NEWS

La Dodge Dart in versione Mopar

9 ottobre 2012

Una Dodge Dart R/T con accessori Mopar è stata fotografata presso gli uffici di Chrysler a Auburn Hills: vernice speciale, cerchi maggiorati e presa d’aria sul cofano tra le novità.

La Dodge Dart in versione Mopar

NO, NON È LA SRT - Uno sguardo fugace alle foto spia di es.autoblog.com della Dodge Dart R/T in questione farebbe pensare alla variante SRT della berlina di casa Chrysler, in realtà molto probabilmente si tratta di una versione arricchita da accessori Mopar che sarà esposta al prossimo SEMA Show, il salone delle elaborazioni di Las Vegas. La Dart R/T fotografata si presenta in un’esclusiva colorazione grigio opaco, monta pneumatici Pirelli P-Zero, sospensioni ribassate, presa d’aria sul cofano motore e cerchi in lega da 19 pollici. La Mopar (acronimo di Motor Parts) che nasce come fornitore di pezzi di ricambio per Chrysler, Jeep, Dodge e Ram Truck, è diventata famosa a partire dagli anni 60’ per lo sviluppo di ricambi e accessori sportivi.

dodge_dart_st_spy_2.jpg

DNA ITALIANO - Ricordiamo che la Dodge Dart, in vendita negli Stati Uniti dal secondo trimestre del 2012, nasce sul pianale modificato dell’Alfa Romeo Giulietta e utilizza la tecnologia MultiAir della Fiat per il 1.4 turbo nella versione da 160 CV e per il 2.4 da 184 CV. In listino anche un 2 litri aspirato da 160 CV. La trasmissione può essere manuale o automatica (entrambe a sei marce) per il 2.0 e il 2.4 a benzina mentre il più piccolo 1.4 turbo può essere associato ad una cambio doppia frizione anch’esso di derivazione Fiat. Il telaio allungato e allargato della Giulietta, le sospensioni anteriori di tipo MacPherson e lo schema definito “Bi-link” al retrotreno permettono, secondo la Dodge, di soddisfare i guidatori più esigenti.

Dodge Dart
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
19
6
1
4
VOTO MEDIO
4,0
3.97959
49
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
9 ottobre 2012 - 17:57
3
Bellissima, davvero. Spero vivamente che abbia successo negli USA, perché se lo meriterebbe, è stupenda. E perché non importarla in Europa, un giorno?
Ritratto di ForzaPisa
10 ottobre 2012 - 12:31
Lo faranno: e si chiamerà ALfa Giulia :D
Ritratto di Montreal70
10 ottobre 2012 - 14:39
E' solo un rumor. Io credo che dopo anni di progettazione, la Giulia si farà comunque sulla base originale. E poi, l'ipotesi Viaggio è nata da un gioco dei progettisti della 100.
Ritratto di Baq
10 ottobre 2012 - 19:46
visto che la Dart e' su base Giulietta...
Ritratto di Massimo126
10 ottobre 2012 - 20:57
no,si chiama -"Vento" ho visto su altri giornali passati...!!!non giulia...
Ritratto di Tony9229
10 ottobre 2012 - 14:12
...lo faranno e si chiamerà Viaggio !!! =D Sinceramente ha una bella linea, non vedo il motivo per cui non debbano importarla anche qui da noi
Ritratto di MatteFonta92
10 ottobre 2012 - 14:39
3
È quello che penso anch'io. Se importassero anche la Viaggio, oltre alla Dart, la Fiat avrebbe tre diverse interpretazioni della stessa auto (sono fatte tutte sulla base della Giulietta): la Viaggio per i clienti che badano al risparmio, e la Giulietta e la Dart per chi cerca la sportività e il piacere di guida. Marchionne dovrebbe farci un pensierino...
Ritratto di Gino2010
10 ottobre 2012 - 16:09
della stessa vettura:bravo,delta e giulietta.Ancora non si conosce l'impatto che dart e viaggio avranno nei rispettivi mercati di riferimento.Quindi prima di importarla in un mercato in profonda recessione come quello europeo occorre valutare il gradimento.Se viaggio e dart andranno bene nei loro mercati si cercherà prima di saturare quella di domanda.In caso contrario,per lo meno per smaltire qualche residuo invenduto di magazzino,la proporranno anche in italia.
Ritratto di Tony9229
10 ottobre 2012 - 16:16
La bravo e la delta son la stessa auto e su questo non ci piove, ma la Giulietta è un progetto diverso !!!
Ritratto di NicoV12
10 ottobre 2012 - 17:28
2
Giulietta, Bravo e Delta sono la stessa identica cosa. Se vogliamo dirla tutta allora anche la Delta ha il passo allungato rispetto alla Bravo ma i componenti utilizzati sono i medesimi. Tant'è vero che escono tutte da Pomigliano. Il pianale originale in ogni caso è quello della Bravo.
Pagine