NEWS

A Cassino si preparano per la Maserati "Levantina"

Pubblicato 01 settembre 2020

Aggiustamenti per la fabbrica dell’Alfa Romeo: scende la produzione di Giulia e Stelvio, la Giulietta è a fine vita e si prepara il terreno per la suv media della Maserati.

A Cassino si preparano per la Maserati "Levantina"

ADDIO ALLA GIULIETTA - La FCA ha comunicato che, dal 1° settembre la produzione delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio nella fabbrica di Cassino scenderà dalle attuali 190 vetture al giorno a 170, in attesa delle versioni ibride che arriveranno nel 2021. Un esubero di 45 operai, 40 dei quali verranno spostati sulla linea della Giulietta, modello la cui produzione sale da 70 a 100 vetture. I restanti cinque lavoratori verranno ricollocati nel reparto. Sempre secondo i piani comunicati dai vertici aziendali, tra settembre e ottobre verranno prodotte le ultime unità della Giulietta che è destinata ad uscire di produzione senza essere rimpiazzata da una nuova generazione.


> Qui sopra le primissime foto spia della nuova Maserati "Levantina" ad opera di Gabetz Spy Unit. Si tratta di un muletto molto acerbo dato che "veste" ancora la carrozzeria della Stelvio, con la quale condividerà la piattaforma.

ARRIVA LA LEVANTINA - Inoltre proseguono i lavori per preparare la linea produttiva all’arrivo della nuova suv della Maserati, soprannominata "Levantina" dato che sarà la sorella minore della Levante, il cui arrivo è previsto intorno alla metà del 2021. Questo modello utilizzerà la piattaforma dell’Alfa Romeo Stelvio quindi è logico che venga prodotta nello stesso stabilimento. Alfa Romeo e Maserati, del resto, sono i marchi con i più grandi margini di crescita nell’ambito del gruppo Stellantis che nei primi mesi del 2021 nascerà dalla fusione di FCA e PSA. Giusto dunque che la fabbrica di Cassino, che produce Alfa Romeo e presto anche Maserati, sia uno degli stabilimenti su cui puntare maggiormente.





Aggiungi un commento
Ritratto di 82BOB
1 settembre 2020 - 17:48
Tavares salva il "soldato Giulietta"!
Ritratto di BioHazard
1 settembre 2020 - 19:05
Giulietta verrà sostituita indirettamente da Tonale, poi se attraverso le economie di scala ci esce pure una segmento C classica tanto meglio.
Ritratto di napolmen4
3 settembre 2020 - 00:15
jeep Compass
Ritratto di Neofita
2 settembre 2020 - 15:02
verrà sostituita da un progetto sulla carta da 2 anni e che forse uscirà tra 12/18 mesi, ovvero sarà sostituita da un'auto già vecchia di 3 anni e nel frattempo con cosa compensano le mancate vendite di Giulietta? Mi viene in mente "La Corrida", dilettanti allo sbaraglio ...
Ritratto di desmo3
1 settembre 2020 - 18:04
ma se il telaio è della Stelvio e la carrozzeria pure, cosa ha questo muletto della Levantina??
Ritratto di katayama
1 settembre 2020 - 18:19
Gli scarichi veri.
Ritratto di Elix69
1 settembre 2020 - 20:40
:)))
Ritratto di Dario Visintin
1 settembre 2020 - 20:21
1
io spero che non assomigli ne alla stelvio ne alla levante,ma con una propria identità .le fotocopie o quasi, di solito non vendono.
Ritratto di Alessandro Iviglia
3 settembre 2020 - 10:52
9
la carrozzeria è dello stelvio.... ovvio perchè stiamo parlando di un muletto. Criticare tanto per criticare senza nemmeno avere il modello defintiivo sotto gli occhi mi sembra poco costruttivo, come quelli che parlano di plastiche dure sui prototipi...
Ritratto di Pompilio
1 settembre 2020 - 18:49
Spostano 40 operai sulla linea della Giulietta per un altro mese?! E poi?!
Pagine