NEWS

Ford: per un’elettrica bastano 160 km di autonomia

19 aprile 2016

Quando altri costruttori spingono per avere almeno 320 km di autonomia, secondo la Ford portano a peso e costi troppo elevati.

Ford: per un’elettrica bastano 160 km di autonomia
EQUILIBRIO IDEALE - La Ford non ha in programma di incrementare l’autonomia delle sue vetture a zero emissioni, dicendosi convinta di aver raggiunto l’equilibrio ideale fra percorrenze e costi. Lo ha confermato al periodico Automotive News, Kevin Layden, responsabile dell’azienda per l’ambito dell’elettrificazione, secondo cui le elettriche oggi sul mercato garantiscono un’autonomia sufficiente alla maggior parte degli automobilisti: l'attuale Focus Electric (foto sopra) ha un’autonomia dichiarata di crica 160 km, mentre quella che verrà introdotta fra pochi ne avrà circa il 20-30% in più. La Ford ritiene che questo valore sia sufficiente per vincere negli automobilisti l’ansia da autonomia, indicata fra i difetti più penalizzanti in fase d’acquisto.
 
LA CONCORRENZA VA OLTRE I 300 KM - La capacità delle batterie può rivelarsi una questione fondamentale di cui tener conto al momento di progettare un modello a zero emissioni, dal momento che incide direttamente sulle caratteristiche dell’auto: accumulatori più prestazionali si rivelano allo stesso tempo più grossi e pesanti. Ma la scelta della Ford si basa soprattuto su una considerazione: i costi. Batterie più capienti significa anche aumentare troppo il prezzo dell'auto. Se questo va bene per la Tesla, che vende auto di lusso, va meno bene per la Ford. La pensa diversamente la concorrente diretta General Motors che si appresta ad introdurre sul mercato, nell'ottobre del 2016, la Chevrolet Bolt che avrà, appunto, un'autonomia dichiarata di 320 km, ma un prezzo base di 37.500 dollari: non poco per una "compatta". Anche la Nissan sta percorrendo la stessa strada di aumento dell'autonomia con la Leaf (quella attuale, per confronto, costa 20.000 dollari negli Usa): la prossima generazione è attesa nel 2018.
Ford Focus
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
125
177
125
65
58
VOTO MEDIO
3,4
3.447275
550
Aggiungi un commento
Ritratto di Dicoluc
19 aprile 2016 - 20:09
3
Non capisco che senso abbia fare una Focus, una segmento C, con soli 160 km di autonomia. Se devo avere un'elettrica da città che sia segmento A (tipo la 500) così si contiene ulteriormente il prezzo e le dimensioni hanno senso nel contesto urbano...altroché la Focus...
Ritratto di torque
19 aprile 2016 - 22:13
Certo che bastano 160 km di autonomia, a patto però di continuare a concepire l'auto elettrica quale auto per il solo ambiente urbano e per il casa-lavoro, da abbinare ad una seconda auto per il weekend, con motore a scoppio, da usare per le gite fuori porta. In questo senso la visione è molto limitante: se l'elettrica vuole imporsi quale auto del futuro, rimpiazzando quelle con motore termico, 160 km non bastano, e c'è molto da lavorare. Perché così come 160 km sono pochi, è anche vero che non ci si può mettere ore e ore per recuperare un'autonomia così risicata. Ma alla fine sono cose che abbiamo ripetuto fino alla nausea.
Ritratto di FiestaLory
19 aprile 2016 - 22:45
Che non si tratti della classica volpe e l'uva? In ogni caso, 160 km non bastano. Che poi le elettriche costino cifre esorbitanti rispetto alle pari segmento è un altro paio di maniche. Un costo eccessivo dovuto alla smania delle Case di sbandierare avanguardia tecnologica sdoganando un prodotto acerbo. Inoltre é arduo ignorare le contraddizioni insite nell'immaginarsi un futuro elettrico: la stragrande maggioranza dell'energia elettrica è prodotta in modo non sostenibile.
Ritratto di orsogol
20 aprile 2016 - 12:09
1
Il ragionamento della Ford non è sbagliato. Con quel che costano e pesano le batterie al litio, meglio fermarsi a 160 Km (che poi all'atto pratico saranno sì e no 130) e continuare a considerare la trazione elettrica per il solo uso urbano. Per percorrenze più lunghe cercherei di perfezionare il range extender che al momento mi sembra la soluzione più convincente.
Ritratto di Alfa85
20 aprile 2016 - 12:40
Questa considerazione della Ford relega di fatto le elettriche ad uso urbano, o come motore complementare ad uno tradizionale, perché 160 km non so certo un gran viaggio...cmq resto del parere che le cose a batterie fanno e faranno sempre pena, meglio investire sull'idrogeno
Ritratto di lucios
20 aprile 2016 - 16:32
3
Insomma,abbiamo capito che la Ford non va oltre questa innovazione! Mah!?!?!?!?
Ritratto di anarchico2
20 aprile 2016 - 16:59
Che non siano conveniente batterie più potenti/pesanti con la tecnologia attuale ed i costi alti ha un senso, ma per sfondare sul mercato occorrono 500 km. a costi accettabili. Solo i benestanti si possono permettere più auto, per quanto mi riguarda una deve bastare per tutte le esigenze. Se avessi i soldi per 2 la seconda sarebbe una spider.
Ritratto di Mattia Bertero
21 aprile 2016 - 09:22
3
FORD. Le auto elettriche hanno senso solamente per le citycar per l'autonomia generale che riescono a dare. Mettere questa tecnologia su una Focus è totalmente priva di senso: una Segmento C fatta anche per i viaggi lunghi elettrica oggi come oggi non ha senso.
Ritratto di Daytona85
21 aprile 2016 - 11:09
Questo dimostra come alle Case automobilistiche non interessa realmente investire nell'elettrico ma si tratta solo di esercitazioni sul tema. D'altronde, a loro, il motore a scoppio va bene così com'è, perché dovrebbero cambiarlo se nessuno le obbliga a farlo?