NEWS

Gomma all’arancia, buona per ambiente e portafogli

30 maggio 2011

Secondo la Yokohama, il suo nuovo BluEarth è un pneumatico molto “verde”: aiuta a ridurre le emissioni e i consumi. Viene prodotto con componenti naturali (come la buccia d’arancia) che ne migliorano le prestazioni.

LEGGERO E AERODINAMICO - La giapponese Yokohama ha appena presentato il nuovo BluEarth, un pneumatico che promette di ridurre sensibilmente il consumo di carburante e le emissioni nocive delle auto su cui viene montato. Rispetto allo Yokohama Super E-Spec che va a sostituire, il BluEarth dovrebbe costituire un netto passo avanti. Più leggero del 17%, è anche più aerodinamico: piccoli incavi tondi sul fianco riducono i vortici che si creano quando l’aria lambisce il pneumatico in velocità. Inoltre, una pellicola interna supplementare riduce fino al 36% la tendenza a perdere pressione (che, quindi, resta quella ottimale più a lungo). Tutte queste modifiche rendono le gomme più scorrevoli; di conseguenza, il motore deve bruciare meno carburante per far avanzare la vettura.

Yokohama bluearth 05 


SCORRE MOLTO DI PIÙ
-  Una prova dell’efficienza dei BluEarth è stata effettuata al salone Autopromotec, tenutosi pochi giorni fa a Bologna: una Volkswagen Golf è stata fatta scendere da una pedana con il cambio in folle, per vedere quanta strada sarebbe riuscita a percorrere per inerzia. Con i BluEarth, l’auto si è fermata dopo 80 metri; con le gomme “normali”, dopo soli 55 metri. Una bella differenza.

Yokohama bluearth  


"VERDE" ANCHE LA PRODUZIONE
- Oltre a ridurre le emissioni dei veicoli che montano i suoi pneumatici, la casa giapponese punta a una produzione la più “verde” possibile. Nelle sue fabbriche, tutti gli scarti vengono riciclati e si cerca di ridurre al minimo l’uso di materiali derivati dal petrolio. In particolare, la mescola dei nuovi BlueEarth sfrutta persino un olio estratto dalla buccia delle arance, che, miscelato con la gomma naturale, consente di ottenere una buona aderenza in frenata e in curva, pur contribuendo a un’ulteriore riduzione dell’attrito con l’asfalto. Le prime BluEarth in vendita avranno le misure 185/65 R15 88H, 195/65 R15 91H e 215/45 R17 91W, quelle utilizzate, tra l’altro, sulle più diffuse auto ibride giapponesi (come la Honda Insight e la Toyota Prius). 
 

Aggiungi un commento
Ritratto di TONY8
30 maggio 2011 - 19:27
Commento rimosso perché l'utente è stato disattivato. La redazione.
Ritratto di Mister Grr
30 maggio 2011 - 19:29
come l'etanolo, grazie al quale il prezzo del mais è cresciuto di bestia e le quantità calate drasticamente.
Ritratto di patacca100
30 maggio 2011 - 20:47
se avranno un prezzo concorrenziale qualcuno le comprerà e se ne sarà soddisfatto si vedranno le prime opinioni in rete. oppure basta aspettare il test di auto.bild che è molto affidabile. poi più che la scorrevolezza potevano valutare meglio l'aspetto della sicurezza ossia frenata handling e tenuta sul bagnato. SI VEDRA'
Ritratto di Zack TS
30 maggio 2011 - 20:58
1
le yokohama sono davvero delle ottime gomme, costano un po di più ma sono soldi ben spesi
Ritratto di TurboCobra11
31 maggio 2011 - 01:35
Visto che sono fatte anche con le arance, chissà se daranno un pò di vitamina C alle strade quando gli passano sopra, così da dare alle strade la forza per chiudere le ferite(buche). A parte le battute ottima iniziativa, la scorrevolezza eccellente bisognerà vedere gli altri dati e se sono buoni sarà veramente una grande innovazione. ...Ciao!
Ritratto di osmica
31 maggio 2011 - 09:06
=)
Ritratto di francuzzo
31 maggio 2011 - 14:56
vorrei sapere a quanto è stimata la vita del pneumatico. se dura + o - km di quelli normali. in ogni caso grande idea e grande iniziativa. speriamo solo che il prezzo non sia una cosa esagerata.
Ritratto di board90
31 maggio 2011 - 18:06
5
Vorrei valutarl€ presto.. chissà quando le altre misure.. Ma la prova da 55mt con quali gomme l'avranno fatta?
Ritratto di beppe81
31 maggio 2011 - 18:47
beh, gomme "normali", no?!! :D me lo chiedo anch'io... così come mi chiedo le prestazioni (durata, tenuta di strada, sicurezza...) a quali gomme sono paragonabili, se a gomme top di gamma o a gomme di 15 anni fà.
Ritratto di board90
31 maggio 2011 - 19:15
5
Dalle info che trovo nel web sembra che durino di più rispetto alle dirette concorrenti (e poi scrivono fonte Yokohama) e siano migliori nelle varie prove contro le dirette concorrenti..(fonte yok..) quindi i voti se li sono messi da soli!! Spero siano seri..!
Pagine