NEWS

Gruppo Renault: nel 2020 consegne in calo

Pubblicato 12 gennaio 2021

Come per molti costruttori, le vendite del Gruppo Renault scendono del 21,3% a livello globale attestandosi a 2.949.849 unità. Si attende ora la strategia di rilancio.

Gruppo Renault: nel 2020 consegne in calo

LE E ELETTRICHE CRESCONO - Il punto forse più importante del 2020 per il Gruppo Renault (che comprende Renault, Dacia, Alpine, Avtovaz e Samsung Motors), osservando i risultati commerciali diffusi, è la leadership tra i  veicoli elettrici in Europa. Un risultato importante soprattutto in un mercato travagliatissimo e tormentato dalla pandemia da Covid-19. Il Gruppo Renault ha raddoppiato le vendite, confermando la sua leadership, con 115.888 veicoli venduti. La Renault ZOE è l’elettrica più richiesta, con una crescita del 114%, che tradotta in numeri vale 100.657 unità.

PERDE PIÙ DEL MERCATO - A causa della crisi economica globale le vendite del Gruppo Renault, nel 2020, hanno registrato un calo del 21,3% toccando quota  2.949.849 veicoli, su un mercato automotive che subisce perdite del 14,2%. Dopo un primo semestre 2020 in cui le principali aree del Gruppo hanno subito l’impatto della pandemia, il secondo semestre hanno invece evidenziato performance migliori.

IN EUROPA - Le vendite del Gruppo si attestano a 1.443.917 unità, in calo del 25,8% su un mercato in forte calo del 23,6%. La marca Renault incrementa leggermente la sua quota di mercato passando al 7,7%, grazie al successo conseguito con il rinnovamento dei modelli del segmento B (Clio, Captur e ZOE) e il lancio della gamma E-TECH. La Clio è l’auto più venduta della sua categoria in Europa, con 227.079 unità. La Dacia ha registrato un calo delle vendite del 31,7%, con 385.674 veicoli venduti. Forte dell’offerta di nuovi motori bi-carburante, benzina e Gpl, proposta sulla maggior parte dei modelli (con il nome ECO•G), la Dacia realizza più del 25% delle sue vendite in Europa con motori Gpl. 

FUORI DALL’EUROPA - Al di fuori dell’Europa, le vendite del Gruppo Renault registrano una diminuzione del 16,5%, come conseguenza soprattutto del calo delle vendite in Brasile (-45%). In Russia, secondo Paese del Gruppo per volume di vendite, il Gruppo Renault è leader con una quota di mercato del 30,1%, in aumento di 1,2 punti. Le vendite diminuiscono del 5,5% su un mercato in calo del 9,2%. La Lada conferma la sua posizione di leader del mercato russo, con una quota del 21,5%: i modelli Granta e Vesta sono i più venduti. In India, le vendite diminuiscono del 9,4% su un mercato in calo del 18,8%. Renault raggiunge così una quota del 2,8%, grazie al successo della Triber. Nel primo semestre 2021, la gamma Renault (Kwid, Duster, Triber) sarà ulteriormente ampliata con l’arrivo della nuova suv Kiger. In Corea del Sud, la marca Renault Samsung Motors ha registrato un aumento delle vendite del 14,2% su un mercato in crescita del 5,5%, grazie al successo del nuovo modello XM3 lanciato a Marzo 2020. 

E NEL 2021? - Nel 2021 in Renault si dicono convinti che il proseguimento della nuova politica commerciale orientata alla redditività, grazie alla realizzazione del piano strategico Renaulution, che sarà presentato dall’a.d. Luca De Meo il 14 Gennaio 2021. Da ricordare infine che la crescita della mobilità green vedrà un ulteriore impuslo nel primo semestre della  gamma E-TECH che verrà ampliata con l’aggiunta di Renault Arkana ibrida, Captur E- ibrida e Mégane Berlina ibrida plug-in. 

Renault Clio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
76
83
35
34
35
VOTO MEDIO
3,5
3.4981
263




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
12 gennaio 2021 - 18:27
Cioè pure in crisi con 5 marchi o 6 e non tanto globali fanno metà di quello che dovrebbe (dovrebbe) fare FCA + PSA cioè Stellantis con 14...
Ritratto di BioHazard
12 gennaio 2021 - 20:47
E hai detto niente... meno della metà. Bah la Clio dicevano che vendeva tantissimo e ha fatto appena 227.000 unità in tutto il mondo
Ritratto di Meandro78
12 gennaio 2021 - 20:59
227k in Europa.
Ritratto di Cilindrata
12 gennaio 2021 - 21:45
*avrebbe venduto, Bio, l'Italiano per cortesia..
Ritratto di Meandro78
12 gennaio 2021 - 21:00
Qualcuno di quei 14 a breve non sarà più. Peccato. Ma Lancia proprio non può più continuare così
Ritratto di Giuliopedrali
12 gennaio 2021 - 21:11
Lancia sarebbe il marchio più facile da rilanciare, prova a rilanciare Alfa Romeo o Maserati, mica puoi farlo con la scarsa Ypsilon...
Ritratto di Meandro78
12 gennaio 2021 - 21:21
E con cosa la vorresti rilanciare dopo la fatica di PSA di inventarsi il Marchio DS. Che sarà pure un bidone, ma ha comunque 3 modelli e milioni di euro investiti sopra...
Ritratto di marcoluga
13 gennaio 2021 - 12:23
Nessun marchio è facile da rilanciare, ma probabilmente è più facile che lanciarne uno totalmente nuovo. E comunque Lancia deve ripartire da quasi zero, Alfa e Maserati invece sono tuttora presenti sui mercati.
Ritratto di Giuliopedrali
13 gennaio 2021 - 16:33
Invece è proprio Lancia ad avere successo già adesso, seconda o terza auto più venduta in Italia e basterebbe un altro modello magari crossover e ovviamente una nuova Ypsilon all'altezza dei tempi, il pubblico femminile già c'è basta scovarlo (con la i non la p non fraintendete) anche all'estero.
Ritratto di Giuliopedrali
13 gennaio 2021 - 17:26
Con la V non la P, certi argomenti mi danno fraintendimento...
Pagine