NEWS

Ford Tourneo Connect: ecco la nuova generazione

Pubblicato 13 ottobre 2021

Primo frutto della collaborazione con la Volkswagen, il nuovo Tourneo Connect rinnova la formula del multispazio compatto della Ford.

Ford Tourneo Connect: ecco la nuova generazione

COLLABORAZIONE FORD-VOLKSWAGEN - Dall'inizio del prossimo anno saranno visibili e apprezzabili dalla clientela i primi frutti della collaborazione tra Ford e Volkswagen Veicoli Commerciali. Il primo prodotto "condiviso" è il Ford Tourneo Connect, versione trasporto passeggeri del Transit Connect. La terza generazione del veicolo multispazio dell'ovale blu nascerà infatti sulla piattaforma del Volkswagen Caddy, a sua volta derivata dalla Golf di ottava generazione. In un secondo tempo arriverà il nuovo pick-up Volkswagen, destinato a succedere all'Amarok ormai fuori produzione da oltre un anno e basato sul best-seller Ford Ranger.

Sfruttando la nuova piattaforma il Ford Tourneo Connect appena svelato e, in proiezione, anche il Transit Connect, introducono per la prima volta su un prodotto Ford di questa categoria la trazione integrale e il cambio a doppia frizione, oltre a tutta una serie di dotazioni hi-tech, quali la strumentazione riconfigurabile e gli assistenti alla guida. A questo proposito è da segnalare il Pro Trailer Backup Assist per semplificare le manovre durante il traino e il sistema di mantenimento della traiettoria.

Sulla versione per trasporto persone del Ford Tourneo Connect spiccano gli interni altamente flessibili, la configurazione a 7 posti opzionale e la possibilità di scegliere tra due lunghezze per soddisfare ogni necessità. Questo lo rende adatto a molti scopi, come a esempio il trasporto delle attrezzature da campeggio e sportive rivelandosi, allo stesso tempo, un partner pratico per le piccole imprese. 

UN ABITACOLO FLESSIBILE E PRATICO - Il nuovo Ford Tourneo Connect offre un’abitabilità 7 posti su entrambi i modelli L1 a passo corto e L2 a passo lungo per una maggiore praticità e versatilità. Quando non sono in uso, la seconda e la terza fila di sedili possono essere ripiegate, ribaltate o rimosse per creare uno spazioso vano di carico per il lavoro o per le attrezzature sportive. Il sedile del passeggero anteriore si ripiega per consentire di trasportare in sicurezza all'interno del veicolo oggetti lunghi fino a 3 metri come kayak, mobili smontati o tavole in legno.

Le grandi porte laterali scorrevoli su ogni lato del veicolo aiutano i bambini e i più anziani a entrare e uscire in spazi ristretti a differenza delle porte convenzionali che spesso non sono in grado di aprirsi completamente. La comodità è migliorata da numerosi portabicchieri, scomparti e prese di ricarica, mentre il tetto panoramico in vetro disponibile e il climatizzatore bi-zona contribuiscono a rendere l'abitacolo più arioso e confortevole nei lunghi viaggi su strada. I tappetini in gomma resistenti e facili da pulire sono disponibili come accessorio per una maggiore praticità e protezione.

I clienti che scelgono le versioni Titanium e Active possono anche richiedere sedili ergonomici con supporto cosce estensibile per le gambe e la regolazione lombare elettrica a quattro vie certificata dall’organismo indipendente tedesco Aktion Gesunder Rücken e.V. AGR (Campaign for Healthier Backs).

Con i sedili della seconda e terza fila rimossi, il Ford Tourneo Connect offre fino a 3,1 metri cubi di volume di carico nei modelli L2 e 2,6 metri cubi nei modelli L1. Il trasporto di oggetti più lunghi o di attrezzature ingombranti per il tempo libero è facilitato grazie a una lunghezza di carico massima di 226 cm dietro la prima fila di sedili, 145 cm dietro la seconda e 62,9 cm dietro la terza per le varianti L2 (191, 110 e 31,7 cm per le varianti L1).

I materiali e le finiture accuratamente selezionati utilizzati nell'abitacolo del Ford Tourneo Connect promettono di creare una sensazione di comfort e di qualità su tutta la gamma, con dettagli unici per ciascuna delle varianti di serie, come a esempio il modello Active con la sua grafica blu e le cuciture a contrasto.

STILE ESTERNO DISTINTIVO - Il nuovo Ford Tourneo Connect si allinea alle vetture Ford di ultima generazione quanto a stile. Il frontale è stato ridisegnato con linee forti e scolpite per creare un'impressione sportiva, con ogni dettaglio dall’aspetto personale. L'allestimento Active, ispirato alle suv, offre un'idea di particolare robustezza associata a dettagli raffinati. Gli esclusivi cerchi in lega da 17 pollici presentano una finitura bicolore di metallo scuro e lavorato, parte del caratteristico look Active, che include una griglia a nido d'ape, una piastra protettiva in similalluminio e modanature della carrozzeria aggiuntive intorno ai passaruota, ai sottoporta e ai paraurti. 

