NEWS

Fusione FCA PSA: la UE apre indagine antitrust

di Fabio Madaro
Pubblicato 18 giugno 2020

L’antitrust europeo apre un’indagine ufficiale per determinare se la fusione non porterà un eccessivo squilibrio nel mercato dei veicoli commerciali leggeri.

Fusione FCA PSA: la UE apre indagine antitrust

IL NODO DEI COMMERCIALI - La Commissione Europea apre un’indagine formale antitrust sulla fusione tra FCA e PSA per quanto concerne i veicoli commerciali. Lo riporta un articolo pubblicato in queste ore da Automotive News. Una possibile conseguenza, sottolineano le fonti UE, derivanti dalla fusione dei due colossi che potrebbe danneggiare la concorrenza nel settore dei veicoli commerciali di piccole dimensioni in 14 paesi dell'UE e in Gran Bretagna.

LA UE VUOLE VEDERCI CHIARO - Le intenzioni di FCA e PSA sono quelle di dar vita al quarto gruppo automobilistica al mondo per contribuire, compensando in tal modo anche il rallentamento della domanda di questo periodo e condividere il costo della produzione di veicoli a basse emissioni. E dal momento che i piccoli commerciali rappresentano una quota di mercato sempre più importante, sottolinea il Commissario UE per la concorrenza Margrethe Vestager, verrà valutato con attenzione se questa fusione avrà effetti negativi per la concorrenza. Anche perché, ribadisce il portavoce UE, in parecchi paesi PSA e FCA sono già leader nel mercato dei commerciali leggeri, e la fusione creerebbe un problema in più per i concorrenti. La UE ha fissato al 22 ottobre il termine per la sua decisione.

OBIETTIVO 2021 - Sia FCA che PSA hanno confermato l’intenzione di completare la fuzione entro il primo trimestre del 2021. In una dichiarazione congiunta i due gruppi confermano che stanno proseguendo con successo i lavori per la definizione di tutti i dettagli dell’accordo e che presto verranno illustrati alla Commissione Europea i benefici della fusione. Sempre FCA e PSA si erano opposte alle ipotesi di offrire concessioni (specie appunto nel settore dei commerciali leggeri) per dissipare le preoccupazioni dell'autorità europea.





Aggiungi un commento
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
18 giugno 2020 - 11:30
Sui crucchi di gasgwaghen e ford niente???????
Ritratto di remo la barca
18 giugno 2020 - 11:32
I crucchi sono quello che hanno fatto aprire l'inchiesta.
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
18 giugno 2020 - 13:00
Si lo so, ma perché rompere le scatole solo a FCA/PSA e non anche a gasgwaghen e ford??? Secondo te loro non puntano a diventare i maggiori costruttori di furgoni di piccole, medie e grandi dimensioni?????
Ritratto di suzukimoto
18 giugno 2020 - 23:26
fifiat = mafia
Ritratto di GinoMo
19 giugno 2020 - 10:10
senza FCA/PSA hanno la strada in discesa
Ritratto di Giulio Menzo
22 giugno 2020 - 10:54
2
@Ferrari V12 6.5, hai ragione secondo me, perché ai tedeschi non hanno detto niente? E poi scusa ma l'UE dovrebbe avere cose più importanti da fare che bloccare una a mio parere legittima fusione, come magari far ripartire il mercato europeo e i vari settori industriali
Ritratto di 82BOB
18 giugno 2020 - 12:21
2
Una comica... come se la Sevel non esistesse da una 40ina d'anni...
Ritratto di Alfiere
18 giugno 2020 - 13:38
1
Indagine d'obbligo, ma che non si sognino di danneggiare coi loro tempismi delle aziende europee in questo clima economico, che sia italiana, francese o tedesca. Sarebbe il caso di concludere l'indagine presto.
Ritratto di No doubt
18 giugno 2020 - 13:41
Cig cig cara cig ma chi ti paga in Italia??? Da 40anni poi....
Ritratto di Mbutu
18 giugno 2020 - 14:12
Mi riesce difficile pensare che psa ed fca prima di mettere in piedi la fusione non si siano già informati attraverso canali ufficiosi se la cosa avrebbe creato problemi all'antitrust. Quindi immagino abbiano già ottenuto il via libera. Quindi indagine assolutamente doverosa e legittima ma dall'esito scontato. Il confronto fra ford e vw non c'entra.
Pagine