Fiat Punto 2012: due diventano una

30 agosto 2011

La Fiat Punto 2012 sostituisce la Grande Punto e la Punto Evo. Nella gamma entrano anche due nuovi motori, il TwinAir a benzina e l'evoluzione del diesel 1.3 Multijet.

Fiat Punto 2012: due diventano una

RITORNO AL PASSATO - La Fiat sceglie di razionalizzare la gamma della Punto sostituendo i due modelli, Grande Punto e Punto Evo, con la Punto che vediamo qui in anteprima. La nuova Fiat Punto modello 2012, che sarà disponibile sui mercati europei all'inizio del prossimo anno, propone un frontale rivisto rispetto a quello, molto criticato, della Punto Evo. Assomiglia decisamente di più a quello della Grande Punto del 2005, ultimo atto della lunga collaborazione di Giugiaro con la casa italiana.

{C}

Fiat punto 2012 1

FRONTE E RETRO - Il frontale della nuova Fiat Punto 2012 è caratterizzato da un paraurti interamente verniciato nello stesso colore della carrozzeria, con gli indicatori di direzione collocati all'interno della presa d'aria collocata più in basso. Nella parte posteriore cambia molto poco rispetto alla Punto Evo: il precedente fascione nero che attraversava il paraurti è ora dello stesso colore della carrozzeria. Completano le novità estetiche della Punto 2012 i cerchi in lega di 15” con un nuovo disegno e tre nuovi colori metallizzati per la carrozzeria: Turchese, Rosso Rubino e Grigio Grafite.
 

Fiat punto 2012 4
 

BENZINA E DIESEL - Dal punto di vista meccanico la Fiat Punto 2012 vede l'adozione del sistema Start&Stop abbinato a tutti i motori e l'arrivo del bicilindrico turbo alimentato a benzina denominato TwinAir. La ridotta cilindrata, la specifica messa a punto e la combinazione con un cambio a 6 rapporti, permettono, secondo la casa, emissioni di 98 g/km di CO2, a fronte di una potenza di 85 CV a 5.500 giri/min e una coppia di 145 Nm a 2.000 giri/min. Inoltre è disponibile il tasto ECO che, secondo la Fiat, attraverso una specifica taratura del controllo motore, permette di ridurre i consumi. Si può scegliere tra due modalità di guida: “normale” ed “eco” che invita a una guida più attenta ai consumi. Il diesel 1.3 MultiJet si rinnova (la coppia è ora di di 200 Nm a 1500 giri/min) grazie all’introduzione di un nuovo alternatore, che dovrebbe ottimizzare la ricarica della batteria durante le fasi di rilascio dell'acceleratore, una nuova pompa olio e un’ottimizzazione del circuito di raffreddamento.

Fiat punto 2012 7

TRE ALLESTIMENTI - La gamma della Fiat Punto 2012 si compone di 3 allestimenti (Pop, Easy e Lounge), più uno specifico per la versione con motore TwinAir per il quale è disponibile anche l’acceso e vivace colore di lancio Verde Lime abbinato al tetto verniciato nero lucido (nelle due foto in alto). A questa esclusiva tinta della carrozzeria si aggiungono altri elementi estetici distintivi come i cerchi in lega con disegno dedicato in colore brunito e trattamento diamantato, oltre ai montanti e agli specchietti in nero lucido e ai fari bruniti. La versione è inoltre riconoscibile grazie al logo TwinAir sul portellone posteriore. Internamente, la vettura è personalizzata con il nuovo tessuto che la Fiat chiama “Sportex”, grigio e nero, e un logo TwinAir grigio ricamato sugli appoggiatesta anteriori. Un ulteriore logo TwinAir è posizionato sulla plancia in prossimità dei comandi della climatizzazione.

 

