NEWS

In vista una stretta collaborazione tra Honda e Proton

01 novembre 2012

La Honda e il gruppo DRB-Hicon, propreiatrio della Proton hanno firmato un accordo che prevede la ricerca di collaborazioni industriali per il varo di nuovi modelli, l’uso comune di tecnologie e infrastrutture produttive. Nessun dettaglio è stato diffuso circa i progetti particolari previsti.

IPOTESI DI ALLEANZA IMPORTANTE - Anche da Oriente arrivano notizie di alleanze e collaboraziioni. Protagoniste ne sono la Honda e la malese Proton (in alto la citycar Savvy in vendita anche nel Regno Unito), o meglio il gruppo DRB-Hicom, che possiede la casa costruttrice Proton. Tra le due società è stato firmato una intesa preliminare in base a cui Honda e Proton andranno a verificare la possibilità di sviluppare nuovi prodotti in comune, una collaborazione per lo sviluppo tecnologico e la condivisione delle infrastrutture produttive. L’intesa comunque non prevede alcun scambio di azioni tra le due società.

VECCHI RAPPORTI - Tra il gruppo DRB-Hicon e Honda esiste già un accordo di collaborazione: la Proton distribuisce in Malesia i ricambi Honda e la Honda-Malesia, che assembla modelli Honda, vede una partecipazione del 34% da parte della DRB-Hicon. L’accordo firmato rappresenta però un nuovo livello di partnership, più stretto e più importante. È da vedere quale forma andrà ad assumere. Non è stato comunicato quali modelli dovrebbero essere sviluppati in comune, e in proposito non è poca la curiosità dal momento che tra le due realtà c’è una grande differenza sul piano tecnologico e industriale. 
 

proton_satria_neo_2008.jpg
La Satria Neo è una piccola berlina sportiva a tre porte lunga 390 cm.


TECNOLOGIA E LOW COST
- Da un lato la Honda possiede un know how di prima qualità a livello mondiale, dall’altra la Proton rappresenta il tipico costruttore di prodotti poco costosi che sono soltanto la riproposizione di progetti altrui, piuttosto datati (la Proton ha sempre prodotto auto di origine Mitsubishi). Sotto questa luce, l’intesa potrebbe essere interessante per entrambe le parti perché consentirebbe alla Proton di sviluppare prodotti più evoluti e alla Honda di avere a disposizione un prodotto low cost che in molti mercato del mondo stanno diventando determinanti. 

L’OMBRA DELLA LOTUS - C’è poi un altro aspetto interessante della novità: il fatto che il gruppo DRB-Hicon detiene anche l’inglese Lotus. La cosa potrebbe far pensare a un qualche interesse della Honda per il marchio sportivo inglese. Va comunque detto che il comunicato ufficiale relativo all’intesa è quanto mai stringato e non offre nessun elemento certo circa i suoi possibili sviluppi.
 

proton_gen_2_2008.jpg
La Gen 2 è il prodotto di punta della casa malese.


NON SOLO HONDA?
- L’intesa tra Honda e Proton è venuta un po’ a sorpresa dopo che nei mesi scorsi era stata molto insistente la voce secondo cui la Proton sarebbe stata acquistata dalla Volkswagen. A quanto pare poi non se ne fece nulla anche per le incertezze da parte malese. Era rimasta l’ipotesi di una collaborazione per la produzione in Malesia da parte della Proton di modelli Volkswagen, in particolare le Passat e Jetta della vecchia edizione. E la stampa malese insiste sul fatto che l’intesa con la Honda non prevede accordi esclusivi.





Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
1 novembre 2012 - 12:54
3
Anche se è solo un'ipotesi remota, io sarei ben felice che la Lotus finisse in mano alla Honda, che, in quanto a sportive leggere, ha fatto scuola! So che è difficile, ma pregherei la Honda di farci un pensierino...
Ritratto di mustang54
1 novembre 2012 - 15:12
2
sembrano le vetture di quei videogiochi senza licenze automobilistiche...
Ritratto di Fr4ncesco
2 novembre 2012 - 02:00
2
Ahaha ma davvero!
Ritratto di 911 Carrera
3 novembre 2012 - 05:39
con carrozzeria + moderna, dovevano arrivare anche in Italia, ma non se ne fece nulla. Solo il 1° modello non so da cosa derivi, forse una Rover mai importata in Italia?.
Ritratto di Jinzo
1 novembre 2012 - 15:53
in malesia se le paga circa 15.000 euro ste vetturette all'incirca 60.000 Myr....lowcost sto par de ciufoli....si mette daccordo meglio con una azienda cinese
Ritratto di Luk maserati
1 novembre 2012 - 16:35
2
l'affare sembra favorevole alla Proton, ma se Honda mira a questo accordo vuol dire che c'è un qualche ritorno, magari proprio la Lotus. In effetti Honda ha già avuto alleanze "inglesi" precedenti, con la povera Rover...
Ritratto di 911 Carrera
3 novembre 2012 - 05:41
le vecchie Rover, solo riviste.
Ritratto di clips12
1 novembre 2012 - 17:18
L'unica convenienza per honda che ci è dato intravedere, è un'eventuale acquisizione di Lotus, ma per un giudizio serio ne sappiamo troppo poco, per non dire niente.
Ritratto di Ciro1594
1 novembre 2012 - 19:05
2
a prezzi stracciati??metti mi piace a questa pagina e troverai quella che fa per te http://www.facebook.com/pages/Auto-usate-a-prezzi-stracciati/157869541024947
Ritratto di Limousine
1 novembre 2012 - 19:47
Tecnicamente non discuto i contenuti delle auto Honda e delle Proton. Ma, entrambe, producono veicoli che definire esteticamente ORRENDI è un puro eufemismo! Tra le Proton, ad es., salverei appena appena (e con ENORME sforzo) la Prevè, mentre tra le Honda NESSUNA, in quanto TUTTE bruttissime!!! Se collaboreranno, consiglio d'affidarsi ad un bravissimo designer. ;) https://wongmingtat.files.wordpress.com/2012/04/proton-prevc3a9-silver.jpg
Pagine