NEWS

Crash test Euro NCAP: nove modelli in prova

7 settembre 2017

Fiesta, Compass, CX-5, C Cabriolet, Grandland X e Koleos ottengono 5 stelle, l’Ampera-e 4, Picanto e Rio 3.

Crash test Euro NCAP: nove modelli in prova

ANCHE UNA ELETTRICA - L’ente indipendente per la sicurezza dei veicoli Euro NCAP ha comunicato gli esiti di una nuova infornata di test. A essere esaminati sono stati nove modelli di tipo diverso. Tutti sono stati sottoposti al protocollo di Euro NCAP: crash test frontali e laterali (con valutazione dei danni procurati ai manichini “adulti” e “bambini”), quello che riproduce l’investimento di un pedone, e valutazione della dotazione di sistemi di assistenza alla guida che incidono sulla sicurezza. Il gruppo di auto in questione comprende tipologie diverse: la citycar Kia Picanto, le berline compatte Ford Fiesta e Kia Rio, la cabriolet Mercedes Classe C, le suv Mazda CX-5, Opel Grandland X, Jeep Compass e Renault Koleos, oltre al modello elettrico Opel Ampera-e.

QUADRO POSITIVO - L’insieme dei risultati testimonia il buon livello della attuale produzione: 6 modelli hanno infatti segnato esiti tali da tradursi nelle ambite 5 stelle (la Ford Fiesta, la cabriolet Mercedes Classe C, le suv Mazda CX-5, Jeep Compass, Opel Grandland X e Renault Koleos); una ha ottenuto 4 stelle (Opel Ampera-e) e due soltanto 3 stelle (Kia Picanto e Rio), ma per queste ultime va detto che il giudizio non brillante è relativo alle versioni base: testate anche con una dotazione di sicurezza più ampia (possibile facendo ricorso all’elenco degli optional) il giudizio è migliorato rispettivamente a 4 e 5 stelle.

KIA PICANTO

La Kia Picanto coreana si è dimostrata abbastanza robusta e “protettiva”. Per le conseguenze dei crash test sugli adulti la versione nell’allestimento base ha ottenuto il 79% dei voti disponibili, mentre l’esemplare arricchito dei dispositivi di sicurezza proposti in optional (Advanced Driving Assistance Pack) il punteggio è salito all’87%. Meno positivo è stato l’esito delle prove per quanto riguarda le conseguenze sui bambini: 64% dei voti ottenibili sia con la Picanto in allestimento standard che con quella più equipaggiata. Lo stesso si deve dire per le conseguenze per i pedoni in caso di investimento: 54% dei voti possibili, sia nel test con la Picanto base che con quella “arricchita”. Inesorabile poi la valutazione dell’equipaggiamento di dispositivi di assistenza alla guida: 25% dei voti conseguibili per la Picanto standard, percentuale che con la versione con optional è arrivata al 47%.

FORD FIESTA

La Ford Fiesta ha ottenuto ottimi voti in tutte quattro le sezioni della valutazione di Euro NCAP: 87% dei voti disponibili per i crash test con manichini “adulti”; 84% per quelli dei bambini; 64% per il test relativo alle conseguenze di un urto contro un pedone; 60% per quel che riguarda la dotazione di sicurezza. Unico piccolo neo è stato l’esito meno buono nel crash test frontale per le conseguenze al torace subite dal manichino al posto del passeggero posteriore.

KIA RIO

Per Kia Rio la situazione è analoga a quella della Picanto, ma solo in parte: dove la vettura paga la sua dotazione standard non ricca è appunto nella valutazione dell’equipaggiamento elettronico di sicurezza. I voti ottenuti sono il 25% del massimo disponibile, mentre con il pacchetto di dispositivi in optional (Advanced Driving Assistance Pack) è arrivata al 59%. Sono peraltro buoni gli esiti dei crash test, sia per gli adulti che per i bambini: rispettivamente 85% e 84% dei voti a disposizione. E nella versione più dotata (con gli optional) la protezione per gli adulti è arrivata a ottenere il 93% dei voti disponibili. Nessuna differenza invece tra gli esiti dei crash test delle due versioni di Kia Rio per i danni ai bambini: 84% dei voti in entrambi i test. 62% dei voti è stata poi la valutazione per il test con il pedone, salita al 71% con la vettura più dotata. Ancora più forte la differenza tra le due versioni nel giudizio sulla dotazione di sistemi di assistenza alla guida per viaggiare più sicuri: dal 25% della Kia Rio base al 59% di quella più equipaggiata. 

MERCEDES C CABRIOLET

La configurazione scoperta della Mercedes Classe C si è dimostrata particolarmente protettiva nei crash test dell’Euro NCAP. Le 5 stelle conquistate riassumono i buoni giudizi in tutte le valutazioni previste. Per i danni agli adulti la percentuale di voti ottenuti è stata dell’89%. Per i bambini il giudizio è stato del 79%, mentre per il test dell’investimento del pedone la scoperta Mercedes ha avuto il 63% dei voti che poteva conquistare. Non brillantissimo ma comunque buono l’esito della valutazione della dotazione elettronico di sicurezza: 53% dei voti.

