NEWS

In Francia la Volkswagen rischia una multa di 19 miliardi

23 maggio 2017

L’indagine penale in corso per il Dieselgate potrebbe comportare una sanzione fino al 10% del fatturato 2012-15.

In Francia la Volkswagen rischia una multa di 19 miliardi

ALTRO SALASSO? - L’autorevole quotidiano parigino Le Monde ha pubblicato un articolo basato sul dossier relativo al Dieselgate, la vicenda degli scarichi irregolari delle vetture diesel della Volkswagen, per la quale la casa è indagata in Francia. Secondo quanto riportato dal quotidiano l’ipotesi di una condanno per la casa tedesca comporterebbe una sanzione pari al 10% del fatturato per gli anni interessati dalla vicenda, cioè tre anni. Il calcolo dà un risultato impressionante: 19,73 miliardi di euro. Come dire il bis delle sanzioni americane.

IN SEGUITO AD UNA DENUNCIA - La causa francese fu aperta dalla magistratura in seguito alla denuncia di un consigliere della regione Ile de France che ricorse alle vie legali contro la Volkswagen accusandola di frode in commercio e danneggiamento della salute pubblica. L’atto fece scattare le indagini con l’affidamento a tre giudici del Tribunale di Grande Istanza di Parigi. A sua volta i magistrati hanno incaricato l’OCLAESP (Ufficio centrale per la lotta agli attacchi all’ambiente e alla salute pubblica) e la DGCCRF (Direzione generale della concorrenza, dei consumi e della repressione delle frodi. In pratica due veri e propri organi di polizia.

INDAGINI DI SPECIALISTI - Le indagini sono iniziate nel febbraio del 2016 e recentemente è stato redatto un rapporto che Le Monde afferma di aver potuto esaminare. Secondo quanto riferito dal quotidiano, nelle 24 pagine del documento è ricostruita la vicenda, senza tralasciare di tratteggiare quali sono le prospettive giudiziarie in caso di processo con sentenza di condanna della Volkswagen. Secondo Le Monde, il rapporto ricorda che in casi del genere la legge francese prevede una penale fino al 10% del fatturato dell’azienda ritenuta colpevole di frode e danno alla salute all’ambiente. Il fatturato considerato sarebbe quello medio degli anni 2012, 2013 e 2014. Il calcolo fatto darebbe luogo a una sanzione che potrebbe arrivare a ben 19,7 miliardi di euro. 



Aggiungi un commento
Ritratto di Mauo
23 maggio 2017 - 18:19
Ed in Italia? Il nulla. Totalmente asserviti alla Germania. Sigh!
Ritratto di alexlato2010
24 maggio 2017 - 13:24
hai ragione. Noi siamo gli schiavi dei tedeschi ormai...
Ritratto di beniamino zompa
23 maggio 2017 - 19:02
Class Action contro la VW: S U B I T O
Ritratto di bridge
23 maggio 2017 - 19:18
1
Anche FCA è indagata in Francia!
Ritratto di VEIIDS
23 maggio 2017 - 19:51
Diciamo che FCA di 2.0 diesel (gli unici sotto indagine) ne vende pochissimi persino in Italia, figuriamoci in Francia. VW e Audi sono quasi tutte con i motori incriminati. Che multe possono fare ad FCA se fuori dall'Italia di 2.0 ne avranno venduti col contagocce?
Ritratto di bridge
23 maggio 2017 - 20:11
1
Non è un problema di multe ma un problema di etica. Naturalmente spero che FCA ne esca pulita.
Ritratto di VEIIDS
23 maggio 2017 - 20:21
Non voglio difendere FCA, però i diesel incriminati sono in proporzione pochissimi rispetto a VW. Ovvio che la questione risulti molto più ridimensionata. Infatti se ne parla pochissimo persino in Italia, figuriamoci in Francia o Germania dove FCA non sanno neanche cosa sia...
Ritratto di bridge
23 maggio 2017 - 21:23
1
Vivo a Parigi e del dieselgate se ne parla. Il sindaco è in lotta continua contro le auto diesel. In Francia la richiesta dei modelli a gasolio è in calo. Poi con tutta la pubblicità che passa in TV della Fiat Tipo, Stelvio e Renegade si sanno di cosa si parla...
Ritratto di bridge
23 maggio 2017 - 21:24
1
*Renegade sanno di cosa si parla
Ritratto di Eccomi
23 maggio 2017 - 22:42
Siegala perchè non è chiaro di cosa si parla. PSA in Francia è indagata. Visto che sei in Francia, com'è che ti è sfuggita sta cosa? Ma guarda un po...
Pagine