NEWS

La Citroën festeggia le DS di ieri e di oggi

20 maggio 2015

A Parigi, la Citroën celebra il marchio DS in occasione dei 60 anni del modello forse più iconico della sua storia.

La Citroën festeggia le DS di ieri e di oggi
DOPPIA FESTA - DS Week: così si chiama l’evento organizzato a Parigi dalla Citroën per una celebrazione a “doppio binario”. Primo: i 60 anni della DS, il celebre “squalo” dalla linea anticonformista e dalle soluzioni stilistiche rivoluzionarie, rimasto in vita (pressoché immutato) per quasi 20 anni, dal 1955 al 1974. Secondo: una sorta di “battesimo ufficiale” del marchio DS, che nel giugno 2014 (a quasi cinque anni dalla presentazione del primo modello della nuova linea, la DS3) è stato reso autonomo rispetto al brand della casa madre Citroën (il tutto, ovviamente, sempre nell’ambito finanziario del Gruppo PSA). Concepita come un viale, nel cuore della capitale francese, con negozi e macchine, dal 19 al 24 maggio 2015 l’esposizione del marchio ha il compito di fare immergere i visitatori nell’universo DS per un viaggio nel tempo dal 1955 al futuro: chi partecipa riceve un dispositivo collegato all’applicazione “MyDSweek” che permette, durante la visita, di produrre souvenir “su misura” scaricando contenuti e foto dell’evento. E, domenica 24 maggio, oltre 600 DS sfileranno sugli Champs-Élysées. 
 
UN MARCHIO IN CRESCITA - Come ci ha spiegato Arnaud Ribault, direttore vendite del brand di lusso francese, la DS rafforzerà la sua presenza sul mercato europeo: i modelli del nuovo marchio cresceranno da tre a sei, anticipando le novità tecnologiche che ne rafforzeranno l’immagine di marchio premium. Perché le ambizioni sono elevate: seguire le orme dell’Audi “arricchendo gli equipaggiamenti e collocandoci nella loro fascia di prezzo”, ha detto Ribault. Aggiungendo: “Negli anni 80 l’Audi era un marchio popolare, poi è cresciuto fino a diventare quello che è oggi. Ci vorranno 10 o 20 anni, ma abbiamo già un lustro di storia alle spalle e 150.000 vetture vendute nel mondo”. E ancora: “Oggi vendiamo il 16% delle DS in Cina, vogliamo che siano il 50% nel giro di due o tre anni”. Si pensa a negozi d’immagine, nelle zone dello shopping: il “lusso alla francese” con arredamento, luci e musica caratteristici, e anche con un profumo d’ambiente specifico.
Aggiungi un commento
Ritratto di DS
20 maggio 2015 - 11:05
Insuperabile la DS, vederla vicino a quella roba assurda basata sul pianale della C4 che è la DS5 è scandaloso.
Ritratto di PongoII
20 maggio 2015 - 11:54
7
Effettivamente, seppur non mi entusiasmino le auto francesi, la DS storica la ritengo un'opera d'arte nonchè una pietra miliare dell'automobilismo quantomeno europeo. Quella attuale fatico a capirne il senso e l'utilità. Ma è una mera opinione personale, dato che pare che venda.
Ritratto di AMG
22 maggio 2015 - 19:58
E' lo stesso mio pensiero
Ritratto di toto'lemoko
26 novembre 2015 - 14:04
mi associo! un simbolo della storia automobilista non puo' essere accostato a nulla, anche il nome DS per tutte le versioni premium citroen é stato un azzardo di non poco conto...Che macchina che era il "ferro da stiro"!!
Ritratto di MatteFonta92
20 maggio 2015 - 12:10
3
La DS è un'icona intramontabile della storia dell'automobile... un'auto assolutamente fuori dagli schemi, ma è proprio su questa originalità che ha costruito il suo successo. Una vera Citroën sotto ogni aspetto. Non so cosa darei per poterne guidare una...!
Ritratto di Lo Stregone
21 maggio 2015 - 09:28
hai provato a girare alle mostre scambio auto moto oppure alle rassegne come "Automotoretrò" e "Milano Auto Classica"? Esiste sempre il settore vendita auto private e da collezione ed ogni volta ho trovato sempre delle DS in vendita o in mostra. Magari se vuoi guidarne una forse il proprietario te lo può concedere.
Ritratto di MatteFonta92
21 maggio 2015 - 12:19
3
In effetti sono stato più volte alla mostra scambio del C.A.M.E.R., che si svolge annualmente qui a Reggio Emilia, dove praticamente tutte le vetture d'epoca esposte sono di privati. Però non mi è mai venuto in mente di chiedere ai proprietari se mi facevano provare le loro auto, forse perché pensavo che mi concedessero questo favore solo se ero interessato all'acquisto. Però, ora che me lo dici, la prossima volta che ci andrò proverò a fare un tentativo, magari non solo con una DS... grazie per il consiglio! ;-)
Ritratto di luigi sanna
20 maggio 2015 - 13:35
5
Introvabile, valutazione 60.000... L'aveva il Padre di un amico di scuola, bianca, bellissima. Veniva a prenderlo, per noi (bambini) era come vedere un'astronave. Poi sapemmo che il Padre, era un collezionista, aveva anche una Ferrari Dino, tra l'altro.... Sempre bianca!
Ritratto di Lo Stregone
21 maggio 2015 - 09:32
è introvabile. Io ne ho vista una in esposizione a "Milano Auto Classica" di quest'anno o dell'anno anno scorso, non ricordo bene. Non ricordo nemmeno se era solo in mostra oppure in vendita, comunque è un modello raro secondo quello che scrivi.
Ritratto di luigi sanna
21 maggio 2015 - 10:26
5
La versione cabrio, era piuttosto limitata, costava parecchio. Aveva una linea unica, quella odierna ha solo il Nome....
Pagine