NEWS

Anche la Countryman fa la "cattiva"

10 settembre 2012

La Mini ha presentato la versione John Cooper Works della Countryman: 218 CV che spingono la 4x4 inglese fino a 225 km/h. La casa annuncia versatilità d’uso e ottimo comportamento stradale.

4x4 E 218 CV - “Pepata” e a trazione integrale. È la sintesi dell’ultima proposta della Mini che ha presentato la versione Countryman, a 4 ruote motrici, abbinata alle caratteristiche sportive degli allestimenti John Cooper Works. Sotto il cofano c’è infatti il 4 cilindri Valvetronic 1.6, da 218 CV e 280 Nm di coppia che, grazie all’overboost, può arrivare a picchi temporanei di 300 Nm. La trasmissione della coppia alle quattro ruote è permanente e avviene mediante un differenziale centrale di tipo elettromagnetico.

Mini countryman jcw 076


MANUALE O AUTOMATICA
- Di serie la Mini Countryman John Cooper Work è proposta con cambio manuale a 6 marce, ma nell’elenco degli optional c’è la trasmissione automatica a sei rapporti. In entrambi i casi le prestazioni dichiarate restano elevate, con scatto 0-100 km/h in 7 secondi e velocità massima di 225 km/h con il “manuale” e solo due chilometri orari in meno con la trasmissione automatica. Secondo la Mini, adeguati a queste performance sono i freni, davanti e pieni dietro; i primi di 30,7 cm di diametro e 24 mm di spessore, i secondi di 29,6 cm per 10 mm. A fronte di queste prestazioni colpiscono i consumi che, almeno sulla carta, restano abbordabili: con il cambio manuale 7,4 litri per 100 km il valore medio, con l’emissione di 172 g/km di CO2, e 7,9 litri/100 km con l’automatico (184 g/km di CO2). Questa Countryman JCW è lunga 413 cm, larga 179 e alta di 155 cm. Il tutto con un passo di 260 cm. 
 

Mini countryman jcw 011
 

ASSETTI RIGIDI - Alla Mini Countryman JCW è stato conferito un look sportivo adeguato alle prestazioni, con cerchi da 18” (optional da 19”) e pinze dei freni verniciate in rosso. Contribuisce al look l’assetto ribassato di un centimetro con una mesa a punto sportiva: molle e ammortizzatori sono tarati rigidamente e le barre stabilizzatrici rinforzate.
 

Mini countryman jcw 088
 

LOOK CORSAIOLO - Sette i colori disponibili per la carrozzeria, con tinta contrastante per il tetto e per gli specchietti retrovisori, in bianco o in nero. Come optional è possibile avere le Sport Stripes (strisce adesive) bianche, nere oppure rosse. Analoga strategia per l’interno, con numerosi dettagli studiati in chiave sportiva. Look a parte, da sottolineare la possibilità di scegliere tra configurazione dei sedili a 4 o i 5 posti. Quanto al bagagliaio propone un volume utile variabile da 350 a 1.170 litri, a seconda di come si sistema lo schienale dei posti posteriori.





Aggiungi un commento
Ritratto di Gino2010
10 settembre 2012 - 15:13
comportamento stradale.E naturalmente costi da capogiro.A quando la nuova 500 tributo mini?La union jack sul tettuccio e la faccia di balotelli sul cofano.Che meraviglia che sarebbe.
Ritratto di Motorsport
10 settembre 2012 - 21:22
:-)
Ritratto di giuseppe26
10 settembre 2012 - 15:15
niente male
Ritratto di MatteFonta92
10 settembre 2012 - 15:16
3
Già la Countryman era inutile e costosa di suo... figuriamoci questa versione "pompata". Mah... che spreco di denaro.
Ritratto di Gino2010
10 settembre 2012 - 15:23
l'auto per fighetto.In realtà sono sempre esistite come modelli facenti parti di un marchio,ora vi è un marchio a loro dedicato.Forse venderà bene alla city di Londra tra gli yuppies,(pensavo si fossero estinti) ma qui i papini che compravano questi cosi ai loro figlioletti fuori corso da 10 anni con la crisi sono sempre di meno.
Ritratto di IchLiebeCorsa84
10 settembre 2012 - 15:50
Al contrario della Paceman questa (specie in questo allestimento) è solo un'auto da buzzurri arricchiti.
Ritratto di Merigo
10 settembre 2012 - 16:01
1
Portiamo pazienza ed arriverà il modello con il motore da 525 CV della M5, e finalmente avremo un'auto intelligente ed equilibrata che, prima del glorioso Marchio Mini, supererà i 300 km/h! Non c'è limite al peggio: le Abarth ormai sono come l'Ape Cross!
Ritratto di Countryboy
10 settembre 2012 - 16:04
Molto bella, dentro e fuori. Tutt'altro che tamarra (le strisce sul cofano e di lato sono optional). Una "minona" per chi ama "accelerare", ma vuole anche un po' (un bel po') di spazio a bordo. Finalmente i pulsanti dei finestrini passano sulle porte, piccolo difetto della Countryman. Personalmente, l'avrei lanciata con i JCW 19'' di serie (visto che molte delle Country che si vedono in giro montano le 18), con i sedili in pelle e i led su fari di posizione anteriori e luci targa. Sono dettagli che, comunque, un auto del genere dovrebbe avere. Prezzo molto (troppo) alto, come le altre MINI. Sarei curioso di sapere quanto consuma - se già con la S (184cv) è difficile farci 10km/l!
Ritratto di finvale
10 settembre 2012 - 16:08
Non sono mai stato un grande estimatore del nuovo corso Mini dal 2001 in poi, ma devo ammettere che questa Countryman, in questa versione e colorazione, non mi dispiace affatto. Penso sarebbe l'unica Mini che, ad oggi, acquisterei.
Ritratto di Enrico Q5
10 settembre 2012 - 16:11
1
Troppo pacchiana come macchina e poi con un 1.6, 218 cavalli sono troppi...non vedo il prezzo sulla notizia il prezzo de sta macchina, o non l'hanno ancora detto o si imbarazzano di dirlo dato che costerà un patrimonio per la sua categoria
Pagine