NEWS

Gasolio allo stesso prezzo della benzina? È una possibilità

Pubblicato 07 agosto 2020

Il Governo sta valutando di eliminare il vantaggio fiscale del gasolio, il che farebbe salire il prezzo al pari della benzina.

Gasolio allo stesso prezzo della benzina? È una possibilità

LENTO DECLINO - Da molto tempo ormai è sotto accusa perché viene considerato uno dei maggiori colpevoli dell’inquinamento atmosferico. E anche se è stato dimostrato che per quanto concerne le emissioni di CO2 questo carburante non è certo il principale imputato, anzi, per il gasolio è iniziato il lento ma inesorabile declino. Eppure per molti anni per prezzo e resa meccanica è stato considerato il numero uno delle strade. Il miglior motore per fare tanti, tantissimi chilometri. E fino a pochi anni fa oltre la metà del parco auto, in Italia, era alimentato dal gasolio. Ma come abbiamo scritto le auto diesel sono ora sul banco dei grandi imputati ed il propulsore a gasolio viene progressivamente abbandonato al suo destino. Anche dalle stesse case automobilistiche che in parecchi casi lo hanno tolto, o lo stanno togliendo, dalla loro offerta.

CONSULTAZIONE - Così scorrendo gli ultimi dati solo il 39% del parco auto va a gasolio contro il 44% delle vetture a benzina, il 7% del Gpl e il 5% delle ibride. Insomma si sta chiudendo un’epoca e il colpo di grazia potrebbe, forse, arrivare dall'esito della consultazione pubblica voluta dal ministero dell'Ambiente. Il ministro Costa ha infatti annunciato in questi giorni la nuova mossa ecologica del governo: il progressivo allineamento delle accise che pesano sul gasolio a quelle più alte oggi della benzina. E se alla fine della consultazione (fine prevista entro agosto) ci sarà “pollice verso” verso il diesel, si procederà con l'inserimento nella Legge di Bilancio di un meccanismo automatico di rincaro delle accise che potrebbe terminare nel 2030. Una dilazione voluta per non danneggiare eccessivamente il mercato e i proprietari nei prossimi anni.

VANTAGGI PER LO STATO - A titolo di cronaca, le accise sul gasolio oggi sono pari 0,617 euro al litro contro contro 0,728 euro della benzina. Complessivamente, stando alle previsioni, il cambio di direzione che includerà contestualmente una serie di sussidi riservati alle alimentazioni non inquinanti frutterà alle casse dello Stato circa 5 miliardi di euro. Secondo il ministro Costa, si tratta di una grande occasione di partecipazione perché tutti i cittadini potranno contribuire attivamente alle consultazioni che per l’appunto si chiuderanno a fine agosto. Ma dall’altro lato della barricata c’è anche chi dice “no" alla iniziativa del Ministero. Perché, tanto per fare un esempio, equiparare le accise tra benzina e gasolio significherebbe condannare a morte migliaia di aziende già in ginocchio a causa dell’economia di coronavirus.





Aggiungi un commento
Ritratto di alex_rm
8 agosto 2020 - 13:01
Perché invece non diminuire il prezzo della benzina(e le tasse altissime sulla benzina al 70%) al pari del Diesel
Ritratto di e-torks
8 agosto 2020 - 13:09
Certo! Ma sarebbe fantapolitica...
Ritratto di AndyCapitan
19 agosto 2020 - 13:49
1
....seeeee aspetta e spera...comunque il gasolio io lo metterei il doppio della benza cosi' smettete di girare con quei motori obsoleti e inquinanti!!!....in europa e' gia' cosi'...in germania costa di piu' il diesel che la benza!
Ritratto di Almeron771
8 agosto 2020 - 13:09
Se equiparano i costi dei combustibili sare il casi di equiparare anche bollo e assicurazione.Dai tutti eguali....diesel..metano....benzina....eletrico....gpl...ah ah ah me la voglio vedere tutta. Del resto si devono rifare delle accise perse durante il lockdown no?
Ritratto di otttoz
8 agosto 2020 - 15:25
perchè lo stato ti cura gratis dal covid
Ritratto di otttoz
8 agosto 2020 - 15:26
perchè lo stato da dove li prende i soldi? dagli evasori fiscali?
Ritratto di manuel1975
8 agosto 2020 - 15:47
ottoz lo stato deve rubare i risparmi degli italiani perchè li deve dare all'europa, alla finanza internazionale. di fatto lo stato è in mano ai privati che se vogliono gli danno un sacco di soldi ma se non vogliono gli danno un tubo. gli evasori non contano niente. ricordo che l'italia è dal 1981 che non stampa denaro e deve chiedere alla finanza i soldi.
Ritratto di Vincenzo1973
9 agosto 2020 - 21:25
Manuel 75....mancano solo le scie chimiche alla tua analisi...
Ritratto di Whitesuv
9 agosto 2020 - 23:20
Giusto!
Ritratto di AndyCapitan
19 agosto 2020 - 13:53
1
...in parte trovo che abbia ragione Manuel....non dimentichiamoci che l'italia ha la piu' grossa quota di risparmio individuale d'europa ...circa 255 miliardi di euro....secondo voi questi soldi non fanno gola ai banchieri europei????...nuuuuuuuuuuuuu....ahah
Pagine