NEWS

L'Europa vuole omologazioni delle auto più impegnative

28 gennaio 2016

Una proposta della Commissione europea prevede una maggior presenza dell’UE su una procedura fino a oggi nazionale.

L'Europa vuole omologazioni delle auto più impegnative
OBIETTIVO CENTRALIZZARE - Novità sul fronte delle omologazioni delle automobili: la procedura, che a oggi è più nazionale che sovranazionale, è finita nel mirino di Bruxelles. L’Unione Europea, attraverso la Commissione, sembra intenzionata a rafforzare il proprio ruolo, ridefinendo la procedura stessa, che risale al 2007. Difficile non vedere in questa mossa l’onda lunga dello scandalo Dieselgate, certo, ma sembra esserci anche un aspetto relativo all’immagine stessa della UE.
 
TRE PUNTI - La proposta, che andrà approvata dal Consiglio e dal Parlamento dell’Unione Europea, nasce con il placet del commissario al mercato unico e all’industria, la polacca Elzbieta Bienkowska: è articolata su tre punti. Il primo punta a rafforzare la terzietà degli enti che si occupano di omologazioni su base nazionale: visto che, in gran parte dei 28 Stati membri, sono pagati dalle case costruttrici, la UE vuole fare sì che sia il singolo Stato membro a far da tramite, a garanzia di una maggior trasparenza (o del mancato insorgere di possibili conflitti d’interesse). Il secondo punto verte sui controlli su strada dei mezzi omologati, con possibilità da parte della UE di multare i servizi tecnici non in regola con le normative e le stesse Case automobilistiche (fino a 30.000 euro per auto). Il terzo, infine, prevede i richiami, che oggi sono su base nazionale per mano di chi ha fatto l’omologazione, da parte di autorità comunitarie, su tutte il Joint Research Center.
 
I PERCHÈ DELLA MOSSA - Abbastanza evidente ravvisare, nelle intenzioni dell’Unione Europea, la volontà di avere una voce in capitolo superiore ad adesso - magari, equiparabile a quella che hanno avuto gli Stati Uniti (tramite l’agenzia governativa EPA) con il gruppo Volkswagen per la nota vicenda legata alle emissioni di NOx dei motori EA189 (e sul diesel 1.2 a tre cilindri). Va sottolineato, per contro, come la sovranità nazionale sia inviolabile anche da parte della UE che, ove la proposta venga approvata da Consiglio e Parlamento, formalmente deve limitarsi a emanare normative comunitarie, che sta agli Stati membri recepire: in altri termini, è difficile - al momento attuale - prospettare una tempistica per l’eventuale entrata in vigore delle nuove procedure di omologazione.
Aggiungi un commento
Ritratto di Damien Gelmini
28 gennaio 2016 - 19:25
4
Conosciamo tutti la serietà e l'imparzialità degli americani, soprattutto quando si tratta di sganciare dagli aerei la loro "democrazia" su tutte le nazioni che secondo loro ne hanno bisogno. Speriamo solo di non trovare qualche riserva di petrolio in Italia altrimenti ho paura che questi americani vorranno sganciare un po' di democrazia anche su di noi con la loro serietà e imparzialità (anzi, con tutte le loro basi che abbiamo a casa nostra non dovranno neanche scomodarsi di usare gli aerei)
Ritratto di Sepp0
28 gennaio 2016 - 20:58
Aaaah, ci mancava un po' di sano populismo. Che cattivoni questi dell'Epa che hanno risparmiato tutti tranne VW.
Ritratto di SINISTRO
29 gennaio 2016 - 09:19
3
I crucchi sono oramai gli yenkee europei..
Ritratto di Damien Gelmini
30 gennaio 2016 - 11:52
4
Insomma, come non ha senso che esista, dopo come faccio a comprarmi la RS7 tra 2 anni?
Ritratto di Damien Gelmini
31 gennaio 2016 - 14:05
4
Visto che sei così informato raccontami quali norme non rispetta la RS7
Ritratto di Damien Gelmini
1 febbraio 2016 - 10:49
4
Come volevasi dimostrare, stai solo dicendo fesserie senza senso e non riesci neanche a sostenere una tesi sensata ma speculi su fatti a casaccio pur non capendone assolutamente niente. Chissà quanto rosichi quando esci di casa e vedi le strade piene di Audi e VW (chiaramente in Lombardia, dove se le possono permettere, quelle serie, non le versioni barbone come quelle che girano dalle tue parti)
Ritratto di Automotive
30 gennaio 2016 - 09:45
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Damien Gelmini
30 gennaio 2016 - 11:50
4
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Automotive
30 gennaio 2016 - 15:19
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di manuel1975
29 gennaio 2016 - 01:29
devono abolire le prove sui rulli e farle solo su strada
Pagine