NEWS

Great Wall, in arrivo la H6

10 giugno 2013

Il marchio cinese è in salute e ci sono piani di sbarco negli USA nel 2015. In Italia intanto, sta per arrivare il crossover H6.

Great Wall, in arrivo la H6
DALLA CINA ALL’AMERICA - La Great Wall, il più grande produttore privato di automobili cinese, è un marchio in forte crescita con piani di espansione a lungo termine anche al di fuori dei confini nazionali. Ha chiuso il 2012 con ricavi pari a 5,4 miliardi di euro ed un profitto di oltre 700 milioni di euro, un aumento rispetto all’anno precedente del 62 e del 43%. Nel primo quadrimestre del 2013 ha venduto più di 180.000 vetture (+38%) e conta di chiudere l’anno con 800.000 immatricolazioni, 130.000 delle quali destinate al mercato estero. È notizia recente l’intenzione della Great Wall di sbarcare negli Stati Uniti nel 2015, un paese particolarmente attento agli standard di sicurezza, a dimostrazione che il produttore cinese ripone la massima fiducia nelle proprie potenzialità.
 
 
LA H6 IN ARRIVO - In Italia, la gamma della Great Wall si compone della piccola Voleex C20R e del pick-up Steed 5. A breve debutterà la Great Wall H6 (nelle foto), erede della Hover 5, crossover presentata ad aprile al salone di Shangai e già commercializzata in Cina con il marchio Haval. Lunga 464 cm, larga 182,5 cm e alta 174,5 cm, la Great Wall H6 ha un passo di 268 cm e una capacità del bagagliaio compresa fra gli 808 e i 2010 litri a pieno carico. Dunque sarà una concorrente delle varie Ford Kuga, Honda CR-V e Toyota Rav 4. Inizialmente arriverà nel nostro paese con un 2.0 turbodiesel da 150 CV, che nel corso del prossimo anno potrebbe essere affiancato da un 1.5 turbo a benzina di pari potenza (la coppia massima però è di 210 Nm contro i 310 Nm della versione a gasolio).
Great Wall H6
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
23
11
18
25
37
VOTO MEDIO
2,6
2.63158
114
Aggiungi un commento
Ritratto di fabri99
10 giugno 2013 - 18:01
4
Sarò scettico, cinico, nazionalista, pieno di pregiudizi eccetera, ma a me sta H6 fa rabbrividire... Per prima cosa, esteticamente mi ricorda qualche auto, qua e là... Sembra si impegnino proprio a fotocopiare altre auto, chissà che magari una volta viene più bella la copia cinese dell'originale! Comunque, al frontale è un incrocio tra la SsangYong Rexton W e la Mercedes Classe M, il tutto con una marcata "spruzzata" di GMC, mentre dietro è una Tiguan\Touareg con i fari dell'Astra Wagon... In generale, credo sia orribile... Poi potrebbe rivelarsi un prodotto validissimo, ma sia qui in Europa che in USA, siamo ancora troppo chiusi e legati al nome e soprattutto alla provenienza... Questo accade soprattutto in europa, dove sembra che vediamo tutti solo tedesco... Un saluto!
Ritratto di Erdadda
10 giugno 2013 - 19:26
1
Davvero sconcertante. Però la preferisco ,se così si puo dire, alla vecchia. Sembra più solida. Mah staremo a vedere
Ritratto di Jinzo
10 giugno 2013 - 19:43
in tutto il mondo..e da tempo che la vedo sui siti di altri paesi europei e extra... tardi da noi
Ritratto di Jinzo
10 giugno 2013 - 19:46
è nata nel 2011 con motori 1.5cc 2.0cc e 2.0 diesel...cmq avrei preferito la haval m4 ...interno della scenic di qualke anno fa
Ritratto di Fr4ncesco
10 giugno 2013 - 20:01
