NEWS

L’ecobonus entra a regime

05 aprile 2019

Gli incentivi per l'acquisto di auto elettriche e ibridi previsti dalla Legge di Bilancio 2019 sono ora operativi a tutti gli effetti.

L’ecobonus entra a regime

ARRIVA IL DECRETO - Una nota ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha annunciato lo sblocco del tanto agognato ecobonus, gli incentivi per l’acquisto di auto ibride e elettriche; il decreto attuativo che ne disciplina le procedure di erogazione è stato registrato dalla Corte dei Conti e, non appena sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sarà possibile procedere alla richiesta tramite la piattaforma dedicata (già online dallo scorso  1 marzo). I concessionari potranno inserire sulla stessa piattaforma l'ordine e la prenotazione dell'incentivo, e avranno 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo.

MASSIMO 6 MILA EURO - L’importo dell'ecobonus è basato sulle effettive emissioni del veicolo dichiarate dalla casa produttrice e certificate sul libretto di circolazione; può variare da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 6.000 euro (per emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km). Per poter fruire dell’ecobonus è necessario che il prezzo di listino del veicolo sia inferiore a 50mila euro (Iva esclusa); l'acquirente potrà fruire dell’incentivo sotto forma di sconto sul prezzo di acquisto.

INCENTIVO

Emissioni CO2 (g/km)*

Con rottamazione (euro)

Senza rottamazione (euro)

0-20

6.000

4.000

21-70

2.500

1.500

*valori secondo il ciclo di prova WLTP convertito in NEDC


> VEDI LE AUTO CHE BENEFICIANO DELL'INCENTIVO





Aggiungi un commento
Ritratto di Sampei8
5 aprile 2019 - 21:44
1
Meglio tardi che mai
Ritratto di deutsch
5 aprile 2019 - 22:08
4
Esatto
Ritratto di Andrea Zorzan
5 aprile 2019 - 23:45
Bene. Peccato che non ci siano leggi antinquinamento più severe (con bonus per chi non inquina), ma, intanto, è il primo passo. Ovviamente intendo leggi antinquinamento in generale, non solo relative al mondo delle auto.
Ritratto di Rav
6 aprile 2019 - 12:40
3
Sono favorevole al bonus (aggiuntivo) per chi non inquina, ma deve rifornirsi da fonti completamente pulite (pannello solare, pala eolica). Troppo facile dire che non si inquina quando ci si attacca ad una presa di corrente, corrente che è prodotta ad inquinamento non zero.
Ritratto di deutsch
6 aprile 2019 - 16:48
4
Perché il carburante oltre ad inquinare quando lo bruci nell'auto non lo fa anche durante tutta la filiera di estrazione raffinazione e trasporto? Almeno con elettrico elimini quelli locale
Ritratto di steff69
6 aprile 2019 - 09:20
Dovrebbero fare invece un rimborso sulla fattura di acquisto dell'auto, perché così gli sconti del bonus sono minori di quelli che normalmente pratica una Casa costruttrice (Toyota per esempio sulle Yaris hybrid concede già di per sé sconti intorno ai 5000 euro sul listino).
Ritratto di deutsch
6 aprile 2019 - 16:48
4
La yaris ibrida non ha ecobonus
Ritratto di steff69
8 aprile 2019 - 10:49
Infatti non ho detto che la Yaris Hybrid ha ecobonus...
Ritratto di moris_com
6 aprile 2019 - 09:45
Finalmente; speriamo che le vendite di veicoli elettrici aumentino anche in Italia.
Ritratto di str
6 aprile 2019 - 10:20
Un altro beneficio a chi utilizza la seconda auto e incrementa l'uso del carbone a Civitavecchia.Grazie a coloro che vedono il fumo della ciminiera.
Pagine