NEWS

La Ferrari chiude il secondo trimestre del 2022 con diversi record

Pubblicato 03 agosto 2022

Il cavallino rampante galoppa: segno “più” per tutti gli indicatori di rendimento, con una domanda crescente in tutti i mercati e stime sui ricavi annuali in rialzo.

La Ferrari chiude il secondo trimestre del 2022 con diversi record

MEGLIO IN CONCESSIONARIA CHE IN PISTA - In Formula 1 arranca, tra alti e bassi, ormai da diversi anni. In concessionaria, invece, le vendite vanno a gonfie vele. La Ferrari, impegnata a fare i conti con una crisi di risultati in pista che non accenna a risolversi, si gode un secondo trimestre da record, rivedendo al rialzo le attese sui ricavi annuali per il 2022. Gli ultimi dati trimestrali sull’andamento dell’attività industriale del cavallino rampante confermano una forte crescita, con un utile netto di 251 milioni di euro, il 22% in più rispetto allo stesso periodo del 2021 (490 milioni nel primo semestre, +19% su base annua). Risultati che coronano un semestre d’oro, in cui la casa di Maranello è riuscita ad aumentare i ricavi del 21% rispetto ai stimi sei mesi dello scorso anno, portandoli a 2,47 miliardi di euro.
  
UNA SCORPACCIATA DI SEGNI “PIÙ” - Che per la Ferrari, sul piano finanziario, sia un momento da incorniciare, è evidente anche dagli altri indicatori di rendimento: nei primi sei mesi del 2022 il margine operativo lordo - che restituisce una misura della redditività industriale, e quindi la capacità dell’azienda di produrre ricchezza - è aumentato del 14%; sono cresciuti anche l’utile netto (19%) e le consegne di automobili, pari, nel secondo trimestre, a 3.455 unità, 770 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+28,7%). A trainare le vendite sono state la Portofino M e i modelli della famiglia F8; in crescita anche le consegne della 812 Competizione. Le vetture con il motore a combustione interna hanno rappresentato l’83% delle vendite, mentre il restante 17% è suddiviso tra i tre modelli ibridi.

STIME 2022 RIVISTE AL RIALZO - Nel corso del secondo trimestre tutte le aree geografiche in cui è presente la Ferrari hanno fornito un contributo positivo ai risultati finanziari. Nella regione EMEA si è registrato un incremento del  4,5%, mentre nelle Americhe addirittura del 62,2%. Eccezionali le performance in Cina, Hong Kong e Taiwan, che evidenziano una crescita del +115,7%, in linea con una domanda in netta ascesa. Alla luce di questi risultati e con la prospettiva di continuare ad arricchire la gamma con nuovi modelli (in rampa di lancio ci sono la suv Purosangue e l’hypercar Daytona SP3), la casa di Maranello ha rivisto le attese sui risultati dell’anno in corso, portando la stima sui ricavi annuali da 4,8 a 4,9 miliardi di euro e quella sul margine operativo lordo annuale da 1,65-1,70 a 1,70-1,73 miliardi di euro.



Aggiungi un commento
Ritratto di giulio 2021
3 agosto 2022 - 12:39
A bè te credo se uno ha i schei: una Ferrari, altro che certe tedesche da supermarket che però costano quasi uguale, da notare che sul nostro mercato la Ferrari Roma ha venduto ben di più della baldanzosa ma sotto sotto AutodelPopolo : Lamborghini Urus con tanti saluti al fatto che le SUV dovrebbero sempre vendere più delle coupè, anche per Rolls Royce almeno nella maggior parte dei mercati le berline non stanno indietro al furgoncino Cullinan (la prima Rolls brutta della storia) in realtà il SUV va bene puoi anche travestirlo da Rolls, Lambo e ora pure Ferrari, ma con svariate centinaia di migliaia di Euro da spendere, penso che una buona vecchia supercar coupè, berlinetta o spider sia sempre la cosa più pazzesca sulla terra, per i SUV difficile dire quali reali differenze ci siano tra una da 100.000 e una da 200.000 Euro.
Ritratto di Pierre Cortese
3 agosto 2022 - 12:57
1
Quoto ogni lettera. Ma io credevo che ci fosse la fila per Rimac & Affini perché "le hypercar BEV vanno più forte delle ICE". I guess I was wrong.
Ritratto di Quello la
3 agosto 2022 - 13:10
D'accordo anche il con il caro Giulio, tranne un piccolo dettaglio: la Cullinan mi piace e, quindi, non posso definirla una brutta RR.
Ritratto di Ridolfo Giuseppe Ignotus
3 agosto 2022 - 16:16
No, ha ragione il Sign. Giulio, la Cullinan è proprio brutta. Meglio una Urus a quel livello di auto.
Ritratto di Flynn
3 agosto 2022 - 15:20
Le Ferrari sono auto superate : ora nella motor valley sta per arrivare La PazZiESChIAaaaAaa tecnologia Chinese che spazzerà via i costruttori storici di supercar. La genere non vede l’ora di fare il MongHongquiNo con tali auto.
Ritratto di giulio 2021
3 agosto 2022 - 19:32
A parte che se Hongqi arriva nella Motor valley pensate sia per fare figure da chiodi...
Ritratto di Flynn
3 agosto 2022 - 19:36
L’importante è che non facciano figure da Pedrali
Ritratto di giulio 2021
4 agosto 2022 - 09:35
All'inizio si fanno sempre figure da chiodi, però poi... Il problema è chi non figura proprio, e al momento rischiava di non figurare l'intera industria italiana, fortuna che c'è Ferrari.
Ritratto di Toppan
4 agosto 2022 - 19:43
Ma no dire fesserie!!
Ritratto di Goelectric
3 agosto 2022 - 15:26
Si, ma non hai nominato ne la 33, ne la alfasud...
Pagine