NEWS

Fiat al 46% di Chrysler entro giugno?

14 aprile 2011

Il gruppo torinese potrebbe acquisire un ulteriore 16% della casa americana rimborsando i prestiti governativi di Usa e Canada utilizzando un nuovo prestito e i 16 miliardi di liquidità dichiarati nel bilancio 2010.

MARCHIONE VA DI FRETTA - Dopo aver confermato che il gruppo Fiat è salito al 30% della quota azionaria di Chrysler (leggi qui la news), emergono nuove indiscrezioni sulla "scalata" della casa americana da parte della Fiat. Secondo quanto riporta oggi il Corriere della Sera, la Fiat potrebbe esercitare l'opzione sull'ulteriore 16% delle azioni della Chrysler entro due mesi, utilizzando i 16 miliardi di liquidità disponibili nella casse della società, come scritto nel bilancio 2010 e come già annunciato dallo stesso Marchionne.

UN GIRO DI PRESTITI
- Perché il progetto vada in porto, la Fiat deve prima soddisfare una clausola: saldare i 7,4 miliardi di dollari erogati dal governo Usa e Canada per salvare la Chrysler. Un prestito, il cui rimborso era inizialmente previsto nel 2013, ma che Marchionne avrebbe tutto l'interesse ad onorare al più presto: era stato ottenuto a caro prezzo, con un tasso medio dell'11% che, tradotto in dollari, significa 1,3 miliardi di dollari d'interessi solo nel 2010. Per questa ragione, ci sarebbero delle trattative in fase molto avanzata con quattro banche internazionali, pronte a concedere un nuovo prestito alla Fiat con tassi più “ragionevoli”, per saldare in massima parte il debito verso Stati Uniti e Canada.

L'ULTIMO TASSELLO - L'obiettivo di salire al 51% entro la fine dell'anno sembra essere alla portata di Marchionne: una volta raggiunto il 46%, il restante 5% sarebbe l'ultimo dei problemi. Stando agli accordi con l'amministrazione Obama, Marchionne lo otterrà costruendo negli Stati Uniti una vettura in grado di percorrere in media 40 miglia per gallone (14 km/l) utilizzando piattaforma e motori Fiat. Il debutto di questo modello sarebbe previsto per l'ultimo trimestre di quest'anno.





Aggiungi un commento
Ritratto di armyfolly
14 aprile 2011 - 13:55
SPERIAMO BENE SOPRATTUTTO PER GLI OPERAI...
Ritratto di carlo1967
14 aprile 2011 - 14:26
siamo interessati alle auto no alle speculazioni finanziare. Grazie. Carlo Ferrazzoli
Ritratto di audi94
14 aprile 2011 - 16:07
1
sarà anche speculazione finanziaria, ma fino a prova contraria riguarda il mondo delle auto, e da queste speculazione dipenderanno i modelli e i marchi futuri!! evitiamo di sparare minchìate per piacere... grazie ;-)
Ritratto di carlo1967
14 aprile 2011 - 16:30
Non sono d'accordo per niente con quello che scrivi. P.s. Minchiate le scrivi tu. Carlo Ferrazzoli
Ritratto di audi94
14 aprile 2011 - 18:43
1
perchè non sei d'accordo con me??? un buon giornale deve saper abbracciare il maggio numero di notizie inerenti all'argomento di cui lo stesso parla: anche gli affari e la finanza dopo tutto fanno parte del mondo dell'auto, anzi oggi, purtroppo, sembra che il mondo dell'auto sia diventato solo questo... numeri numeri e ancora numeri... ps: il termine minchìate l'ho usato con tono amichevole... se ti sei offeso ti chiedo scusa... saluti...
Ritratto di carlo1967
14 aprile 2011 - 21:34
E' il tono che non mi e'piaciuto. Che una persona contesti quello che scrivo e' normale, ci mancherebbe altro. Da appassionato di auto in generale , trovo questa notizie riguardanti la" finanza industriale "poco intessanti.Tutto qui. Ciao.
Ritratto di Dareios
15 aprile 2011 - 13:19
ah quindi a te sarebbe piaciuto di più vederti così uscire dal nulla sul listino di alVolante una lancia thema uguale alla vecchia chrysler 300c (dico alla veccha, perchè se ti interessano solo le prove delle auto, probabilmente non sapresti neanche che è uscita la 300 nuova, probabilmente avresti associato la Thema alla vecchia 300C). comprendo che sia più interessante fingere di apprendere come funziona un turbo o quanti cavalli avrà la prossima auto da 50'000 e passa €, ma a volte posso anche fare a meno di queste cose ed interessarmi all'attualità riguardo il mondo dell'automobile in generale e non solo di automobili in senso proprio e letterale.
Ritratto di rafficiè
14 aprile 2011 - 14:47
speculazioni finanziare su due ditta di auto. ci sta
Ritratto di 599
14 aprile 2011 - 16:39
rovineranno anche la chrysler
Ritratto di FaustoM1991
14 aprile 2011 - 20:52
perchè il popolo americano sta andando alla ricerca del confort consumi ecc che hanno le auto europee (basta vedere la richiesta di Obama) , quindi penso in un miglioramento (spero).
Pagine