NEWS

Eraid: 1.000 km con le auto elettriche attraverso l’Italia

Pubblicato 19 febbraio 2021

Dal 10 al 14 giugno 2021 si terrà Eraid un evento dedicato esclusivamente ad auto elettriche che percorreranno 1.000 km attraverso l’Italia con partenza da Monza e arrivo in Versilia.

Eraid: 1.000 km con le auto elettriche attraverso l’Italia

A Eraid 2021 parteciperanno giornalisti e privati che affronteranno 1.000 km di guida in full electric, con protagoniste le più diffuse auto elettriche di diversi marchi presenti sul mercato. Questo evento era in programma per l’autunno 2020, ma la pandemia ha spinto l’organizzazione di Cromatica e il partner Milano Monza Motor Show (MIMO) a posticipare al 2021.

Il via previsto per giovedì 10 giugno a Milano, negli spazi già organizzati per la prima giornata del MIMO: qui si svolgeranno le verifiche tecniche ed il briefing degli equipaggi che parteciperanno all’evento. Poi da Milano, direzione Monza per iniziare un viaggio  lungo le più suggestive strade e piazze italiane. La sosta a Monza, dicevamo, è nella Piazza dell’Arengario per rendere omaggio ad uno dei più celebri Autodromi del mondo.

Il giorno dopo un giro di pista seguito da un passaggio sulla storica “soprelevata” per poi far rotta, con un itinerario scelto dagli equipaggi per far risaltare le qualità della propria vettura (salvi i necessari checkpoint), verso la “bassa” padana e fino a Varano de’ Melegari (Parma). Sarà la Dallara Academy, notissimo polo didattico della Motor Valley emiliana, ad accogliere il gruppo nella mattinata successiva (sabato 12). Dopo essersi calati nella Formula E di Dallara, interamente progettata e prodotta a Varano, si partirà per affrontare un’altra giornata. 

Attraverso la pianura padana, e dopo aver percorso un tratto accanto allo stabilimento Ferrari, le vetture raggiungeranno Pistoia e la sua piazza del Duomo. Domenica 13 Giugno, dopo  una digressione nel Mugello, si punterà verso l’eremo di Camaldoli e piazza Grande di Arezzo, sede di uno dei 27 checkpoint di Eraid. Successivamente, si farà rotta verso la  Valdichiana per raggiungere, Piazza Grande di Montepulciano. Una foto davanti al busto di Tazio Nuvolari, che a San Quirico d’Orcia ricorda le gesta del Campione e poi Siena: Piazza del Campo. 

L’ultimo giorno dopo aver superato il castello di Monteriggioni, la meta sarà Piazza dei Miracoli a Pisa dove, ai piedi della torre pendente, vi sarà uno degli ultimi checkpoint. Da Pisa a Lucca e da lì attraverso la Garfagnana, per raggiungere le spiagge della Versilia, dopo un’esperienza di mille chilometri percorsi in silenzio. 





Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
19 febbraio 2021 - 13:26
9
Itinerario meraviglioso! Le iscrizioni sono aperte a chiunque? Costi?
Ritratto di Comparsa
20 febbraio 2021 - 10:14
Vero, pure io sarei interessato (e l'arrivo l'avrei relativamente vicino casa). Visto il programma, però, temo che l'iscrizione sarà un bel salasso. Provo a cercare qualcosa in rete.
Ritratto di Mbutu
20 febbraio 2021 - 10:29
In effetti quelle zone sono splendide. La partecipazione è aperta a tutti. C'è un sito dell'organizzazione, invero con diverse parti ancora in costruzione, che però non riporta il costo. Per conoscerlo bisogna richiedere il modulo d'iscrizione.
Ritratto di Eraid
20 febbraio 2021 - 18:52
Per conoscere tutte le modalità di iscrizione compresi i costi, è necessario scaricare il modulo di iscrizione https://www.eraid.eu/eraid-iscrizioni/
Ritratto di Andre_a
20 febbraio 2021 - 19:23
9
Non c'è un modo per avere qualche informazione in più senza dover lasciare i propri dati personali?
Ritratto di Comparsa
20 febbraio 2021 - 19:29
Controllato velocemente il sito. Non c'è traccia di costo indicato. Peccato, messo così dà adito a qualche sospetto di troppo. Poca trasparenza. Non fa per me.
Ritratto di Eraid
20 febbraio 2021 - 20:25
Egregio signore, se avesse la compiacenza di riempire il formulario previsto, avrebbe potuto accedere al module della iscrizione che, ci pare, non presenti lati...oscuri.
Ritratto di Andre_a
20 febbraio 2021 - 20:48
9
Con tutto il rispetto, ma il fatto che per avere informazioni che generalmente sono di pubblico dominio vi si debba dare nome, cognome e accettare paginate di policy sembra poco trasparente anche a me. Faccio fatica a capire il motivo di tutto questo riserbo.
Ritratto di Mbutu
21 febbraio 2021 - 00:49
Io il modulo l'ho scaricato. Ma se al volante nell'articolo non lo riporta e l'organizzazione si palesa nei commenti ma non fornisce il dato ...io ho paura a condividere l'informazione. Mi porterò il segreto nella tomba. PS: posso però garantire che nessun agente incappucciato si è presentato su un'auto elettrica davanti a casa mia per fare scempio dei miei dati personali.
Ritratto di Andre_a
21 febbraio 2021 - 06:49
9
Capisco che in un mondo in cui la gente condivide di tutto e di più della propria vita privata su Facebook questo possa sembrare una cosa da poco, ma personalmente ci ho sempre fatto molta attenzione, forse anche troppa.
Pagine