NEWS

Controlli Rca e revisione con le telecamere: il Ministero fa chiarezza

Pubblicato 07 luglio 2020

Ennesima circolare che precisa la disciplina per le verifiche in automatico dell'assicurazione obbligatoria e della revisione della vettura.

Controlli Rca e revisione con le telecamere: il Ministero fa chiarezza

COME DARE LE MULTE - Attraverso una circolare dello scorso 3 luglio, il ministero dell’Interno ha disciplinato meglio il tema dei controlli delle assicurazioni Rca e della revisione con le telecamere. Infatti, una normativa del 2012 consente ad autovelox e varchi elettronici delle ztl di verificare (in automatico) se i veicoli siano in regola con assicurazione e revisione: si collegano a un database alimentato da Motorizzazione e compagnie, e se è il caso il proprietario della macchina viene sanzionato. Ma a una condizione, come ricorda Antonio D’Agostino (vicepresidente dell’Associazione polizia locale comandi del Lazio): le telecamere abilitate alla sanzione “in automatico” (senza forze dell’ordine sul posto) devono essere solo quelle omologate per accertare la mancata copertura di Rca e revisione.

E SENZA OMOLOGAZIONE? - Le telecamere non omologate possono effettuare le verifiche “in automatico” solo se il veicolo viene multato per una delle infrazioni per le quali la telecamera viene utilizzata: eccesso di velocità (nel caso degli autovelox) e ingresso non autorizzato nella ztl (i varchi elettronici). Inoltre, è necessaria la presenza sul posto della pattuglia operante, che deve fermare il veicolo ed effettuare la contestazione immediata o, documentandolo, attestare che era impegnata in altra sanzione sempre sul posto. Niente controlli a tappeto quindi. 

PASSO SUCCESSIVO - Al proprietario del veicolo arriverà a casa la contestazione: auto senza Rca o revisione (o entrambe le infrazioni). Dovrà provare che il veicolo era in realtà assicurato o revisionato (o che si stava effettivamente recando proprio alla visita di revisione), chiedendo l’annullamento in autotutela della sanzione.



Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
7 luglio 2020 - 11:34
sono favorevole a controlli a tappeto e indiscriminati a tutte le ore e in tutti i luoghi con tutti i mezzi possibili: chi è a posto con assicurazione e revisione non ha nulla da temere, mentre i furbi devono pagare
Ritratto di Andre_a
7 luglio 2020 - 12:00
4
Anch’io, a patto che sburocratizzassero anche i ricorsi: sto portando a revisionare un veicolo con revisione scaduta (cosa perfettamente legale) e mi arriva la multa? Nessun problema, invece di pagare mando a chi di dovere, possibilmente via mail o al massimo pec, prova del fatto che la revisione è avvenuta il giorno stesso e la multa si cancella, senza tasse, giudici di pace e rompimenti di scatole vari.
Ritratto di deutsch
7 luglio 2020 - 12:05
4
quella si chiama autotutela che è cosa diversa dal ricorso. il ricorso è un processo, non puoi pensare di estrometterlo, e te lo dice uno che di lavoro fa l'avvocato
Ritratto di Andre_a
7 luglio 2020 - 12:35
4
Abbiamo fatto la stessa scuola, ma evidentemente sono più arrugginito. Ovviamente non mi sognerei neanche di cancellare il ricorso, soltanto di rendere più veloce ed economico il percorso per i casi più evidenti.
Ritratto di deutsch
7 luglio 2020 - 12:39
4
fino a 1100 si pagano 43 di contributo unificato.....
Ritratto di Andre_a
7 luglio 2020 - 12:47
4
Intendi quella “tassa” che non rivedrai mai più, neanche se avevi ragione? Bella ladrata!
Ritratto di deutsch
7 luglio 2020 - 15:30
4
esiste anche la versione senza tassa davanti al prefetto, però se respinge ....... raddoppia
Ritratto di Andre_a
7 luglio 2020 - 15:50
4
Ma a te piace un sistema dove il cittadino, per un errore dello stato deve comunque rimetterci dei soldi, oppure perdere tempo e salute mentale? Al tizio che ha fatto l’errore, invece, che succede? Poi non stupiamoci se solo il 40% degli automobilisti paga le multe
Ritratto di studio75
7 luglio 2020 - 17:10
5
@Andre_a nel caso della multa ricevuta per revisione scaduta in costanza di moratoria basta il ricorso al prefetto perchè si ha la certezza di vincerlo. Se si ha la pec è anche molto comodo inviarlo. Cercate su internet qualche fac simile di ricorso e aggiungete gli estremi del decreto che ha rinviato i termini massimi per procedere alla revisione.
Ritratto di The_Duke
7 luglio 2020 - 17:39
Perfettamente legale se la portò alla revisione lo stesso giorno. Altrimenti sei sanzionabile.
Pagine