NEWS

Dacia Duster 1.0 TCe 100 ECO-G: andare a Gpl costa meno 

Pubblicato 27 maggio 2020

Con il nuovo 1.0 turbo a tre cilindri da 101 CV, la Dacia Duster a Gpl promette una riduzione dei consumi del 20% rispetto alla 1.6 che sostituisce. Costa solo 350 euro più della versione a benzina, ma niente frenata automatica d’emergenza.

Dacia Duster 1.0 TCe 100 ECO-G: andare a Gpl costa meno 

“NASCE” PER IL GPL - Per la compatta suv Dacia Duster è arrivata la versione a doppia alimentazione (benzina e Gpl) del tre cilindri 1.0 turbo da 101 CV, che sostituisce il 1.6 da 114 CV (non sovralimentato, con un pistone in più). Si tratta di un motore atteso, dato che già in passato oltre la metà dei clienti era orientata verso la versione a Gpl. Fin dalla sua concezione, il 1.0 a benzina (a iniezione indiretta e con fasatura variabile) è stato progettato per funzionare anche a Gpl. L’impianto, fornito dallo specialista Landi Renzo, viene montato direttamente in fabbrica ed è garantito dalla casa (come il resto della vettura) per tre anni o 100.000 km. I 13 CV in meno rispetto alla precedente 1.6 SCe sono bilanciati da una coppia motrice di 170 Nm (anzichè di 144 Nm) che, secondo la casa, si traducono in un piacere di guida maggiore (il motore si preannuncia più pronto in ripresa). La velocità massima dichiarata per la Dacia Duster TCe 100 ECO-G (172 km/h) è la medesima (i dati di accelerazione e ripresa non sono ancora stati diramati) e i miglioramenti, secondo il costruttore, per quanto riguarda i consumi (14,7 km in media con un litro di gas) e le emissioni di CO2 (111 grammi per 100 km) sono nell’ordine del 20%, rispetto al precedente motore SCe alimentato a gas.

NON RINUNCI ALLE VALIGIE - Nella Dacia Duster TCe 100 ECO-G la bombola supplementare di Gpl di 42 litri (34 reali: la normativa prevede che può essere riempito sino all'80%) è montata al posto della ruota di scorta: il volume di carico del baule è lo stesso delle altre versioni, e si può contare su una maggiore autonomia grazie alla combinazione dei due serbatoi (della benzina e del gas). Una volta esaurito il Gpl (per monitorarne la quantità c’è un apposito indicatore), l’auto passa automaticamente all’alimentazione a benzina (non manca il comando per il passaggio manuale, in qualsiasi momento) permettendo di percorrere, in totale, 1400 chilometri (secondo i dati di omologazione).

PER SOLI 350 EURO IN PIÙ - Il prezzo di partenza della Dacia Duster TCe 100 ECO-G è di € 14.150, per la versione Essential, che, come suggerisce il nome stesso, è davvero “povera”. La  Comfort (€ 15.850) aggiunge il “clima” manuale, il sistema multimediale con navigatore e i sensori di distanza posteriori e la Prestige (€ 16.850) anche il controllo automatico del climatizzatore, la retrocamera e il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori. La più ricca è la serie speciale 15th Anniversary, disponibile anche nell’inedito colore blu Iron, che celebra i tre lustri di presenza del marchio in Italia. Ha il sistema di accesso a bordo senza chiave e una serie di caratterizzazioni estetiche: le ruote in lega di  17”, i gusci degli specchietti neri, la soglia d’accesso cromata e, all’interno, decorazioni blu per le bocchette, i tappetini, le maniglie, il cruscotto e la plancia. Nessuna Duster, però, può avere moderni aiuti elettronici alla guida come il cruise control adattativo, la frenata automatica d’emergenza e il mantenimento di corsia. Per tutte le versioni, il sovrapprezzo per al versione a Gpl è di 350 euro: davvero pochi, considerando che, in media, per le altre case, si attesta nell’ordine dei 1.000 euro. Sino a fine maggio la Dacia Duster TCe 100 ECO-G si può portare a casa con l’offerta Super Ripartenza Dacia, che prevede in totale 60 rate, di cui le quattro iniziali e le due finali da 1 euro l'una.

Dacia Duster
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
96
67
51
41
67
VOTO MEDIO
3,3
3.26087
322




Aggiungi un commento
Ritratto di manuel1975
27 maggio 2020 - 11:35
questo motore va bene per la Sandero. Su questa auto andrebbe bene il 1.3 turbo che h piu coppia
Ritratto di muchoman
27 maggio 2020 - 12:03
Se andava bene il 1.6 aspirato con 30 nm di coppia in meno, questo andrà sicuramente meglio. Certo una versione 120/130 CV e 200/220 nm di coppia sarebbe comunque gradita
Ritratto di Ercole1994
28 maggio 2020 - 03:53
C'è niente di meno con 150 cv la Duster...
Ritratto di ziobell0
27 maggio 2020 - 11:52
auto molto collaudata senza troppe pretese, ideale in un momento così disastrato. Ne venderanno a badilate
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
27 maggio 2020 - 12:16
Non è brutta, ma di più.
Ritratto di FiestaLory
27 maggio 2020 - 12:52
Ciò che conta davvero è che abbiano risolto il grave problema dei giri che schizzavano a frizione premuta della versione col precedente motore. Per il resto sempre un'ottima vettura nel suo genere.
Ritratto di 82BOB
27 maggio 2020 - 13:10
Visto che è specifico per il gpl immagino non abbia gli stessi difettucci dell'altro che va a sostituire. Bene il gpl, anche se un metano sarebbe stato ancora meglio (meno consumi, meno CO2, meno sostanze inquinanti)! Dacia risponde al meglio alle esigenze concrete degli automobilisti! Peccato per l'assenza di dotazioni ormai quasi imprescindibili!
Ritratto di FiestaLory
27 maggio 2020 - 13:33
Cruise controll adattivo (quello normale lo ha), mantenimento di corsia e frenata automatica fatico a considerarli "imprescindibili". Poi sì, è chiaro, il mondo dell'auto sta cambiando.
Ritratto di 82BOB
27 maggio 2020 - 13:57
Col tuo commento hai centrato un punto importante: il mondo dell'auto (inteso nella sua interezza) sta cambiando e l'assenza di certi aiuti alla guida svaluta la vettura oltre i suoi reali demeriti! L'avere o non avere certe dotazioni di sicurezza, per quanto "inutili" per un guidatore prudente e attento, fanno (o meglio, possono fare) la differenza tra il fare e il non fare un incidente: nella bilancia usata per scegliere la vettura da acquistare o noleggiare iniziano ad avere il loro peso!
Ritratto di FiestaLory
27 maggio 2020 - 14:12
Quello che dici è condivisibile. Effettivamente alcuni di questi dispositivi possono scongiurare le conseguenze di gravi errori di distrazione. Anche se, è innegabile, quando si parla di accessori molto spesso si è ingolisiti dalla conta di ninnoli con cui sovrastare quella del vicino di casa e rimpinguare il proprio status sociale. Poco conta se poi la prospettiva di utilizzo del "radar peli nasali" sull'aletta parasole è relativa. Ovviamente si scherza Bob, un saluto
Pagine