Mi danno la stessa sensazione di sicurezza di quelle auto elettriche per bambini. Forse la prenderei se me la regalassero, ma dovessi spenderci soldi non lo farei, anche se pochi, sarebbe un cattivo investimento. Non mi danno nulla per il quale dovrei fidarmi, sono auto sviluppate da un momento e l'altro in economicità e senza esperienza, fin'ora hanno solo dimostrato palesi copiature, pessimi risultati nei crash test e scandali come utilizzo l'utilizzo di amianto. Piuttosto preferisco una buona vettura di seconda mano, contando anche che queste auto non hanno mercato nell'usato e una scarsa rete di vendita ed assistenza. Tra 1-2 anni se la GW lascerà l'italia e il concessionario cambierà gestione, chi mi garantirà pezzi di ricambio, garanzia ecc, considerando che saranno anche modelli poco diffusi? Mi ritroverei con una vettura relativamente nuova difettosa e invendibile.
Ritratto di marcoBS62
2 ottobre 2014 - 22:10
Rispetto la tua opinione ma ritengo che ( come si palesa dalle tue affermazioni) ben poco tu sappia della great wall, di loro ingegneri ( di cui molti europei nel nuovo sito produttivo bulgaro) della loro esperienza costruttiva del fatto che siano azionisti di marchi come Fiat, della loro strettissima collaborazione con Bosh ma in modo particolare si evidenzia che non hai mai posseduto una GW di ultima generazione con questo motore, ciò nonostante molte tue affermazioni sono condivisibili ma solo se il termine di paragone è errato, mi spiego: sicurezza ....è una necessità NON puoi importare auto in europa che non rispondano a rigidi standard di sicurezza ( rigidi rispetto a quelli di altri mercati) tanto è che le H6 destinate al mercato europeo NON provengono e NON hanno le medesime caratteristiche dei modelli per il mercato asiatico, lo sviluppo tecnologico di propulsori da parte di gw ha alle spalle un bagaglio culturale enorme e da una casa che risulta essere il primo costruttore cinese di fuoristrada, ciò non toglie che fino allo steed 5 non abbiamo visto gran chè ma ti garantisco che il propulsore non ha nulla da invidiare a quello di mezzi più costosi e blasonati , infiacchito solo dalla massa del mezzo che è dovuta all'utilizzo di lamiere di spessore molto generoso e di una montagna di cianfrusaglie a cui il consumismo ci ha abituato al punto di ritenerle indispensabili, per il resto l'utilizzo di una mescola contenente tracce di amianto sulla guarnizione dello scarico ( gonfiata a dismisura dai media che farebbero meglio a preoccuparsi delle tonnellate di amianto, di diossina , di polveri sottili e nanoparticelle che gli impianti industriali italiani ancora hanno-emettono) riguardava solo una piccola serie di vetture STEED immediatamente richiamate, la sicurezza è sicuramente superiore a molte scatole per sardine che portano marchi europei lo sviluppo tecnologico NON avviene da un momento all'altro semplicemente perchè fino al giorno prima non hai mai sentito parlade del tal mezzo e del tal marchio....il mondo è grande e a dirla tutta GW è presente in tutti i continenti ed in australia ad esempio è considerato uno dei marchi con il rapporto qualità / prezzo più alto riguardo alla rete vendita e assistenza non posso parlare perchè sono in zona fortunata ( a pochi km dall'importatore ufficiale) ma ad oggi , alla mia terza gw affiancata da altri marchi nel parco macchine non posso certo rimproverare nulla di particolare Verissima la perdita economica superiore alla media nella vendita usato sul poco diffusi non ci giurerei visto che lo steed ad esempio è stato un best seller di vendita nei pick up per parecchi mesi in testa al venduto e con tutte le riserve e i dubbi di persone come te è un risultato di cui non si può che tener conto . Ciò che possa accadere tra due - tre- dieci - cento anni non lo posso certo prevedere ma se mi chiedessero di scommettere 