di auto, la maggior parte esprimevano commenti positivi per la linea..vedremo se andrà veramente in produzione o se era solo un tentativo per capire se poteva piacere..
Ritratto di Al86
11 gennaio 2010 - 21:42
Sarò monotono, ma l'operazione di vendere Lancia con marchio Chrysler non mi piace affatto (come il viceversa) perchè significa cancellare Chrysler, un conto è fare un auto sfruttando il pianale di un'altra, tuttaltra cosa è vendere la stessa auto con un diverso marchio, a questo punto facevano meglio a chiudere Chrysler e vendere direttamente le Lancia
Pagine