NEWS

EuroNcap: quattro nuove auto da cinque stelle

26 agosto 2010

Tutti i modelli sottoposti ai test hanno raggiunto il massimo dei punteggi: Citroën C4, Honda CR-Z, Hyundai ix35 e Suzuki Swift. Per tutte, però, non mancano punti dove si può migliorare ancora.

ALTRE QUATTRO - L'EuroNcap, l'ente indipendente che verifica la sicurezza delle auto, ha messo “sotto torchio” quattro nuovi modelli: la Citroën C4, la Honda CR-Z (foto in alto), la Hyundai ix35 e la Suzuki Swift. Tutte le vetture prese in esame in questa sessione hanno una dotazione di sicurezza completa (Esp, airbag e avvisatori acustici per il mancato allacciamento delle cinture di sicurezza) e hanno brillantemente superato i “crash test”, aggiudicandosi il massimo dei punteggi, le cinque stelle.

NUOVE REGOLE
- Ricordiamo che, rispetto all'anno scorso, l'EuroNcap ha deciso di rendere i test più severi: nel 2009 sono state tante le auto ad ottenere le cinque stelle (guarda qui le migliori del 2009). In particolare, sono state alzate le soglie di valutazione dei vari test ai quali viene sottoposta ogni singola vettura: per la protezione degli adulti si passa da 75 a 80%, per la protezione dei bambini da 70 a 75% e nell'investimento del pedone da 25 a 40%.

COME LE GIUDICANO
- Il punteggio finale di un'auto sottoposta ai test dell'EuroNcap viene espresso con delle stelle, fino a cinque, che indicano il massimo livello di sicurezza raggiungibile con la tecnologia oggi disponibile. Questo punteggio è calcolato sui risultati ottenuti da tre test d'impatto differenti, che misurano: protezione per gli adulti, per i bambini e per i pedoni. Questi, insieme all'equipaggiamento di sicurezza, determinano la valutazione complessiva. I punteggi si esprimono in percentuale. Se, ad esempio, una vettura ottiene il 90% sulla protezione dei bambini, significa che offre un grado di sicurezza molto vicino al massimo disponibile secondo la tecnologia odierna. Vediamo come si sono comportate le prime cinque auto sottoposte ai crash test del 2010.

CITROËN C4

Euroncap citroen c4 2010 04Euroncap citroen c4 2010 03

Euroncap citroen c4 2010 06

Come rileva l'EuroNcap, la nuova Citroën C4 offre una buona protezione per i suoi occupanti. Nel test dell'urto frontale la protezione per le gambe e le ginocchia, le più a rischio, è ritenuta molto buona. Nell'urto laterale contro barriera, la protezione per il busto è considerata sufficiente, ma viene considerata “solo” discreta, nel più severo test d'impatto contro il palo. Il tallone d'Achille della Citroën C4, è però la protezione al colpo frusta: secondo l'EuroNcap è “marginale”. Per quanto riguarda la protezione nei confronti dei bambini non c'è nulla da segnalare. Mentre, in caso d'investimento del pedone la C4 offre una buona protezione per le gambe all'altezza del fascione paracolpi, ma solo discreta per la testa: se batte ai lati del cofano motore è più a rischio che al centro.

 HONDA CR-Z

Euroncap honda cr z 2010 03Euroncap honda cr z 2010 02

Euroncap honda cr z 2010 06

La nuova coupé ibrida della Honda ha superato brillantemente tutti i test di protezione per gli occupanti. Anche nel severo test dell'urto laterale contro il palo, la CR-Z ha ottenuto un buon giudizio. Per la protezione dei bambini i giudizi sono positivi. Però, se il seggiolino viene montato sui sedili posteriori, l'EuroNcap raccomanda di mantenere quello del passeggero anteriore il più avanzato possibile dato che lo spazio a disposizione è molto limitato. Molto buono, infine, il risultato nel test dell'investimento dei pedoni: con un 71% è tra i più alti fino ad oggi registrati.

HYUNDAI IX35

euroncap_hyundai_ix35_2010_03_rit.jpgEuroncap hyundai ix35 2010 02

Euroncap hyundai ix35 2010 05

Luci e ombre per la suv coreana ix35. La protezione per gli adulti nel test d'impatto frontale e laterale contro la barriera è giudicata molto buona. Ma, nel test del palo l'airbag per la testa incorporato nel montante anteriore non si è aperto completamente e la protezione per il busto è “solo” sufficiente. Bene, invece, la protezione offerta contro il colpo di frusta in caso di tamponamento e quella nei confronti dei bambini. Così così, i risultati per il test dell'investimento del pedone: le gambe viene offerta per lo più una buona protezione, ma lo stesso non si può dire per la testa se "sbatte" sul cofano motore.


SUZUKI SWIFT

euroncap_suzuki_swift_2010_04_rit.jpgEuroncap suzuki swift 2010 05
Euroncap suzuki swift 2010

Anche la nuova Swift, per quanto riguarda la protezione offerta agli adulti, si allinea ai modelli di cui sopra. La protezione nel caso di urto frontale o laterale contro barriera è buona; meno, con qualche sollecitazione al busto, quella contro il “famigerato” palo. Bene anche la protezione contro il colpo di frusta per il collo e quella offerta ai bambini. Non male la protezione offerta al pedone in caso di investimento: il cofano motore e il paraurti offrono un buon assorbimento, meno la mascherina.

Aggiungi un commento
Ritratto di Federal
28 agosto 2010 - 14:00
questo lo dedico ai cari amici cat72 e miana80 che gentilmente mi hanno risposto ironicamente nell'articolo http://www.alvolante.it/news/suzuki_swift-314636 Saluti
Ritratto di giovir
31 agosto 2010 - 09:28
Risultati modelli Fiat testati: http://www.euroncap.com/results/fiat.aspx