25000 euro ( il costo della h6 premium scontata) sul fatto che tra non 2 ma 10 anni GW sarà ancora presente non oslo in Italia ma in tutta europa in modo ancor più massiccio ( e con prezzi sempre meno vantaggiosi) ci scommetterei ! Ho tanti, forse troppi anni e sono passato dai tempi in cui Kawasaki , Honda , suzuki venivano guardate con sospetto e disgusto e dubbi dalla sella di uno "stornello" gli anni in cui Mitsubishi, NIssan, Kya , Hunday e la stessa Honda e persino le Toyota o le Subaru venivano giudicate "fatte dalla sera alla mattina, copiate, specchietti per allodole pieni di fronzoli pronte a sfaciarsi da alfisti e Lancisti convinti e cosa è accaduto poi ? ..... Alfa e Lancia sotto ala di Mamma Fiat si sono snaturate e i vari marchi .....pattona..... non oslo hanno conquistato il mercato ma hanno aperto l'era delle auto che l'officina la vedevano solo per i tagliandi ....e dopo il doppio di km dei modelli nostrani ..... invece di CRITICARE cerchiamo di fare tesoro del dinamismo e della competitività altrui perchè la verità è che mentre noi siamo a criticare seppellendoci di disoccupati e di ditte in fallimento o fallite c'è chi non solo cresce lavora e migliora ma con umiltà e voglia di impararare porta anche lavoro e investimento all'estero e quando per estero si intende EUROPA e anche ITALIA a me sta bene .
Ritratto di Sam1989
10 giugno 2013 - 22:22
Peccato che non ci sia mai un motore diesel... sempre benzina e gpl da great wall...
Ritratto di Jinzo
11 giugno 2013 - 01:37
sono super cancerogeni dovrebbero togliere di mezzo ogni auto diesel in circolazione nel mondo..chi produce e compra diesel finanzia le gravi percentuali di cancro alla gente
Ritratto di marcoBS62
2 ottobre 2014 - 22:25
Verissimo invece è notorio che la benzina, i gas petrolio liquefatti ( gpl) i polimeri di litio o di ferro, il piombo, l'acido, e le batterie ( auto elettrico-ibride) sono dei toccasana per la salute e per l'ambiente ! per non parlare del fumo di tabacco , della emissione di diossina delle emissioni che "sfuggono al controllo" ( vedi caso recente a BS) dei termo valorizzatori, delle discariche di prodotti chimici, di amianto ( vi siete mai chiesti dove finisce quando lo tolgono dai capannoni ? ), delle centrali termoelettriche ( credevate fossero scomparse ? ) di mega impianti industriali ( credete che l'ILVA sia il solo scandaloso caso in ITALIA ? ) Razionalizzare i trasporti su strada , l'utilizzo delle autovetture limitandone anche l'utilizzo ai casi di reale necessità a favore di mezzi di locomozione più ecologici non solo varrebbe molto di più che abolire un combustibile ma costerebbe molto meno inquinerebbe molto meno ( pensa solo alla rottamazione , per quanto assurda, di tutto il parco circolante a gasolio) e forse limiterebbe l'obesità e le malattie cardiovascolari che mietono ormai vittime quanto il cancro . ...dimenticavo io lo faccio da anni e ho anche risparmiato un bel gruzzolo rispetto a quando l'auto la usavo anche per fare 5 km .
Ritratto di SaverioS
11 giugno 2013 - 20:21
Perchè, nel resto del mondo ( Europa e Italia esclusa ) hanno capito ( anche perche costa poco..da loro ) che la benzina e l'unico carburante migliore per le auto da trasporto umano !!! Poi, specialmente in Italia possono sempre essere trasformate con costi accessibili a gpl o a metano..... cosa che con un diesel non e possibile fare, o meglio, OGGI e tecnicamente possibile, MA AMMESSO CHE QUALCUNO SIA IN GRADO DI ISTALLARE UN IMPIANTO GPL O METANO IN UN MOTORE DIESEL..... L'IMPIANTO COSTA UN BOTTO!!!!
Pagine