NEWS

Da pneumatici invernali a estivi: i gommisti chiedono proroga

Pubblicato 29 aprile 2020

La sostanziale conferma delle misure restrittive fino al 17 maggio non consente a tutti di sostituire le invernali in tempo per il 15.

Da pneumatici invernali a estivi: i gommisti chiedono proroga

CHIEDONO UNA PROROGA - La cosiddetta filiera italiana pneumatici, della quale fanno parte tra gli altri Airp, Assogomma e Federpneus ha formalmente richiesto alle autorità competenti, una proroga dal 15 maggio al 15 giugno 2020 per effettuare le operazioni di cambio gomme (da invernali a estive) da parte dei gommisti. Una richiesta motivata da quanto espresso dall’ultimo DPCM del Consiglio dei ministri dove si confermano sostanzialmente le precedenti misure restrittive e dove si proroga il loro termine di scadenza al 17 maggio 2020. 

PESANO LE LIMITAZIONI - Il principio regolatore è perciò sempre quello di consentire ai cittadini solo spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute. Dal nuovo DPCM si evince perciò che nulla cambierà nell’attività dei gommisti a partire dal 4 al 17 maggio. Potranno effettuare il cambio gomme solo a quei clienti che saranno in grado di motivare il loro spostamento. È evidente, secondo quanto dichiara il comunicato, che queste restrizioni di fatto renderanno di fatto impossibile completare le operazioni di smontaggio degli pneumatici invernali e rimontaggio di quelli estivi entro il 15 maggio. Da qui la richiesta di una proroga al 15 giugno.

IL CAMBIO VA FATTO - Va peraltro ricordato che il cambio gomme non è obbligatorio se il codice di velocità delle invernali è uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Obbligatorietà o meno, si tratta comunque di un’operazione sempre fortemente consigliata, poiché le gomme invernali nelle stagioni calde hanno una resa decisamente inferiore alle estive.



Aggiungi un commento
Ritratto di treassi
29 aprile 2020 - 15:30
Ma questo inverno a cosa sono servite??? Mai comprate, catene a bordo e via..
Ritratto di Andre_a
29 aprile 2020 - 15:46
4
L’Italia è vasta, io le invernali le ho usate eccome. Io concederei un solo tipo di proroga, indipendentemente dal virus, un po’ come con le revisioni: se vieni beccato con le estive d’inverno o le invernali irregolari d’estate scatta la multa, a meno che tu non stia andando dal gommista a cambiarle.
Ritratto di treassi
29 aprile 2020 - 18:12
40 anni che guido da nord a sud, sempre 4 stagioni e mai avuto problemi :)
Ritratto di Andre_a
29 aprile 2020 - 18:59
4
Avevo capito che usassi gomme estive e catene, con le 4 stagioni è diverso. Io quest’anno sono andato spesso in montagna, non dico che le invernali siano indispensabili, ma mi hanno fatto comodo.
Ritratto di treassi
30 aprile 2020 - 07:17
:)
Ritratto di andrea999
30 aprile 2020 - 15:37
io ho casa in montagna ed in 30 anni le volte che ho dovuto mettere le catene si possono contare sulla punta delle dita. Non siamo a Berlino o Stoccolma dove anche in città le strade sono spesso innevate (e in Norvegia d'inverno usano le chiodate), qui da Milano a Roma la neve si vede col binocolo e sotto non si vede più (purtroppo)...
Ritratto di Mbutu
29 aprile 2020 - 15:57
Capisco che in questo periodo vada di moda fare richieste ma questa non l'ho capita. I gommisti sono autorizzati a stare aperti. SE ho l'obbligo di cambiare le gomme perchè il codice di velocità non consente di tenerle d'estate allora sono in grado di motivare il mio spostamento come situazione di necessità. Se invece non ho l'obbligo, dovrò fare attenzione ma posso rimandare senza che ci sia nessuna proroga. Avrebbe più senso dire che, dovendo magari operare ad organico ridotto, sarebbe difficile se non impossibile soddisfare le richieste per tempo.
Ritratto di Corsaro72
29 aprile 2020 - 18:10
Non ne sono cosi' sicuro, ho paura che ti possano fare la multa, non venendo interpretata come una situazione di necessita'.
Ritratto di lucaconcio
29 aprile 2020 - 21:40
2
Quindi una multa in un modo o nell'altro te la fanno lo stesso...
Ritratto di Mbutu
29 aprile 2020 - 23:18
Pronto ad essere smentito, ma ottemperare ad un obbligo di legge penso proprio rientri nelle attività consentite.
Pagine