DS3: il nuovo corso anche per la piccola

3 marzo 2016

Niente più Citroën ora la DS è una marca a se stante e anche la 3 si adegua a questa strategia.

DS3: il nuovo corso anche per la piccola
NUOVO CORSO - La DS ha abbandonato di recente l’egida della Citroën per diventare un marchio autonomo, dalla precisa identità stilistica e non più riconducibile alla casa madre: il logo sulla calandra, ad esempio, prevede le lettere DS e non più il classico doppio gallone. L’ultima vettura a completare il passaggio è la DS3. La piccola riceve per l’occasione un leggero maquillage e guadagna nuovi contenuti in materia di telematica, diventati imprescindibili anche su una vettura rivolta in primis all’ambiente cittadino. La DS3 del 2016 viene lanciata in forma ufficiale al Salone di Ginevra ed arriverà sul mercato fra poche settimane, rappresentando un’alternativa più d’elite alle Citroën C3, Lancia Ypsilon e Renault Clio. Il restyling interessa anche la DS3 Cabrio.
 
METTE LE ALI - La DS3 guadagna un frontale di aspetto più massiccio e riprende la soluzione delle cosiddette ali DS (DS wings), ovvero due listelli cromati a raccordo fra la calandra ed i fari anteriori. La mascherina assume una forma più squadrata e conferisce all’auto maggior spessore, a scapito però di sobrietà ed eleganza. I tecnici hanno poi ridisegnato parte dell’abitacolo, sfruttando le potenzialità del nuovo impianto multimediale ed eliminando ben venti tasti. Lo schermo è di tipo touch, ha una diagonale di 7 pollici e supporta ora i protocolli Apple CarPlay e Mirrorlink, grazie ai quali è possibile gestire dal monitor le principali funzioni del cellulare. L’aggiornamento non ha diminuito le variabili in materia di personalizzazione, ora salite a 78: vi sono ad esempio quattro colorazioni per la capote, dieci adesivi ed il nuovo Marrone Topazio per il tetto.
 
TRE TIPOLOGIE PER IL CAMBIO - Interventi di entità maggiore sono riservati alla gamma motori della DS3 , ora composta da otto unità: cinque sono a benzina e tre diesel. Nuovi sono il tre cilindri benzina da 1.2 litri (130 CV) ed il più prestazionale 1.6 da 208 CV, riservato però alla versione Performance: la casa dichiara un tempo di 6,5 secondi per completare il passaggio 0-100 km/h ed una velocità massima di 235 km/h, mentre la 1.2 completa il passaggio 0-100 km/h in 8,9 secondi e raggiunge i 204 km/h. La DS3 Performance adotta componenti esterni di foggia sportiva e particolari tecnici di buon livello, come l’assetto ribassato (-15 mm), il differenziale autobloccante e l’impianto frenante maggiorato. In gamma arriva poi un cambio automatico del tipo a convertitore di coppia, soluzione alternativa al manuale ed al robotizzato. La DS3 è dotata infine dell'Active City Brake, ovvero del sistema che frena l’auto in maniera autonoma fino alla velocità di 30 km/h.
VIDEO
loading.......
DS 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
31
34
20
26
VOTO MEDIO
3,3
3.281045
153
Aggiungi un commento
Ritratto di FiestaLory
3 marzo 2016 - 12:19
Rovinata.
Ritratto di littlesea
3 marzo 2016 - 12:57
2
A parte il fatto che hanno combinato un disastro...mi devono spiegare come possa un 1.2 3 cilindri turbo permettere un'accelerazione in 8,9 secondi...a chi credono di prendere in giro?
Ritratto di AlexTurbo90
3 marzo 2016 - 20:14
Secondo me ci può stare. 130 cv su un auto relativamente leggera come questa sono tanti.
Ritratto di Ercole1994
3 marzo 2016 - 13:00
Non mi piace per niente il frontale. E dire che la pre-restyling,era una seria candidata per diventare la mia auto personale...
Ritratto di jabadais
3 marzo 2016 - 13:07
Ma che è successo? Ha preso un pugno in faccia? Sembra una rana aliena. E poi basta, le cromature in eccesso piacciono solo ai cinesi.
Ritratto di PopArt
3 marzo 2016 - 13:12
Un po' appesantita ma sempre bellissima e originale come poche, anche gli interni restano molto belli e attuali.
Ritratto di FiestaLory
3 marzo 2016 - 14:04
Credo che la volontà di marcare stilisticamente fin da subito l'emancipazione del marchio ds, non abbia giovato al design delle sue auto. Probabilmente sarebbe stato meglio attendere la nuova generazione di vetture per introdurre, in maniera meno forzata, un nuovo design. Anche i concept, comunque, mi danno l'idea di non avere una direzione ben determinata come agli inizi.
Ritratto di domenicofevi
3 marzo 2016 - 15:12
La ds3 vista dal vivo è molto molto bella... le foto purtroppo non rendono giustizia... ps: mi piace molto la calandra della 1^ versione ds3 (pre-restyling) con la calandra double chevron... i fari di questa ds3 mi fanno impazzire... sono molto belli... nel complesso è una bella auto.. cmq.. sto aspettando di vedere la nuova citroen c3
Ritratto di P206xs
3 marzo 2016 - 15:35
Anche a me la nuova calandra non fa impazzire.....prima la trovavo bellissima! non male le prestazione della 130cv!! e super la 208 cv anche se forse opterei per la 208 gti PS che ha le stesse caratteristiche tecniche e costa meno.
Ritratto di Sepp0
3 marzo 2016 - 15:41
Orripilante. Marchio che vive solo grazie al foraggiamento dello Stato Francese. Un fallimento totale, la percezione di star comprando una Citroen camuffata e più cara ormai è evidente per tutti e i dati di vendita sono lì a dimostrarlo.
Pagine