Per il nuov Ford Tourneo Connect è possibile scegliere dieci diverse tinte di carrozzeria dalle tonalità vivaci come il nuovo Boundless Blue, l'esclusivo colore di lancio per Tourneo Connect Active. Lo stile delle ruote e i dettagli delle finiture creano una forte differenziazione trasversale a tutta la gamma, offrendo ai clienti la possibilità di scegliere la versione che meglio si adatta al proprio stile di vita. Il resto della gamma in alternativa include gli allestimenti Sport, caratterizzato da strisce distintive sul cofano, paraurti anteriore inferiore più dinamico, cerchi in lega di 17 pollici, e Titanium, con dettagli cromati satinati, vetri oscurati e cerchi in lega di 16 pollici.

PER LA PRIMA VOLTA ANCHE 4X4 - Per la prima volta il Ford Tourneo Connect offre la trazione integrale, mentre la gamma di propulsori offre anche la possibilità equipaggiare il veicolo con la trasmissione automatica per i motori a benzina e diesel disponibili su tutte le varianti di lunghezza. C’è il 4 cilindri turbo a benzina EcoBoost di 1,5 litri che sviluppa 114 CV e 220 Nm di coppia e due diesel EcoBlue, rispettivamente da 122 CV e 320 Nm di coppia, o 112 CV e 280 Nm di coppia. La tecnologia Auto Start-Stop è di serie su tutta la gamma per ottimizzare l'efficienza. Entrambi i motori turbodiesel sono dotati di un innovativo sistema "twin-dosing" (doppio-dosaggio) che inietta AdBlue a monte di due catalizzatori selettivi per aiutare a ridurre gli ossidi di azoto e sono anche compatibili con i carburanti alternativi HVO (Hydrotreated Vegetable Oil) e GTL (Gas to Liquids).

Tutte le versioni del Ford Tourneo Connect sono dotate di serie di una trasmissione manuale a 6 marce, ma è disponibile come optional il cambio automatico a doppia frizione PowerShift a 7 velocità. La trazione integrale è disponibile sui modelli dotati del motore diesel EcoBlue da 2 litri 122 CV con cambio manuale a 6 velocità e non compromette lo spazio interno o l'altezza di carico. La protezione sottoscocca del motore è disponibile dalla fabbrica per supportare i clienti che guidano spesso su superfici irregolari.

Ford Tourneo Connect
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
6
3
0
4
VOTO MEDIO
3,4
3.35294
17




Aggiungi un commento
Ritratto di Ercole1994
13 ottobre 2021 - 18:34
Stessa operazione fatta in passato tra Fiat e Opel, per dare origine al Combo Tour: furgone già esistente da tempo, con frontale e particolari interni rifatti a gusto del marchio di appartenenza.
Ritratto di deutsch
13 ottobre 2021 - 19:16
4
orami sono tre i modelli declinati con vari marchi, 1 citroen peugeot opel e toyota, 2 vw e ford 3 renaul e mb
Ritratto di Lucawroom
13 ottobre 2021 - 19:42
Bella, pratica! I motori 2000 tdi un po' obsoleti! Però la trazione integrale è un surplus!
Ritratto di Demon_v8
13 ottobre 2021 - 20:04
1
A mio avviso invece il 2.0 TDI è perfetto..tanta coppia e consumi contenuti, adatto a chi macina chilometri e sfrutta il mezzo a pieno carico
Ritratto di Vincenzo1973
14 ottobre 2021 - 10:32
se il diesel e' il 2000 a coppia siamo scarisini, 320 Nm di coppia e 280 sono valori (nel primo caso) da 1600.
Ritratto di Andrea Zorzan
13 ottobre 2021 - 19:43
Non è male e gli interni sono di qualità migliore rispetto al passato.
Ritratto di Pintun
13 ottobre 2021 - 19:51
E anche Ford sta cominciando a rovinare gli interni
Ritratto di manuel1975
13 ottobre 2021 - 20:03
su queste auto andrebbe bene un 2.0 td da 150 cv e 400 Nm e un 1.6 turbo benzina gpl da 150 cv e 300 Nm
Ritratto di Flavio8484
13 ottobre 2021 - 21:09
Ma non ce un modo un pochino piu antiestetico di mettere tablet ad cazzum sul cruscotto?e poi, ma é veramente necessario?
Ritratto di Oxygenerator
14 ottobre 2021 - 09:11
Si
Pagine