NEWS

Da ottobre i corsi 2020-21 dell’ISSAM

Pubblicato 08 maggio 2020

La scuola post diploma, specializzata nel mondo dell’auto, da quest’anno offre anche un corso in design industriale.

Da ottobre i corsi 2020-21 dell’ISSAM

DOPO IL DIPLOMA - Oltre all’università e al master, ci sono altre strade per prepararsi a lavorare nel mondo dell’auto. Una di queste sono i corsi post-diploma della scuola Istituto Superiore di Scienza dell’Automobile di Modena (abbreviato in ISSAM), che organizza due noti programmi di studio: lo Stylist Engineering, rivolto a chi vuole imparare il disegno grafico e tecnico della carrozzeria; e l’Automotive Engineering, in cui si affronta la progettazione meccanica di motore, telaio e dell’auto. Nuovo per l’anno accademico 2020-21 è il corso in Industrial Design, per chi vuole applicarsi nella progettazione di oggetti non legati al mondo dell’auto: sono previsti corsi di rendering, disegno tecnico, ergonomia, tecnologia dei materiali, modellazione 3D, qualità del prodotto e tecniche di prototipazione rapida. 

PORTA D’ACCESSO ALLA MOTOR VALLEY - I corsi dell’ISSAM, di durata triennale e con frequenza obbligatoria, partiranno ad ottobre 2020 e si concluderanno a maggio 2021; le sessioni d’esame saranno a novembre e giugno. L’orario delle lezioni può essere anche essere pomeridiano, con fine alle 20, dal momento che alcuni docenti lavorano in aziende della cosiddetta Motor Valley, l’area dell’Emilia Romagna in cui hanno sede vere e proprie eccellenze nel mondo dei motori, come le Dallara, Ducati, Ferrari, Lamborghini e Maserati. Sono proprio le aziende della Motor Valley a scegliere i diplomati dell’ISSAM.





Aggiungi un commento
Ritratto di Pavogear
9 maggio 2020 - 00:17
Non mi convince molto. Soprattutto per quanto riguarda la automotive engeneering non ne vedo tutta questa grande utilità considerando che proprio a Modena ci sono le facoltà triennale e magistrale di ingegneria del veicolo (più la advanced automotive engeneering della Muner). E soprattutto le lauree magistrali già di per sè si dividono, sostanzialmente, tra un curriculum più concentrato sugli aspetti del telaio e strutturali e un curriculum più concentrato sul powertrain. Una scuola post-diploma credo che non sarà mai al livello di una preparazione universitaria e quindi non potrà dare nulla di più di una leggera infarinatura su questi argomenti
Ritratto di Giuliopedrali
9 maggio 2020 - 08:41
Per il design, car design oggi ci sono una miriade di corsi post diploma, alla mia epoca, quando ero giovanissimo e mi sarei potuto buttare invece era quasi impossibile trovarne uno e ci volevano cifre da capogiro.
Ritratto di Pavogear
9 maggio 2020 - 16:46
Per il design sono d'accordo. Infatti se parliamo di design puro, credo che un corso post-diploma possa essere ottimo se ci si vuole specializzare solamente nel design automobilistico
Ritratto di Piero stufara
11 maggio 2020 - 00:47
Anche per me stessa sorte
Ritratto di Giulio Ossini
9 maggio 2020 - 16:41
Concordo con Giulio, primi anni 2000 in pratica c'erano solo IAAD e IED, tutti a Torino peraltro. E poi la Domus Academy che credo abbia avuto vita breve. Fortunati i ragazzi di oggi... :-(
Ritratto di Giuliopedrali
9 maggio 2020 - 17:56
Parlo di fine anni 80 inizio anni 90 c'era qualche corso a Torino o Modena piuttosto misteriosi (non esisteva neanche internet) o qualcosa in Svizzera e costava al mese come lo stipendio di mio padre, oggi il reclutamento è completamente diverso da parte delle grandi Case, ancora più misterioso, intanto se riesco manderò qualche decina di disegni a AlVolante ma non pubblicano niente di nessuno da mesi. Comunque da giovani si ha fantasia e si innova, poi si tende a copiare.
Ritratto di Giulio Ossini
9 maggio 2020 - 18:00
In Svizzera c'era la Sbarro se non ricordo male.
Ritratto di Giuliopedrali
10 maggio 2020 - 08:39
In Svizzera c'era questo corso di design, come marca c'era la Monteverdi, se guardate un video su YouTube sulla Monteverdi è forse la marca più incredibile di tutti i tempi, nata in un garage a Bingen negli anni 60 per iniziativa di Peter Monteverdi costrui forse l'auto più bella del mondo la Monteverdi 375 L, poi riuscì a costruire ancora auto fno agli anni 90 modificando Dodge Aspen, Mercedes S e fuoristrada International Harvester facendole diventare degne concorrenti delle lussuose Range Rover e anticipando la moda dei SUV, avrà costruito 100 auto in tutto, assolutamente pazzesco !