NEWS

La Citroën festeggia il centenario alla Milano Design Week 2019

09 aprile 2019

In occasione della Milano Design Week, la casa francese celebra i suoi cento anni di storia proponendo le installazioni del noto designer Matteo Ragni.

La Citroën festeggia il centenario alla Milano Design Week 2019

UN COMPLEANNO FIRMATO - La Citroën celebra il suo centenario nel corso della Milano Design Week 2019, l’evento internazionale che ogni anno elegge la metropoli lombarda a capitale dello stile. Presso le Officine Stendhal (in via Enrico Stendhal 35) la casa francese ha allestito la “Maison Citroën Centenary Edition”: un percorso che ne riassume i primi cento anni di storia, sintetizzati in un allestimento curato dalla Matteo Ragni Studio. Sono previste esperienze multisensoriali, in un continuo viaggio tra passato e presente.

“INGANNA” L’OCCHIO - All’interno dell’allestimento, domina la scena un’imponente scultura realizzata con diversi componenti delle auto che insieme danno forma al famoso Double Chevron, il logo che da sempre identifica le vetture della Citroën. Questa creazione, chiamata Made With Icons, è realizzata dal designer Jean-Baptiste Sénéquier; disposta in una bacheca a muro, realizza il marchio francese con un “collage” di 263 elementi presi dalla produzione “storica” e recente del costruttore (tra cui il volante della C4 Picasso, la strumentazione della Visa e il fanale di una GS). L’effetto è particolare, e merita una visita: in lontananza, si nota solo la forma del Double Chevron, ma a mano a mano che ci si avvicina si distinguono sempre più chiaramente i singoli pezzi delle vetture.

UN VIAGGIO NEL TEMPO - Protagonista della Maison Citroën Centenary Edition anche una Citroën 2 CV, una delle vetture più rappresentative del marchio per il suo carattere anticonformista: è esposta in una versione unica, appositamente restaurata per l’occasione con un’inedita lavorazione dei colori e dei materiali e per la carrozzeria bianca con la frase “Origins since 1919”, che riprende il tema del centenario. Nello spazio espositivo è presente anche una sezione interattiva su cui vengono proiettate le immagini delle auto più importanti della storia di Citroën, e una parete a specchio con cinque “oblò”, all’interno dei quali il visitatore si può “immergersi” per scoprire l’evoluzione della marca, per quanto riguarda cinque elementi: volante (dal mono-razza della AMI8 al moderno volante multifunzione della Citroën C5 Aircross); sedili (dagli asportabili della 2CV alle comode poltrone della C5 Aircross); porte (da quelle colorate in materiale plastico della Méhari agli innovativi Airbump dei modelli più recenti); sospensioni idropneumatiche (da quelle della DS alle soluzioni con smorzatori idraulici progressivi Hydraulic Cushions della C4 Cactus e della  C5 Aircross). Infine, una nota che riguarda l’interior design, il tema portante dell’evento milanese: al centro dello stand è esposta “C-vron”, la poltrona firmata dal designer Matteo Ragni, che evoca il nome dell’ingranaggio a doppia cuspide “chevron” da cui ha preso vita il logo della casa francese.



Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
9 aprile 2019 - 17:24
La Citroën deve riproporre 2cv e dyane in versione attuale!
Ritratto di zero
9 aprile 2019 - 23:47
11
Beh... La prima C3 e la C3 Pluriel erano profondamente ispirate alla storica coppia 2CV/Dyane, per lo meno nello stile.
Ritratto di emergency
10 aprile 2019 - 16:56
Mitica la citroen 2cv charleston, la nera bordò bellissima si facevano scampagnate da urlo. Riproponetela prego
Ritratto di mike53
10 aprile 2019 - 17:52
Dyane e 2CV Charleston sono state le mie prime auto ed è impossibile dimenticarle! Uniche, super economiche e supercomode, non ti chiedevano quasi nulla e ti davano tanto, in tutti i sensi! Le riproponessero oggi restando il più possibile fedeli alle originali, non esiterei un attimo ad acquistarle di nuovo!