Fiat-Chrysler: aumenta la posta in Cina

16 gennaio 2013

Un accordo quadro è stato firmato dai gruppi Fiat e Chrysler assieme ai cinesi della Gac per potenziare la presenza sul mercato locale.

Fiat-Chrysler: aumenta la posta in Cina

IMPORT E “MADE IN CHINA” - I gruppi Fiat e Chrysler da una parte e la cinese GAC, Guangzhou Automobile Group, ieri hanno siglato un accordo quadro volto a promuovere trattative miranti all’ampliamento della collaborazione già esistente tra Fiat e Gac. Attualmente l’intesa riguarda la produzione in Cina della Fiat Viaggio (foto più sotto) e importazione sul  mercato cinese delle Fiat 500, Freemont e Bravo. Con l’accordo appena siglato è previsto che vengano prodotte in Cina anche le Jeep, con commercializzazione soltanto sul mercato cinese. 


Nelle due foto sopra le nuove Grand Cherokee e Compass.

JEEP PROTAGONISTA - Le ambizioni dei partner della joint venture sono grandi. Da entrambe la parti, GAC e Fiat Chrysler, c’è la convinzione che i risultati possano essere molto importanti. In particolare grandi aspettative ci sono per l’accoglienza del mercato cinese verso i modelli Jeep “made in China”, visti gli ottimi risultati ottenuti l’anno scorso con quelli di importazione, che hanno realizzato numeri mai registrati.
 
 
PROSPETTIVE IMPORTANTI - L’intesa d’origine tra Fiat e Gac risale al 2010 ed è paritetica tra le due società. Gli stabilimenti sono a Changsha, con una iniziale capacità produttiva annua di 140 mila unità, destinata a crescere sino a 250-300 mila veicoli all’anno. La manodopera impiegata è di circa 3 mila persone.
Aggiungi un commento
Ritratto di Jinzo
16 gennaio 2013 - 18:40
importate qualke piccola fiat ma puntate molto su chrysler e jeep... prendetevi quella fetta di mercato cinese "ricco" con i modelli americani... la GAC avrà ben da imparare dalle tecnologie delle due case..cosi potrebbe avere qualke possibilità di fare modelli a basso costo per l'italia...
Ritratto di Chromeo
17 gennaio 2013 - 00:45
Ma dovrebbero importare soprattutto anche i modelli Lancia ed Alfa Romeo , è magari utilizzare questa strategia per il rilancio
Ritratto di clips12
17 gennaio 2013 - 10:58
Lo smisurato ercato cinese giustamente fa gola anche al gruppo Fiat ci mancherebbe ben vengano importazioni in questo mercato e tutti gli accordi possibili per aumentare il mercato del gruppo. Pur non essendo un amante delle tre volumi, ma visto certe brutture che vengono propinate al mercato italiano,importare la viaggio sarebbe così controproducente ?
Ritratto di maparu
17 gennaio 2013 - 13:30
Nel piano di rilancio Fiat con Melfi in primis direi che il mercato cinese diventa fondamentale.
Ritratto di alfista1996
17 gennaio 2013 - 15:01
1
E' letteralmente una Thema in versione SUV.....