Ford

Ford
Puma

da 22.750

Lungh./Largh./Alt.

419/180/154 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

401-456/1161-1216 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati

In sintesi

È una crossover compatta dalla linea grintosa, con il frontale caratterizzato dall'ampia mascherina a nido d'ape, i parafanghi pronunciati, le profonde nervature sulle fiancate e i montanti posteriori molto inclinati. Il lunotto piccolo, però, non garantisce una buona visuale in retromarcia. A bordo della Ford Puma si apprezzano la posizione di guida alta e la plancia moderna (specie per la ricca ST-Line X, che ha un cruscotto digitale di 12,3”) ma alcuni comandi sono troppo in basso: si tratta dei tasti alla base della leva del cambio, che disattivano l’Esp e i sensori di distanza, e del comando per scegliere le modalità di guida. Il volante nasconde il pulsante d’avviamento e quello per le luci. I sedili, rivestiti in pelle e tessuto, sono “duretti” e trattengono correttamente il corpo, senza risultare affaticanti; il profilo del tetto della Ford Puma, che si abbassa leggermente verso la coda, non compromette l'abitabilità per i passeggeri posteriori. Ampio, e di forme regolari, anche il vano di carico, e sotto il pavimento c’è un profondo pozzetto. Peccato solo che la soglia di carico sia distante da terra ben 77 cm. La Ford Puma si può avere con il vivace tricilindrico 1.0 turbo a benzina da 125 CV, che nelle versioni ibride è offerto anche con 155 CV (spinge bene anche ai regimi più bassi e garantisce un allungo sportivo, ma la sua voce si fa sentire un po' troppo in accelerazione). Riuscito anche il 1.5 EcoBlue a gasolio da 120 cavalli, che ha una bella verve a partire da 1500 giri e risponde bene anche in ripresa. Nei tratti più tortuosi la Ford Puma risulta appagante, grazie allo sterzo piuttosto diretto e preciso; gli spazi d’arresto non sono da record, ma la modulabilità del pedale è buona. Curata la sicurezza: tutte le Ford Puma sono dotate di sistema di riconoscimento dei segnali stradali, mantenimento in corsia e frenata automatica d’emergenza a basse velocità, in grado di individuare anche i pedoni.  

Versione consigliata

Interessante la 1.0 EcoBoost Hybrid  con i sistema mild-hybrid (il moto-generatore elettrico recupera energia nei rallentamenti e in accelerazione supporta il motore a benzina).Tra gli allestimenti, la ST-Line X che si distingue per il sistema di accesso e avviamento senza chiave, le sospensioni sportive, i vetri posteriori scuri, la pedaliera in alluminio e lo scarico cromato (oltre che per il cruscotto digitale e gli utili sensori di parcheggio posteriori). 

Perché sì

Bagagliaio Ampio e funzionale, con il grande pozzetto di 80 litri sotto il piano di carico.

Guida La vettura scatta con grinta e fra le curve infonde sicurezza.

Sicurezza Su tutte le versioni, di serie il sistema di riconoscimento dei segnali stradali, mantenimento in corsia e frenata automatica d’emergenza.

Perché no

Comandi Alcuni tasti sono nascosti e altri (come quelli per disattivare l’Esp e i sensori di distanza) sono in basso: si rischia di distrarsi.

Rombo in accelerazione Il vivace tre cilindri a benzina si fa sentire un po’ troppo.

Visibilità Dietro si vede poco: il lunotto è piccolo e inclinato.

Ford Puma
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
67
52
50
25
27
VOTO MEDIO
3,5
3.484165
221

Photogallery

Le promozioni attive
Sconti superiori a € 4.000 su Ford Puma Hybrid
Ford Puma Hybrid a € 289 al mese, con anticipo zero e valore futuro garantito
Prezzo scontato a € 19.250
Prezzo di listino € 23.250
-17%