NEWS

Ford: la guida extraurbana diventa più sicura

Pubblicato 14 marzo 2020

La tecnologia Road Edge Detection è pensata per rilevare il bordo della strada e aiutare il guidatore a non superarlo.

Ford: la guida extraurbana diventa più sicura

MONITORA - La Road Edge Detection (rilevamento dei bordi della strada) è una tecnologia di assistenza alla guida sviluppata dalla Ford presente su Explorer, Kuga, Focus, e Puma (progressivamente sarà disponibile sui nuovi modelli in arrivo). È progettata per l’utilizzo a una velocità di 70-110 km/h e facilitare la guida nelle strade delle aree rurali caratterizzate da carreggiate esterne irregolari e da scarsa illuminazione. Utilizza una telecamera situata sotto lo specchietto retrovisore per monitorare i bordi della strada davanti alla vettura, fino a 50 metri, e ai lati del veicolo, fino a 7 metri.

INTERVIENE - Laddove il sistema, successivamente a una scansione, riconosca un eventuale cambiamento del manto stradale (è dotato di un algoritmo in grado di determinare eventuali cambiamenti strutturali del manto a bordo strada), dall’asfalto a una superficie impervia come l’erba o la ghiaia, può supportare il conducente nel riportare il veicolo in carreggiata o applicare della coppia per evitare la perdita di aderenza. Dopo il supporto iniziale dello sterzo, se il guidatore dovesse continuare a rimanere vicino al bordo, il sistema fa vibrare il volante, al fine di indurre la sterzata.





Aggiungi un commento
Ritratto di Pavogear
14 marzo 2020 - 13:25
Seguire la linea marginale della strada immagino sia diventata un'operazione troppo complessa per l'individuo medio
Ritratto di Andre_a
14 marzo 2020 - 19:37
9
Ogni tanto capita di vedere una macchina finita nel fosso, se si può evitare, perché no.
Ritratto di Pavogear
14 marzo 2020 - 19:44
Si ma di solito è per distrazione del guidatore e non perché sia difficile tenere d'occhio il bordo della strada
Ritratto di Andre_a
14 marzo 2020 - 23:32
9
Ma certo, anzi! Tu dici che “di solito è per distrazione”, io rincaro dicendo che “quasi sempre è per distrazione”. Ma non vuol dire niente, le distrazioni capitavano anche quando i cellulari non c’erano, figuriamoci oggi, un malore può capitare a tutti (grattata a pelle), e in casi del genere un secondo pilota non fa male. Sia chiaro, non voglio dire che il sistema sia indispensabile, né che pagherei migliaia di € per averlo, semplicemente che, a parità di tutto il resto, meglio una macchina che ce l’ha.
Ritratto di tramsi
15 marzo 2020 - 00:09
I primi km della strada che percorro di ritorno dal lavoro sono sprovvisti della segnaletica orizzontale: nessuna linea. Al di là delle terrificanti condizioni del manto (credetemi, lo sono LETTERALMENTE!), in 2 curve (non soltanto, ma in special modo), la sera, incrociando gli altri veicoli, è quasi impossibile verificare la posizione del proprio veicolo rispetto ai margini e al centro stesso delle carreggiate. Quando piove occorre quasi fermarsi. Curve che di giorno percorro a circa 120 km/h. Senza riferimenti, non si va da nessun a parte.
Ritratto di Pavogear
15 marzo 2020 - 00:24
Anche io abito in zone con strade mezze disastrate, con scarsa segnaletica orizzontale e nel periodo invernale ho pure il problema della nebbia. Di preciso non conosco la tua condizione, ma credo di poterti capire abbastanza. Non nascondo che in certe serate invernali e autunnali ho avuto difficoltà per stare in strada, ma non ho mai rischiato di finire fuori strada nemmeno nelle strade più strette e l'auto che uso di solito non ha aiuti alla guida. Solitamente basta abbassare la velocità e se ne viene fuori (anche perché il sistema da quanto dice Ford funziona tra i 70 e i 110, che sono velocità che si fanno quando si ha un minimo di confidenza con strade in condizioni non proprio ottimali). Poi di per sè stessi gli aiuti non sono un male, anzi possono essere un bene in certe situazioni e se possono essere disattivati per gestire certe situazioni, ma rischiano di deresponsabilizzare chi guida facendo pensare che tanto ci pensa la macchina (non tutti e nemmeno la maggior parte per fortuna, ma qualche caso c'è sempre). Inoltre spesso per via dei sensori utilizzati per rendere operativi questi dispositivi poi il prezzo dell'auto finisce per lievitare.
Ritratto di SSS94
14 marzo 2020 - 14:18
Quante cazz.ate
Ritratto di otttoz
14 marzo 2020 - 16:52
ben fatto! dalle mie parti quando piove ed al buio individuare i bordi delle strade senza paline e segnaletica orizzontale è difficoltoso e c'è il rischio di finire fuori strada...
Ritratto di Andre_a
14 marzo 2020 - 23:33
9
Un consiglio: se ti risulta difficile individuare il bordo della strada, rallenta!