Torna in Italia la Toyota Corolla

28 agosto 2018

L'erede della Auris torna a chiamarsi Corolla: il nuovo modello avrà lo stesso nome in tutto il mondo e sarà in vendita da marzo 2019.

Torna in Italia la Toyota Corolla

UN NOME PER L'EUROPA - Mostrata in anteprima nel marzo 2018 al Salone dell'automobile di Ginevra come la nuova Auris (qui la news), la berlina compatta della Toyota subirà un'importante modifica prima dell'arrivo negli autosaloni a marzo 2019: il nome infatti cambierà da Auris a Corolla. La casa giapponese ha deciso un po' a sorpresa di rinunciare al nome Auris (utilizzato solo in Europa dal 2007) e tornare al più noto Corolla, che dal 1966 identifica la famiglia delle berline a quattro porte, cinque porte o station wagon più diffusa al mondo, nota anche per essere l'auto più venduta di sempre (oltre 45 milioni di esemplari). La Toyota ha deciso di semplificare e usare un nome per tutti i mercati.

DUE SISTEMI IBRIDI - La Toyota Corolla 2019 utilizza la nuova piattaforma TNGA della casa giapponese, che porta numerosi vantaggi in termini di riduzione del peso, rigidità strutturale e sospensioni multi-link al posteriore a tutto vantaggio di migliorate doti stradali e sicurezza di guida. La nuova Corolla ha un look più proporzionato e slanciato rispetto alla precedente Auris, complice la lunghezza superiore di 4 cm (437 cm in tutto) e l'altezza inferiore di 4,7 cm. In Italia il nuovo modello sarà disponibile con due diversi sistemi di propulsore ibrida: quello che si basa sul 4 cilindri 1.8 per complessivi 122 CV (lo stesso della crossover Toyota C-HR) e quello che utilizza il nuovo 2.0 per complessivi 180 CV. Nelle intenzioni della Toyota quest’ultimo dovrebbe soddisfare gli automobilisti più esigenti dal punto di vista della brillantezza di marcia e delle prestazioni. Nuovo pure il cambio CVT a variazione continua di rapporto. Al prossimo Salone dell'automobile di Parigi (2-14 ottobre) sarà mostrata la variante station wagon, chiamata Toyota Corolla Touring Sports.

Toyota Corolla
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
51
24
15
6
2
VOTO MEDIO
4,2
4.183675
98


Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
28 agosto 2018 - 18:07
4
è giusto così, ma Auris dava l'idea di un'auto più raffinata per gli utenti europei, che inconsciamente si sentono sempre più evoluti degli utenti automobilistici degli altri Continenti...vabbè Corolla è sempre una garanzia di qualità, come Golf, Focus, Civic...
Ritratto di Giuliopedrali
28 agosto 2018 - 18:25
Auris fa assolutamente da haha' come nome, come Dedra, Lybra, Vectra, Insigna, Avensis (forse meno) mentre Yaris è piacevole. Finalmente Corolla il nome che ci voleva. Corolla, Celica e Avalon sono davvero bei nomi evocativi e molto internazionali.
Ritratto di alexlato2010
28 agosto 2018 - 19:50
Vectra nome ridicolo? Forse Aygo, Corolla, Celica (che per assonanza ricorda un termine non particolarmente bello), Kona, Niro, Korando, Kodiaq, Karoq sono ridicoli. Anzi, Vectra è un nome alla tedesca, come anche Zafira, Insignia (che si scrive con la I, e in tedesco si pronuncia diversamente), Karl...
Ritratto di MAXTONE
28 agosto 2018 - 21:26
1
Insignia è un bel nome, elegante, di classe, Vectra però faceva più hi-tech, quando l'ho sentito per la prima volta avevo solo 12 anni, era il 1988 e sua il nome che l'auto erano assolutamente futuristici. Meglio ancora Calibra, forse il nome più elegante che un auto, diciamo popolare, abbia avuto negli ultimi 50 anni. Meno elegante ma più evocativo Manta perché in entrambe le generazioni A e B il simbolo di quel modello fu non soltanto il celebre Blitz della Opel ma anche la sagoma della Manta vera e propria con tanto di coda appuntita. Altri bellissimi nomi di Opel sono stati Admiral, Diplomat, Ascona, Omega e Senator. Anche Astra è un nome molto bello perché evoca la frase latina "Per aspera ad astra" (attraverso le asperita' e sino alle stelle). Ho sempre odiato invece "Kadett" perché lo trovavo poco ispirato inoltre la Kadett, già dalla serie 84 si chiamava Astra in UK col marchio Vauxhall. Tornando a Toyota fanno assolutamente bene a tornare al nome Corolla perché contraddistingue dal 1966 l'auto più popolare, venduta e logicamente diffusa, al mondo.
Ritratto di Giuliopedrali
29 agosto 2018 - 07:47
Assolutamente no, secondo me col nuovo corso di design Opel molto positivo credo che un altro passo sia proprio tornare ai nomi del passato, infatti Astra, Vectra, Karl, Insigna un po' meno forse, non sono granché troppo scientifici e poco evocativi e mi sembra stiano per essere dismessi. Tutti vogliamo una Manta, una Diplomat, una Commodore o forse anche una Tigra o un Ascona. I nomi successivi invece hanno provocato una parte del "fallimento" Opel, mi pare ovvio. Per niente Toyota torna a Corolla e Opel parla do nuovo corso in cui però si vedono sottotraccia le Ascona, le Manta e le Rekord, chissà perché...
Ritratto di MAXTONE
29 agosto 2018 - 09:07
1
Il corso stilistir, perlomeno il Vizor, riprende effettivamente il design delle calandre Opel anni 70 e questo è un bene ma sui suv/crossover i nomi Crossland e Grandland non sono proprio il massimo al contrario dei prodotti ma è pur vero che sono categorie del tutto nuove per Opel e quindi non c'era da pescare nel passato per essi mentre Toyota poteva riprendere il nome Celica (dal latino Coelica che significa Celestiale o Paradisiaco) per la 86 invece ha preferito darle il numero 86 riprendendo quello dell'AE86, molto popolare in ambito videoludico e nell'anime Initial-D ma molto meno tra i comuni mortali anche perché questa non era altro che la versione coupé della Corolla mentre la GT86 nasce come modello specifico come era anche la Celica. Mi chiedo a questo punto se sparirà anche Avensis in favore di Camry e se per la Supra manterranno il nome originario.
Ritratto di tramsi
29 agosto 2018 - 23:13
La Vectra "futuristica"??!?!? :-D
Ritratto di Boys
29 agosto 2018 - 15:11
1
Giulio sono solo tuoi gusti personali con nomi che non ti piacciono..ne più ne meno...a me personalmente anche se ha venduto molto corolla come nome mi fa sorridere..quindi.
Ritratto di dottorstrange
29 agosto 2018 - 15:49
Ahahahahahah siete veramente ridicoli voi haters di professione.....
Ritratto di treassi
28 agosto 2018 - 21:52
Finalmente! Bentornata Corolla! Non sopportavo quell'odioso nome che ti avevano dato. Capperi... ribassata, sportiva, ibrida… Finalmente una valida alternativa alle tedesche, francesi e alle stesse del sol levante. Italiane non pervenute...
Pagine