NEWS

Dieselgate Volkswagen: arrestato un ex top manager

29 settembre 2017

L’ingegnere Wolfgang Hatz è stato colpito da un provvedimento cautelare emesso dalla Procura di Monaco in relazione allo scandalo dei motori diesel.

Dieselgate Volkswagen: arrestato un ex top manager

ARRESTO DI RILIEVO - Il quotidiano tedesco Sueddeutscher Zeitung e le televisioni Norddeutscher Rundfunk e Westdeutscher Rundfunk Süddeutscher, che lavorano in “pool” sulla vicenda Dieselgate, hanno riportato che la procura federale di Monaco di Baviera ha fatto arrestare l’ingegnere Wolfgang Hatz, che fu uno dei responsabili del settore motori del gruppo Volkswagen e della Porsche. All’origine del provvedimento ci sarebbero le accuse dei giudici a proposito del coinvolgimento dell’ex top manager nella vicenda Dieselgate. La notizia, già di per sé rilevante, assume ancor più peso per il fatto che HATZ è stato uno strettissimo collaboratore dell’ex CEO della Volkswagen, Martin Winterkorn.

UNA CARRIERA AL TOP - Dopo aver lavorato alla BMW e alla Opel (sempre negli ambiti sportivi) Wolfgang Hatz dal 2001 al 2007 Hatz (foto sopra) è stato responsabile dei motori all’Audi, allora guidata da Winterkorn; poi nel 2007 Hatz è passato alla Volkswagen, dove era arrivato Winterkorn. Lì è diventato responsabile motori dell’intero gruppo fino al 2011. Dal 2011 al 2016 è stato membro del consiglio di amministrazione della Porsche con la responsabilità per la ricerca e sviluppo. Dalla Porsche si è dimesso nel maggio 2016 quando si è saputo che Hatz era indagato per la vicenda Dieselgate.

ESPERTO ANCHE PER LA FIA - Negli ultimi mesi Hatz ha fatto parte del gruppo di esperti attivati dalla FIA per mettere a punto le norme che dal 2021 dovranno regolare i motori delle monoposto di Formula 1. In proposito è curioso il fatto che quando Hatz era in Porsche si è sempre schierato contro l’ingresso in F1 della casa di Stoccarda, preferendo l’impegno nelle gare di endurance.

Aggiungi un commento
Ritratto di beniamino zompa
29 settembre 2017 - 11:56
Il Giudice a Berlino è troppo lento nel fare giustizia. Visto che sono quasi 3 anni che è esploso il VW Diesel-Gate. Occorre sostituire subito tutti i vecchi motori diesel installando sui nuovi veicoli dei motori a c.d. mini idrogeno. Visto che a parte gli USA nessun rimborso è stato riconosciuto agli utenti proprietari di vetture VW della UE. Solo richiami tecnici in Officina.
Ritratto di Dirk
29 settembre 2017 - 11:58
Altro articolo per utenti di questo forum sempre fuori tema e che si ritengono 'all'avanguardia...'
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
29 settembre 2017 - 15:30
...invece sono truffatori seriali.
Ritratto di Dirk
29 settembre 2017 - 20:04
Eh, già... Saluti a lei.:-))
Ritratto di acterun
29 settembre 2017 - 15:08
Ha ragione: il giudice di Berlino è lento. Infatti si è mossa la procura di Monaco per arrestarlo...
Ritratto di AMG
29 settembre 2017 - 12:33
Arresto. Mica poca cosa, anche se non specifica meglio
Ritratto di Eccomi
29 settembre 2017 - 13:50
Macchè colpevole, è tutto "fumo"!
Ritratto di acterun
29 settembre 2017 - 15:07
Ah! In Germania li arrestano? Non prendono una buonuscita per poi andare a rovinare compagnie aeree e ferroviarie o finire a fare i commissari o manager per aziende pubbliche? Strano che quel Paese funzioni meglio del nostro...
Ritratto di Eccomi
29 settembre 2017 - 15:34
Non ti vorrei come avvocato di ufficio, neanche se tu mi pagassi.
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
29 settembre 2017 - 15:35
Milioni di auto illegali, senza alcun risarcimento. Il Paese della truffa legalizzata???!!!
Pagine