NEWS

Ford Puma: arriva il diesel 1.5 EcoBlue da 120 CV

Pubblicato 29 maggio 2020

Dal mese di maggio è disponibile per la piccola crossover Ford Puma il motore turbodiesel con 120 CV. Novità anche per il benzina, ora abbinabile anche al cambio automatico.

Ford Puma: arriva il diesel 1.5 EcoBlue da 120 CV

ORA ANCHE DIESEL - Pochi mesi dopo il debutto sul mercato, avvenuto all’inizio del 2020, arrivano le prime novità per la crossover compatta Ford Puma. Fra queste c’è il motore turbodiesel, disponibile per le auto prodotte da maggio 2020. I prezzi partono da 24.000 euro per l’allestimento Titanium, fino ai 27.000 per il ST-Line X. Il motore 1.5 EcoBlue ha 120 CV e, secondo la casa, consente percorrenze di 22,2 km/l, con emissioni di anidride carbonica pari a 118 g/km. Si abbina al solo cambio manuale a 6 rapporti.

L’AUTOMATICO PER IL 1.0 - Discorso diverso per la Ford Puma dotata del motore turbobenzina 1.0 EcoBoost, nella versione con 125 CV, che è ora disponibile anche con il cambio robotizzato a doppia frizione e 7 rapporti: a parità di allestimento, costa 2.250 euro in più della trasmissione manuale a 6 rapporti offerta di serie. 

LOOK PIÙ CLASSICO - Infine, la Ford ha infine annunciato un nuovo allestimento per la Puma, il cui arrivo in Italia non è confermato. Si chiama ST-Line Vignale (nelle foto) e rappresenta una variante più elegante con richiami classici: le due si distinguono nettamente, perché i dettagli che sulla ST-Line sono in nero lucido, sulla Vignale sono cromati. Ricca la dotazione di serie, che comprende i fari a led, i sedili e il volante in pelle, l’impianto audio della B&O e il sistema di accesso a bordo senza chiave.

Ford Puma
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
98
66
72
40
45
VOTO MEDIO
3,4
3.411215
321




Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea Zorzan
29 maggio 2020 - 16:55
Fatela ibrida-diesel e 4x4! Cosa vi costa?
Ritratto di 19andrea81
29 maggio 2020 - 18:12
E una macchina globale !!! Il diesel non si vende fuori dal Europa e tra qualche anno neanche qui !!! Poi l'abbinamento diesel-ibrido non ha senso
Ritratto di Rav
29 maggio 2020 - 20:32
3
In realtà per chi viaggia molto avrebbe decisamente senso. Peccato che chi l'ha fatto non l'ha spinto abbastanza a livello marketing o l'ha messo su auto sbagliate con cilindrate sbagliate. Per le mie percorrenze di un ibrido benzina non me ne faccio nulla (e non lo dico io ma anche i concessionari a cui mi ero rivolto per la CH-R). Un ibrido diesel lo valuterei decisamente così da poter viaggiare risparmiando e girare in città in elettrico.
Ritratto di supermax63
30 maggio 2020 - 00:15
x19andrea81:Esattamente il contrario, l'abbinamento Diesel Ibrido sarebbe la scelta più sensata ed interessante.
Ritratto di 19andrea81
30 maggio 2020 - 00:44
Dal punto di vista economico non ga senso perché fuori dal Europa non la vuole nessuno. Dal punto di vista meccanico ancora peggio per il peso maggiore, coppia maggiore ai bassi uguale al motore elettrico e il fatto che un motore diesel soffre tantissimo il continuo start/stop del sistema ibrido. Dal punto fi vista del ambiente e della salute già ora il euro 6d ha grossi problemi per il via del fap che rigenera ogni 200km in città con la vw che ha tolto dai modelli nuovi i diesel sotto 2.0l e ha aggiunto 2 FAP per passare i test
Ritratto di supermax63
30 maggio 2020 - 03:21
Infatti marchi Premium Tedeschi già propongono questa soluzione che era già stata adottata anche da Peugeot i tempi recenti
Ritratto di puccipaolo
31 maggio 2020 - 11:30
6
concordo.Guido una t-roc 2.0td e lo start e stop si avvert3 molto anche se macchina fresca...poi la batteria la massacra. Io ne faccio un uso intensivo per lavoro..sui 85.000km anno e ancora il diesel é vincente per costi di gestione e coppia, ma in cittá spesso sono costretto a togliere lo start 3 stop nonostante sia un9 dei sistemi migliori avuti. Forse visto l”alto valore di compressione poterbbe sposarsi meglio con i mild hibryd che lavorano a 48volt, con conseguente motore elettrico piú potente. Mia idea..
Ritratto di stefanotorino
31 maggio 2020 - 11:33
esatto...ma per l'utente che risparmierebbe molto, quindi non conveniente x case automobilistiche ed indotto e petrolifere
Ritratto di stefanotorino
31 maggio 2020 - 11:27
Fuori dall'Europa nelle nazioni ricche, nelle nazioni con pro capite basso il diesel è ancora valido perché non c'è alternativa migliore in costi
Ritratto di alex_rm
29 maggio 2020 - 18:53
Le versioni 4x4 hanno pochissima richiesta
Pagine