Fiat Punto
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
161
107
86
70
92
VOTO MEDIO
3,3
3.339145
516
Aggiungi un commento
Ritratto di insubrico
30 agosto 2011 - 09:38
la preferivo con il baffo, ma è sempre bella! :-)
Ritratto di okorop
30 agosto 2011 - 09:55
vi accontentate mai, prima no al baffo, poi dov'è il baffo!!!!!
Ritratto di insubrico
30 agosto 2011 - 10:03
a me è sempre piaciuto, se poi tu dici il contrario, me l'hai messo in bocca tu
Ritratto di okorop
30 agosto 2011 - 10:10
io ho una punto evo quindi.... comunque era riferito in generale, il baffo ha ricevuto molte critiche...Mi auguro che con il restyling cambi qualcosa e cominci a vendere di piu' :)
Ritratto di insubrico
30 agosto 2011 - 10:11
scusa, ma oggi mi hanno fatto arrabbiare e sono un po nervoso. era bella prima e anche adesso! :-)
Ritratto di Revolt
31 agosto 2011 - 15:11
Che il baffo facesse schifo l'ho sempre sostenuto: la Fiat lo ha adoperato per macchine storiche come la 500 e la 600, poi è sparito. Di conseguenza se è stato recuperato perché è stata riesumata anche la 500, era giusto che restasse confinato su quella (o al massimo anche sulla 600). Adoperarlo anche su altre vetture attuali del marchio, aventi stili assolutamente non coerenti con questo "addobbo", per me resta un errore. Quando ho visto foto spia della Evo camuffata, ho sempre sperato che il frontale fosse come appare nella MY2012: quando poi ho visto che aveva quel baffo inutile e quei parafanghi grezzi, ci sono rimasto malissimo perché all'epoca il tutto era come il cavolo a merenda che imbruttiva tragicamente il design di Giugiaro. E soprattutto distruggeva una macchina ancora moderna che andava di pari passo con la Bravo in termini di stile. Ora che invece il baffo è stato messo anche sulla Panda (seppur in plasticaccia nera), insieme ai parafanghi grezzi, finalmente la Punto Evo cominciava ad avere un perché. Bene, cosa decidono di fare questi terremotati sprovveduti della Fiat? Di ritornare indietro con la Punto, restilizzandola con linee che si rifanno alla Grande Punto e al filone della Bravo. Ora come ora, se guardo quest'ultimo restyling la sensazione che provo è quella di qualcosa di ormai passato, che è alle ultime battute come certi modelli che a breve tempo verrebbero sostituiti ed è un gran peccato. Secondo il mio punto di vista QUESTA Punto doveva prendere il posto della Evo e la Evo doveva arrivare ora al posto di questa. Soltanto in questo modo alla Fiat avrebbero assicurato una variazione graduale di stili dalla Grande Punto verso la Evo, assicurando maggiori vendite ed andando di pari passo con il family feeling del marchio (ammesso che abbiano coscienza di cosa sia). Invece col passo che vediamo ora, sembra che sia stato stravolto tutto, perché se questa Punto 2012 dovrebbe essere il crocevia verso il nuovo modello (forse nel 2013? Escludendo la fine del mondo ;-D), significherebbe che hanno deciso di abbandonare progressivamente il baffo. Ma visto che a idee confuse e incoerenza dimostrano di non essere secondi a nessuno, è capace che Marpionne e la sua armata brancaleone ci stupiscano ancora una volta. E la concorrenza ringrazia ... Poi si lamentano che pur facendo macchine di qualità, non vendono ugualmente 'na mazza: per forza, fanno di tutto per renderle sgradevoli e incoerenti. Poveri scemi! Piuttosto AGGIUNGO CHE, se alla Fiat volessero mantenere quel briciolo di coerenza che difficilmente gli resterà, potrebbero togliere la Grande Punto, ma lasciare la Evo come semplice allestimento (magari premium) della MY2012 e non più come un modello distinto. Soltanto in questo modo salverebbero e giustificherebbero lo stile (e il baffo) della nuova Panda. Avranno orecchie per sentire 'sti sgarrupati? Mi gioco i cosìddetti che queste parole andranno via come il vento ...
Ritratto di fogliato giancarlo
31 agosto 2011 - 23:51
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di insubrico
1 settembre 2011 - 08:14
quoto
Ritratto di Revolt
1 settembre 2011 - 21:27
... la Dodge Journey ha una banda orizzontale argentata che costeggia lo stemma del marchio. Chiaramente sulla Freemont potrebbe avere un nesso con il baffo Fiat. Questo proprio volendo trovare un perché ad una strategia commerciale che secondo me ce ne ha ben poco, se non dal punto di vista prettamente finanziario.
Ritratto di insubrico
1 settembre 2011 - 08:44
il baffo dalla Punto è stato tolto per il semplice fatto che non è piaciuto, quindi è il mercato che gli ha imposto di toglierlo, e sulla Panda il discorso del baffo è diverso da quello di 500 ed Evo, perchè sulla Panda serve a tagliare il disegno del cofano mentre su 500 ed Evo è un elemento decorativo. Anzi sulla 500 è un richiamo al passato! poi non siamo mica obbligati ad avere auto uguali ma di dimensioni diverse come le audi, quindi ben vengano auto con identità personale e non di famiglia. Tanto la gente non comprerebbe la Panda perchè sarebbe uguale alla Punto e alla Bravo, ma perchè gli piace e interessa la Panda!
Pagine