Toyota Auris: in Italia arriva solo ibrida

6 marzo 2018

La terza generazione della Toyota Auris non sarà disponibile in Italia con il 1.2 benzina, ma solo con gli ibridi di 1.8 e 2.0 litri.

Toyota Auris: in Italia arriva solo ibrida

FINO A 180 CV - La Toyota conferma il progressivo disimpegno dai motori a gasolio e presenta in anteprima qui al Salone dell’automobile di Ginevra la terza edizione della Toyota Auris, berlina compatta a cinque porte che sarà venduta nel nostro paese da marzo 2019 soltanto con due sistemi di propulsione ibrida costituiti da motori termici abbinati ad elettrici. Il primo dei due sistemi si basa sul noto quattro cilindri 1.8 della Prius per complessivi 122 CV (lo stesso della crossover C-HR), mentre il secondo utilizza un nuovo quattro cilindri 2.0 per complessivi 180 CV. In Italia quindi non si potranno avere motori a benzina o diesel, mentre all’estero sarà disponibile anche il noto benzina turbo di 1.2 litri (116 CV). Il costruttore giapponese prova così a differenziare la Toyota Auris dalle altre berline compatte a cinque porte, una categoria dove la concorrenza è molto serrata e ci sono veri e proprio “mostri sacri” come le Opel Astra, Renault Megane e Volkswagen Golf, modelli che la Toyota sfida puntando proprio sulle basse emissioni e sui motori ibridi.

CAMBIO PIU’ EFFICIENTE - Il costruttore giapponese ha anticipato solo le principali caratteristiche della nuova Toyota Auris e reso noto che il motore 2.0 sarà molto efficiente, grazie a lavorazioni per migliorare la scorrevolezza dei suoi componenti: i pistoni ad esempio sono trattati al laser per esercitare meno attrito sulle pareti dei cilindri. La Toyota parla di un’efficienza termica del 40%. Il motore ibrido dovrebbe rivelarsi inoltre più leggero e compatto del 1.8. La Toyota Auris 2018 è basata sulla piattaforma a trazione anteriore TNGA della Prius e migliorerà il comportamento su strada della nuova edizione, stando alla Toyota, che ha raggiunto questo obiettivo aumentando la rigidità. Sulla berlina è previsto inoltre un nuovo cambio automatico a variazione continua di rapporto, messo a punto dalla Toyota per ridurre un difetto tipico di queste trasmissioni: è il cosiddetto effetto scooter, che sorge quando il motore sale di giri ma la velocità non aumenta in maniera proporzionale.

loading.......

PIÙ LUNGA E BASSA - La Toyota non ha mostrato per adesso gli interni, che verranno fatti molto probabilmente al Salone di Parigi (ottobre 2018), quando sarà mostrata la variante con carrozzeria station wagon. La terza generazione della Toyota Auris ha uno stile più deciso e personale, stando il costruttore, che ha incrementato le dimensioni esterne senza però intaccare l’impressione di compattezza che si ottiene guardando l’auto: la berlina è lunga 4 cm più di prima (sono 437 cm) ed è più bassa di 2,5, quanto basta secondo la Toyota per farla apparire più slanciata e filante. A questo risultato concorrono anche l’abbassamento (di 4,7 cm) della linea dei vetri laterali e l’angolazione più accentuata del vetro anteriore. La Auris 2018 è cresciuta anche di 3 cm in larghezza e appare meglio “piantata” a terra grazie alla nuova mascherina, più larga. I 4 cm di lunghezza in più sono racchiusi nel passo, cioè la distanza fra le ruote anteriori, quindi è possibile immaginare che l’interno sarà più spazioso e abitabile rispetto a prima.

VIDEO
loading.......
Toyota Auris
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
26
7
6
1
1
VOTO MEDIO
4,4
4.365855
41
Aggiungi un commento
Ritratto di Rox19
6 marzo 2018 - 14:43
1
Bella. Ma il posteriore in pratica è della mazda 3 della scorsa generazione !!! Cmq mi piace.....bisogna vedere se l ibrido consuma poco in.extraurbano
Ritratto di MAXTONE
6 marzo 2018 - 19:21
Non è detto che sia un male: la forma della fanaleria effettivamente mi ha riportato alla mente quella di Mazda 3 penultima serie, contestualizzata all'oggi chiaramente, ma se andiamo a vedere anche Opel si è ispirata a Mazda, la 6, quando ha disegnato l'attuale Insignia, allo stato attuale delle cose Mazda è il punto di riferimento del design tra le generaliste (e sarebbe cosa buona se lo diventasse anche tra le premium viste certe brutture al salone).
Ritratto di Moreno1999
6 marzo 2018 - 14:47
4
Aaaah che bella questa Mazda 3 del 2009!! Ma poi cos’è quella voragine che occupa il marchio nel retro? Peccato perché oltre alla palese copia e a questo dettaglio sembra molto interessante
Ritratto di AMG
6 marzo 2018 - 15:06
Sì un pò Mazda con qualche taglio del nuovo corso Nissan non credi?
Ritratto di andrea999
7 marzo 2018 - 00:52
Suppongo ospiti l'alloggiamento per la retrocamera. La voragine dovrebbe garantirle adeguato campo visivo.
Ritratto di Moreno1999
7 marzo 2018 - 07:03
4
Ormai tutti sono riusciti ad integrarla in una maniera più ortodossa
Ritratto di Fr4ncesco
6 marzo 2018 - 14:50
Mi piace. Quello che mancava a Toyota era la personalità, ma dalla nuova Camry hanno dettagli più spiccati assumendo un aspetto sportiveggiante. Dell'attuale poi non mi è mai piaciuto il frontale, qui invece riuscito. Considerando che tutte le Toyota che escono dalle concessionarie sono ibride non mi stupisce che venga proposta con questa sola motorizzazione. Interessante il nuovo CVT, sempre punto debole nelle varie prove.
Ritratto di probus78
6 marzo 2018 - 15:01
pur essendo ispirata alla Mazda 3 (che per me è la compatta più bella in assoluto) esteticamente non mi convince molto. Interessante questo nuovo cambio "manuale" a variazione continua di rapporto... mi incuriosisce parecchio....!!!
Ritratto di Giuliopedrali
6 marzo 2018 - 15:02
È un po' troppo Yaris e Camry insieme. Potevano osare di più, troppo simile pure alla nuova Lexus UX presentata in contemporanea oggi, cioè quasi stessa fascia di mercato.
Ritratto di MAXTONE
6 marzo 2018 - 15:05
Che strano ritrovare alcuni stilemi della prima serie su questa terza dopo che la seconda li aveva abbandonati, la cintura è la stessa solo molto più slanciata e anche i retrovisori sono tornati nella posizione di pregio (sulle porte e non attaccati al triangolino) mentre il frontale è di impronta palesemente CH-R. Dettagli di Camry sparsi qua' e la. Dalle immagini sembra avere più presenza dell'attuale che ho sempre assai gradito, al contrario della prima serie.
Pagine