NEWS

Dieselgate: in Germania 1 miliardo di multa alla Volkswagen

13 giugno 2018

La magistratura ha inflitto la pesante multa al gruppo VW per la mancata sorveglianza nelle attività di misurazione delle emissioni.

Dieselgate: in Germania 1 miliardo di multa alla Volkswagen

MANCANZA DI SORVEGLIANZA - Dopo le pesanti sanzioni economiche subite negli Stati Uniti, per il gruppo Volkswagen arrivano ora quelle inflitte dalle autorità tedesche. A quasi tre anni dall’esplodere dello scandalo dei dispositivi illegali nei motori per manipolare i reali valori delle emissioni, la magistratura tedesca ha deciso di sanzionare la Volkswagen per un miliardo di euro. La casa ha fatto sapere che non presenterà ricorso contro il provvedimento, riconfermando la sua ammissione di colpa. Il provvedimento sanzionatorio è stato deciso dalla Procura generale di Brunswick, cioè la sede competente per la vicenda Dieselgate, dato che la sua giurisdizione è il land della Bassa Sassonia, dove si trova Wolfsburg, sede della Volkswagen. La motivazione della multa parla di “venir meno all’obbligo di sorveglianza” nelle attività di rilevamento delle emissioni. Questo nei confronti della società nel suo insieme, indipendentemente dalle responsabilità personali di manager e responsabili tecnici.

10,7 MILIONI DI AUTO IRREGOLARI - In pratica i magistrati inquirente, al termine della lunga indagine aperta dopo l’esplosione dello scandalo, rimproverano al gruppo Volkswagen di aver messo in commercio, tra il 2007 e il 2015, 10,7 milioni di veicoli mossi da motori EA288 (negli Stati Uniti e in Canada), e EA189 (nel monto intero) equipaggiati con “un software non autorizzato”. Nel dichiarare di accettare la sanzione che provvederà a pagare, la Volkswagen ha anche espresso l’auspicio che ciò consenta di voltar pagina in tutta la vicenda. “Volkswagen parte dal principio che la fine di questa vicenda avrà anche importanti effetti positivi su altri procedimenti in atto in Europa contro il gruppo” ha scritto il gruppo stesso.

UN CONTO SEMPRE PIÙ SALATO - Finora l’ammontare delle sanzioni inflitte alla casa a causa del Dieselgate era stimato in 25 miliardi di euro. Ora si aggiunge questo altro miliardo mentre restano in sospeso altri procedimenti aperti. In Germania, in particolare, c’è quello relativo alle accuse di manipolazione dei mercati, per le conseguenze che il comportamento dei vertici del gruppo (hanno negato fino all’ultimo) ha avuto sull’andamento borsistico dei titoli Volkswagen facendo perdere forti somme agli azionisti.

Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
14 giugno 2018 - 08:50
uno scandalo dopo l'altro ? Di cosa parli ? Che ti fumi ? Lo scandalo è sempre il medesimo.
Ritratto di gjgg
14 giugno 2018 - 09:20
1
Scusate l'intromissione ma è solo per dare una mano. In genere, con l'internet oggi è tutto più facile. Nella fattispecie basta cercare con google "scandalo germania auto" ed esce la panoramica dei vari risultati (NB sono più pagine che vanno fatte scorrere cliccando a fondo pagina su "Avanti")
Ritratto di Porsche
14 giugno 2018 - 09:34
ascoltami bene e accenditi. Le scimmie le idiozie sui cartelli, ect. ect. sono tutti DEMENZE per scrive e vendere giornali. Lo scandalo vero è il dieselgate che se ne è detto e scritto in ogni modo, ci sono ancora procedimenti in corso vista la complessità della questione ed il materiale da vagliare per le autorità. Ripeto, le scimmie è demenza.
Ritratto di antoniop24
14 giugno 2018 - 09:58
Questi un paio di anni e chiuderanno. Grazie al marketing che respirano...per ora
Ritratto di Porsche
14 giugno 2018 - 10:00
lo vai ripetendo dal 2015. Secondo me chiudono altri prima di Vw.
Ritratto di gjgg
14 giugno 2018 - 10:22
1
"Sono tutti DEMENZE per scrive e vendere giornali". In verità io parlavo di notizie reperibili in rete, gratis
Ritratto di Porsche
14 giugno 2018 - 10:23
"Sono tutti DEMENZE per fare click ed impressioni sui siti" Va bene così ? Ora ci arrivi ? Come se poi le notizie web siano cosa diversa dalla carta stampata. Beata ignoranza !!!
Ritratto di gjgg
14 giugno 2018 - 10:45
1
http://www.repubblica.it/motori/2018/01/30/news/test_scimmie_volkswagen_sospende_capo_delle_relazioni_esterne-187639131/?refresh_ce Scusa ma l'hai mai letto un articolo a riguardo e compreso il contenuto che c'è scritto dentro? (persone sollevate dai propri incarichi dalle stesse aziende, responsabili che fanno dichiarazioni di scuse). Bah...
Ritratto di Porsche
14 giugno 2018 - 10:47
mi rassegno. Mi fate tristezza dalla pochezza intellettuale e tifo da stadio che dimostrate su ogni fronte. Difetti la classe dirigente attuale vi rappresenta benissimo. Un paese di folli autolesionisti. Sappi che ti si rivolterà contro, prima o poi il conto lo portano tranquillo.
Ritratto di Rikolas
14 giugno 2018 - 11:02
Ma quale "tifo"? Ma di cosa parli? Informqati prima di parlare: la Germania ha il tasso di corruzione più alto d'Europa, ma a differenza nostra li non la chiamano "mafia", semplicemente corruzione, giusto per camuffare il comportamento indegno. Hanno un surplius di eccedenza produttivia che li porta a infrangere le regole europee, quelle stesse a cui l'Italia e gli altri 26 paesi fondatori sono costantemente sottoposti da decenni, creando povertà, disoccupazione e malumori, generando così i cosiddetti "populismi" (ovvero gente stufa di questa situazione!). La Germania è un paese criminale, che ancora non ha nemmeno chiesto scusa per quello che ha fatto 80 anni fa, tiene in pugno tutto il continente con la sua politica aggressiva e nazionalista, provocando scontri e inimicizie fra nazioni, impoverendo la popolazione europea ma arricchendo le casse della Bundesbank, che tra l'altro ha dei tassi di corruzione ai vertici in Europa. Se magari la finiamo con questo sudditanza psicologica nei confronti di questa gente, forse potremmo anche tentare di riprenderci quel poco di diginità che ci è rimasta. Personalmente ritengo indegno il comportamento dei tedeschi, non sono nostri alleati ma solo degli invasori economici che stanno mettendo a rischio la pace dell'intero continente. Sarebbe ora di aprire gli occhi e di cominciare a boicottare i loro prodotti, almen ofino a quando non avranno dimostrato rispetto, onestà e un minimo di dignitosa umanità nei confronti dei loro cugini d'oltralpe.
Pagine