MAZDA CX-5

Tra le nove vetture testate in questa tornata, la Mazda CX-5 è quella che ha ottenuto la valutazione più alta in due delle “sezioni” previste: per le conseguenze dei crash test per gli adulti (95% dei voti ottenibili) e nel test per la protezione dei pedoni (78%). Per la dotazione di sicurezza il giudizio è stato più contenuto, con il 59%.

JEEP COMPASS

La 4x4 americana si è distinta con buoni voti in tutte le valutazioni previste: per la protezione degli adulti nei crash test la votazione ha messo assieme il 90% dei voti possibili. Buono anche il giudizio nella protezione dei bambini, con l’83% dei voti. 64% il giudizio per la aggressività nei confronti dei pedoni in caso di urto. Infine, buona è la valutazione della dotazione tecnologica di assistenza alla guida ai fini della sicurezza: 59% dei voti conseguibili.

OPEL GRANDLAND X

La suv dell’Opel ha avuto le 5 stelle grazie a una votazione elevata in tutte le parti della valutazione compiuta dall’Euro NCAP: 84% di voti a disposizione nel giudizio sulla protezione degli occupanti adulti dell’auto; ancora di più per il comportamento nei confronti dei bambini (87%); 63% dei voti l’esito del test con i pedoni e 53% per le considerazioni sull’equipaggiamento di sicurezza.

RENAULT KOLEOS

Il modello suv della Renault si è messo in evidenza per l’insieme dei risultati conseguiti nelle prove dell’Euro NCAP. Le conseguenze dei crash test per gli occupanti adulti dell’auto hanno dato luogo a una votazione pari al 90% dei voti disponibili. Per la protezione dei bambini il giudizio si è attestato sul 79%, mentre per gli esiti del crash test con il “manichino pedone” hanno portato a una percentuale del 62% dei voti disponibili. Quanto alla dotazione di dispositivi di assistenza alla guida ai fini della sicurezza il giudizio è arrivato al 75%, che è la votazione più alta raggiunta tra i modelli del lotto esaminati in questa tornata Euro NCAP.

OPEL AMPERA-E

Il modello elettrico della Opel ha mostrato di non essere solo rispettoso dell’ambiente: il bilancio dei test dell’Euro NCAP è riassunto nelle 4 stelle ottenute, conseguendo il risultato più alto in due delle quattro votazioni espresse dall’Euro NCAP: la protezione dei pedoni (75% dei voti disponibili) e l’equipaggiamento di dispositivi di aiuto alla guida ai fini della sicurezza (72%). Gli altri giudizi sono l’82% dei voti per la protezione degli adulti e il 73% nella protezione dei passeggeri bambini. 

> QUI I RISULTATI COMPLETI DEI CRASH TEST

Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
7 settembre 2017 - 12:00
Ottimo risultato per la Fiesta. Brava Ford!!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
7 settembre 2017 - 12:01
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di Dirk
7 settembre 2017 - 12:16
Se 87% non è 'così eclatante' chissà come sarà il 66% per la 500... Infatti ha preso tre stelle come la Tipo senza safety pack. Occasione persa... che peccato!!
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
7 settembre 2017 - 12:24
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di remo la barca
8 settembre 2017 - 13:06
In realtà l'Ibiza ha un risultato inferiore di 0,1 rispetto alla Fiesta. La percentuale è superiore solo perchè la frenata automatica sulla Fiesta non è di serie.
Ritratto di twinturbo
7 settembre 2017 - 12:31
Che c'entra ora la 500 che non viene nemmeno citata nell'articolo e neanche in chi ha risposto al suo primo commento non è dato sapersi [cit.]. Poveri marchi che non sono Fiat, sempre in soggezione [cit.bis]
Ritratto di Dirk
7 settembre 2017 - 13:25
Nell'articolo proposto no ma sul sito dell'euroNCAP, si. Poveri marchi che sono Fiat, sempre in soggezione [cit. bis... corretta]:-))
Ritratto di twinturbo
7 settembre 2017 - 13:49
Non si deve giustificare, la situazione oramai è irrecuperabile avendo stavolta peccato di tempismo. Un po' come sempre più spesso capita a certi marchi tedeschi a mettere in circolazione con netto ritardo concorrenti della 500X, perdendosi così anni e anni di ottimi margini, poverini [cit] . Passo e chiudo
Ritratto di Dirk
7 settembre 2017 - 13:56
C'è chi è in ritardo ma arriva o arriverà e c'è invece chi aspetti ma si sa che non arriverà mai ed i margini non li vedrà e..."" l'ultimo chiuda la porta"" [cit.]
Ritratto di Luzo
7 settembre 2017 - 16:22
A proposito di Ncap ai tempi up 5 stelle per la dote elettronica di sicurezza, estesa alle cugine povere 'sulla fiducia'..... peccato che quei dispositivi su quelle due vetture non ci siano nemmeno a richiesta Skoda has informed Euro NCAP that the Citigo also has the same levels of safety equipment as the up!. Accordingly, Euro NCAP believes that the star rating of the up! can also be applied to the Skoda Citigo
Pagine