NEWS

Genesis G80: la seconda vita della Hyundai Genesis 

23 luglio 2016

La berlina veste i colori del nuovo marchio Genesis, specializzato in vetture di lusso. Debuttano piccole novità all’estetica.

Genesis G80: la seconda vita della Hyundai Genesis 

EUROPA LONTANA - Il tradizionale aggiornamento di metà carriera viene scelto dalla Hyundai per “trasferire” la berlina Genesis sotto l’egida del marchio omonimo. In parole povere la Genesis è per la Hyundai quello che la Lexus è per la Toyota: un marchio di lusso, annunciato a fine 2015, i cui prodotti offrono standard più elevati in termini di comfort, ricercatezza e qualità interna. La Hyundai Genesis diventa così Genesis G80 posizionandosi un gradino sotto la più grande e ricca Genesis G90, nella stessa fascia di mercato di varie rivali, tra cui BMW Serie 5, Mercedes E, Lexus LS e Jaguar XF. In Italia comunque non verrà importata almeno fino a quando saranno presenti motori indicati per le specifiche esigenze locali.

MECCANICA AL TOP - La Genesis G80 riceve per l’occasione una mascherina anteriore ristilizzata, fari anteriori bi-xeno con luci diurne a led, fanali posteriori a led e una serie di accorgimenti per meglio rifinire l’abitacolo: gli stilisti hanno selezionato nuovi materiali interni, lavorando soprattutto nella zona del montante anteriore, sopra il quadro strumenti e sulla plancia. L’abitacolo rimane fra i più ampi della categoria. Le dimensioni esterne, del resto, sono molto generose: la G80 misura 499 cm in lunghezza ed è più lunga di quasi tutte le avversarie. La trazione è posteriore o integrale, i pesi sono distribuiti in maniera quasi ideale fra i due assi (48/52) e la meccanica rimane di alto livello, grazie all’ampio utilizzo di acciai ad alta resistenza per il telaio ed alla presenza di sospensioni raffinate: i tecnici hanno scelto un multilink a 5 bracci sia per l’anteriore che per il posteriore. I cerchi misurano 18 o 19 pollici.

SOLO MOTORI A BENZINA - Negli Stati Uniti può essere ordinata con i motori benzina V6 3.8 e V8 5.0, entrambi comandabili attraverso un cambio automatico a 8 rapporti. Il V6 produce 315 CV ed è realizzato in alluminio, il 5.0 eroga 426 CV e adotta una serie di accorgimenti per incrementare il comfort a bordo. La Genesis G80 si avvale dell’Intelligent Drive Mode e permette di selezionare le modalità di guida Eco, Normal, Sport e Snow, in maniera da scegliere la modalità di guida ideale per le condizioni della strada o dell’ambiente. Il sistema è uno fra i tantissimi disponibili in materia di equipaggiamento: ci sono ad esempio l’ausilio alla frenata d’emergenza, la tecnologia per disattivare automaticamente gli abbaglianti e il sistema che visualizza le informazioni essenziali sopra uno schermo montato sotto il parabrezza, modificato in questo caso per avvisare qualora un’altra vettura sia presente nell’angolo cieco del guidatore. Nell’abitacolo si trovano anche uno impianto audio con 17 altoparlanti, il quadro strumenti digitale (optional) e un monitor da 9,2 pollici per gestire il sistema multimediale.

Genesis G80
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
Ritratto di Zip
23 luglio 2016 - 12:32
Bella, le mancano solo motori a gasolio adeguati al mercato europeo.
Ritratto di raaffo79
25 luglio 2016 - 12:39
i jtd vanno bene sui trattori visto il baccano che fanno
Ritratto di Challenger RT
23 luglio 2016 - 19:48
E meno male che non la fanno col preistorico diesel! I Coreani tengono alla loro salute (In Corea hanno appena vietato la vendita delle fumanti Volkswagen) e fortunatamente, pare, anche alla salute dei poveri Europei... le cui tendenze suicide sembrano non aver mai fine.
Ritratto di Claus90
23 luglio 2016 - 12:37
La Genesis deve approdare in Europa con dei modelli elettrici ed ibridi, con un 3.0 diesel da 250 cv e un solo motore benzina approssimativamente sui 500 cv in modo da posizionarsi sotto qualche BMW M o Mercedes AMG, con un prezzo competitivo e una dotazione ricca potrebbe fare buone cose.
Ritratto di LOL25
23 luglio 2016 - 12:40
Nonostante la buona qualità, dubito che potrebbe avere successo qui da noi. Basta vedere le Lexus che vengono importate da più di 20 anni e solo ultimamente iniziano a vendere "decentemente" anche dalle nostre parti
23 luglio 2016 - 13:41
Hanno fatto bene a fare un marchio a se. Per quanto possa essere buona riprende linee qua e là, come di prassi per le coreane anche se il risultato estetico è comunque piacevole, tranne per il frontale con quella mascherina un po' anonima, che ricorda le auto nelle pubblicità a cui cambiano il frontale per non pagare i diritti. In Europa non venderà nulla, mostrerà solo le capacità di Hyundai attirando la curiosità dei media essendo ufficialmente in listino, diversamente da USA, Russia, Paesi arabi e ovviamente Corea dove vende già discretamente.
Ritratto di MAXTONE
23 luglio 2016 - 15:12
Infatti e' coreana...
Ritratto di MAXTONE
23 luglio 2016 - 15:13
Redazione: La LS appartiene al segmento F dunque non è rivale di E e 5 bensì di Serie S e 7.
Ritratto di Edoardo98
23 luglio 2016 - 19:16
5
Vero avrebbero dovuto scrivere GS.
Ritratto di Ercole1994
23 luglio 2016 - 18:18
Meglio una Ghibli!
Pagine