NEWS

Fisker Pear: l'auto da città arriva nel 2024

Pubblicato 13 maggio 2022

Prosegue l’espansione della gamma della Fisker, che ora annuncia un nuovo modello compatto, pronto fra due anni e costruito dalla Foxconn negli USA.

Fisker Pear: l'auto da città arriva nel 2024

VERSO UNA GAMMA - Dopo la Fisker Ocean, ormai prossima all’entrata in produzione (qui per saperne di più), la casa americana ha annunciato gli altri due modelli a cui sta lavorando: una cabrio elettrica (qui la news) e una vettura da città di cui ha diffuso oggi le prime immagini teaser e le informazioni preliminari. 

COSTRUITA NEGLI USA DAI CINESI - Si chiama Fisker Pear (acronimo di Personal Electric Automotive Revolution) e sarà basata su una nuova piattaforma proprietaria della casa americana, che verrà utilizzata anche per altri due futuri modelli. L'avvio della produzione della Pear è previsto nel 2024 presso la nuova fabbrica della taiwanese Foxconn negli USA, nello stato dell’Ohio, con una produzione prevista di 250.000 unità all'anno. L'esternalizzazione della produzione è infatti un elemento centrale della strategia commerciale della Fisker (la Ocean sarà costruita in Austria dalla Magna Steyr).

SOTTO AI 30.000 DOLLARI - La Fisker Pear sarà una vettura elettrica di dimensioni ridotte che si andrà a posizionare sotto la più grande Ocean, collocandosi nello stesso segmento di alcune utilitarie elettriche come la Renault Zoe, e sarà viene proposta a un prezzo base di 29.900 dollari. I clienti interessati alla Fisker Pear possono già effettuare una prenotazione versando una caparra di 250 dollari.

SOSTENIBILITÀ E TECNOLOGIA - Secondo quanto dichiara il costruttore americano, i punti di forza della Fisker Pear saranno la sostenibilità, la tecnologia e il design. Dalle immagini diffuse è difficile farsi un’idea precisa su come sarà l’estetica della Pear, tuttavia si possono intravedere i muscolosi passaruota e un frontale che dovrebbe ricalcare quello della Ocean. Tra le sue peculiarità progettuali ci sarà un parabrezza avvolgente in grado di facilitare la visibilità.



Aggiungi un commento
Ritratto di giulio 2021
14 maggio 2022 - 12:28
Speriamo dai, anche perchè ste nuove elettriche di nuovi brand USA e cinesi sono sempre troppo grandi per noi, ieri ho visto la nuova Aiways U6 prototipo esposta qui in Veneto, ed è sempre una compatta per loro ed è lunga 477 cm... Henrik Fisker nel 1990 disegnò una nuova Alfa 33 rimasta puro disegno ovviamente che avrebbe fatto no sognare di più.
Ritratto di Flynn
14 maggio 2022 - 18:05
Aiways può essere il SUV più schifato del pianeta. Meno male che almeno a te piace.
Ritratto di Tu_Turbo48
14 maggio 2022 - 18:33
@Giulio la Aiways U6 è una skifezza di Suv made in China, più brutta di Mariangela Fantozzi. Spero vivamente di non incontrarne nemmeno una per strada.!!!!
Ritratto di giulio 2021
15 maggio 2022 - 07:49
La Aiways U6 è talmente brutta che se si chiamava Fisker ed era americana...
Ritratto di Tu_Turbo48
15 maggio 2022 - 14:36
@Giulio farebbe skifo ugualmente.!!!!
Ritratto di Road Runner Superbird
14 maggio 2022 - 18:25
Faranno i soldi con gli investimenti statali e le caparre e poi dichiareranno il fallimento, mentre i dirigenti intascheranno il denaro tramite operazioni di riciclaggio, prestanome ecc.
Ritratto di giulio 2021
15 maggio 2022 - 07:52
Già accaduto con le DeLorean 40 anni fa divenute famose solo una volta fallite grazie a "Back in the future", auto non eccezionali in nulla e costruite con finanziamenti pubblici in Irlanda del Nord ai tempi della guerra civile, denaro, operazioni di riciclaggio, traffico di droga, a tutto aveva pensato Mr DeLorean ex capo della Pontiac (altra Casa fallita...) Gli americani quando si mettono...
Ritratto di Andrea Zorzan
14 maggio 2022 - 20:23
Dubito molto.
Ritratto di wagonr
16 maggio 2022 - 01:04
La Fisker Karma del 2008 aveva una linea che a parer mio era praticamente perfetta per una berlina, che paragonerei solo alle ultime TVR. Se dovessi trovare un difetto direi che forse i fanali e il portellone fossero un po' banali. Sia Tesla che Taycan e Panamera hanno sicuramente preso spunto ma nessun modello di serie da allora l'ha mai eguagliata. Dopo quasi quindici anni dalla presentazione e 10 da quando è uscita di produzione sembra ancora un nuovo modello. A quei tempi da noi sembrava avveniristica la Grande Punto, la Karma invece era in anticipo di vent'anni ed è stato un flop che resterà per sempre nella lunga lista di auto incomprese perché troppo avanti rispetto ai tempi. Peccato invece per le Fisker di oggi che sembrano scarpe e non hanno nulla a che vedere con la Karma, ma essendo i tempi più maturi per l'elettrico venderanno sicuramente di più.
Ritratto di Oxygenerator
16 maggio 2022 - 11:25
Bene, ottima notizia