NEWS

Anche la Geely punta sul battery swap

Pubblicato 04 dicembre 2023

Il gruppo Geely stipula un accordo con la Nio per sviluppare una tecnologia standard di scambio delle batterie destinate a vetture e veicoli commerciali.

Anche la Geely punta sul battery swap

FINO AD ORA ERA L’UNICA - Il cosiddetto battery swap è uno dei punti di forza della cinese Nio, specializzata in auto elettriche, nonché uno degli elementi che l’ha maggiormente distinta dalla concorrenza. Le stazioni di scambio permettono agli automobilisti di disporre di una batteria completamente carica in pochi minuti, attraverso una modalità più veloce rispetto alle attuali alternative di ricarica (guarda il video qui sotto). Una strategia che ora sembra aver destata l’interesse di uno dei big dell’industria cinese, il gruppo Geely, proprietario anche di Volvo, Zeekr e Lotus (oltre a una partecipazione del 50% in Smart). Infatti le due aziende cinesi hanno annunciato una partnership sulla tecnologia di sostituzione delle batterie. Grazie ad essa potranno sviluppare delle stazioni di scambio che siano compatibili con le elettriche di entrambi i costruttori, ma anche ai veicoli commerciali.

LA BATTERIA LA NOLEGGI - La Nio è presente anche su alcuni mercati europei con i suoi modelli di auto elettriche, tra le quali c'è la Nio EL6 che abbiamo provato, e propone una formula di leasing associata al sistema di cambio rapido delle batterie. In questo modo il costruttore è in grado di scorporare dal prezzo dell’auto quello della batteria, che è il componente più costoso, e quindi ridurre i prezzi.



Aggiungi un commento
Ritratto di NITRO75
4 dicembre 2023 - 11:25
Ecco questa è una cosa sensata. Abbatterebbe i costi delle vetture e ci libererebbe dal deprezzamento degli stessi dovuto al deperimento dei pacchi batteria. Così facendo avremo sempre alimentatori efficienti.
Ritratto di deutsch
4 dicembre 2023 - 11:35
4
si ma a fronte delle riduzione del costo di acquisto avresti un canone di noleggio batteria a vita. Renault già dava la doppia scelta tra noleggio ed acquisto batteria, ma erano altri tempi, oggi non lo fa più e nemmeno nissan.
Ritratto di MS85
4 dicembre 2023 - 11:59
Diciamo che può essere un’opzione in più. Il modello Gogoro (su perimetro geografico limitato) sembra funzionare. Qui si tratta di capire l'estensione che può avere la rete di swap station. Dove ve ne sono a sufficienza sembra più interessante della ricarica rapida. Dipende tutto dall’uso che si prevede di fare della vettura. L’unica cosa che vedo un po’ preoccupante della notizia (anche legata al fatto che pochi giorni prima è uscita la stessa relativa a Changan), è che Nio si stia in realtà preparando una exit strategy. Nulla di grave, è piena l’anticamera di altri soggetti che vogliono provarci, ma rimane un segnale non positivo nel complesso per il nostro mercato.
Ritratto di deutsch
4 dicembre 2023 - 12:10
4
personalmente non lo vedo interessante e trovo troppi ostacoli a partire dal fanno che non si conosce l'aspetto economico della vicenda. inoltre senza uno standard di batterie ogni marchio dovrebbe avere la sua stazione. per non parlare della diffusione
Ritratto di Ricci1972
4 dicembre 2023 - 12:45
Sembra una buona soluzione, ma da gestire anche a me pare molto complicata, per gestione standard batterie. Forse è anche più complesso che creare una rete di distribuzione di idrogeno per auto a celle di combustibile
Ritratto di MS85
4 dicembre 2023 - 15:11
Lo standard stanno infatti cercando di imporlo loro. Che è anche facile perché nessun altro ci sta provando. Per quanto riguarda il costo qui in Norvegia chiedono 2k NOK al mese per la long e 1,4k NOK per la standard. Il costo di acquisto cala rispettivamente di 160k NOK e 90k NOK. Quindi se non si sfrutta mai lo swap l’acquisto diventa più conveniente dopo poco più di 6 anni e mezzo o poco più di 5. (Se non si considera il costo del denaro ovviamente, se no diventa piu conveniente acquistare solo se lo si tiene per più tempo). L’abbonamento include 2 swap gratuiti al mese. Sinceramente se dovetti scegliere una ET non la prenderei con acquisto batteria. Considerando anche che se mi serve posso fare upgrade di batteria solo nei periodi in cui mi serve, senza essere vincolato alla scelta iniziale.
Ritratto di Tistiro
4 dicembre 2023 - 12:47
Una fesseria
Ritratto di Oxygenerator
4 dicembre 2023 - 13:39
Potrebbe essere una soluzione, ma a che costi ? E ci vorrebbe anche uno standard qualitativo minimo.
Ritratto di Oxygenerator
4 dicembre 2023 - 13:40
Non è di facile attuazione.
Ritratto di ziobell0
4 dicembre 2023 - 14:11
così dopo la macchina vi pagate la rata pure per la batteria, morti di fame 2.0
Ritratto di Trattoretto
4 dicembre 2023 - 14:39
Compri una elettrica usata pagata poco con la scusa della batteria esausta … e poi noleggi la batteria. L’elettrico fra qualche anno sarà incomparabilmente più conveniente del termico anche sull’usato, col rischio di non lasciare nemmeno le briciole ai gufoni termici.
Ritratto di Trattoretto
4 dicembre 2023 - 14:40
Poveri gufoni
Ritratto di Edo-R
4 dicembre 2023 - 17:23
Se le previsioni sono come quelle di Pedrali.........
Ritratto di Nonmenefreganiente Dellevostreopinioni
4 dicembre 2023 - 14:59
swap, quindi per queste teste di geelynchia al posto delle stazioni di ricarica dovrebbero trovarsi dei magazzini con un numero X di batterie disponibili e già cariche... questa elettrificazione sta provocando dei cortocircuiti mentali, è tutto molto bello ed estremamente spassoso
Ritratto di gynt
4 dicembre 2023 - 21:46
E se uno avendo una batteria esausta ne approfitta per cambiarla in questo modo? La batteria da cambiare la controlla qualcuno?
Ritratto di Tonio K.
5 dicembre 2023 - 01:57
Tanto non sei anonimo quando usi le stazioni di swapping, ti devi registrare. Poi conoscono lo stato della tua batteria sempre e comunque (diagnostica on the air). Chi compra una Nio non avra' mai una batteria esausta. Quando fai un cambio te ne danno una sempre in efficienza entro certi parametri e quelle che hanno perso troppo efficienza vengono dismesse dal circuito e utilizzate per altri scopi o riciclate. Per conto mio l'unico vantaggio del noleggio rispetto all'acquisto e' un dilazionamento del pagamento (tipo il finanziamento per comprare un'auto nuova), altrimenti conviene comprare (una batteria, non la tua personale, concetto che con lo swapping non esiste piu'). In ogni caso bisogna tenere presente che fare lo swapping costa molto di piu' del ricaricare. Ricaricare a casa la notte o al lavoro durante il giorno e' sempre l'opzione preferibile. Lo swapping e' comodo nel caso di lunghi viaggi.
Ritratto di gynt
6 dicembre 2023 - 12:12
Della registrazione non lo sapevo. Grazie per la delucidazione.
Ritratto di Mbutu
5 dicembre 2023 - 09:18
Lo swapping ancora non riesce a convincermi. Lo vedo magari sulle flotte in sharing o su moto/motorini.